Home Arte e Cultura Torna a Giardini Naxos il Camper della Cultura che ha percorso 18...

Torna a Giardini Naxos il Camper della Cultura che ha percorso 18 mila Km alla ricerca della via dei Normanni

0 807
Il Sindaco Pancrazio Lo Turco ed il maestro Nino Buda

Il Sindaco Pancrazio Lo Turco ed il maestro Nino Buda

Forse è più di un mese  che il camper della cultura ha fatto ritorno alla base dalla quale era partito a fine aprile percorrendo ben 18 mila Km in 120 giorni e toccando 15 grandi città d’Europa.

  FINALITA’

La finalità della missione era quella di percorrere a ritroso il cammino effettuato dai Normanni  che nell’ XI secolo conquistarono la Sicilia partendo dalla penisola scandinava.

Ideatore dell’ambizioso progetto                                                                            

è stato architetto Sergio Pelligra componente del gruppo Naxos e presidente dell’Associazione Ecoculturale “Slowitaly”, capofila del progetto, che assieme alla cantante  giardinese prof. Maria Raneri  ha guidato l’operazione scientifica, su questo Camper attrezzato per ricerche multimediali.

 

INIZIATIVA

Il Gruppo di Naxos (partner operativo) ha sùbito aderito all’iniziativa dando il patrocinio assieme a quello del Comune di Giardini Naxos, della Federazione Tradizioni Popolari, l’Organizzazione internazionale IOV Italia, il Centro internazionale Etnostoria del Prof. Aurelio Rigoli di Palermo, l’Accademia delle Belle Arti di Catania, e la sponsorizzazione della “Siciliana Maceri” dell’ex chitarrista del Gruppo Naxos Benedetto D’Angelo. Pensate questo camper che si fermava nelle più grandi piazze d’Europa  con il logo del Comune di Giardini Naxos, e degli altri … e quante contravvenzioni abbiamo evitato, proibito sostare neanche per una foto (Berlino Porta di Branderburg). ( 3 minuti )

Parola a Sergio : “I primavera si terrà a Giardini Naxos un interessante convegno sulla ”insularirà” corredato da una mostra itinerante con foto sui lungomari normanni che partirà  dalla Sicilia per Ariano Irpino e poi in Svezia a Visby.”

Il progetto  prevedeva una sosta nel mar Baltico Quindi la scelta è caduta su quest’isola di fronte a Stoccolma che domina il mar Baltico. Gotland è una delle regioni della Svezia più ricche di storia, di arte e di tradizioni popolari. E’ un paradiso dove è rispettata la natura, il paesaggio, l’uomo. Non per niente si chiama GOTLAND terra di Dio

La capitale è Visby : è stata dichiarata nel 1995 Patrimonio dell’Umanità

Molti politici, scrittori e artisti  tra cui il regista Ingmar Bergman hanno scelto di farne la loro residenza abituale.  Esiste un laboratorio per la sperimentazione di energie alternative e di nuovi stili di vita, tanto da meritarsi il primo posto in Svezia come ”ekokommun” e l’appellativo di ”Isola del Domani”

   INVITO

Così grazie ad amici comuni che hanno creato un contattato con il Console onorario italiano in Svezia Prof. Diego Rossi che ha inviato al Comune di G. una lettera d’invito per me e per il sindaco Lo Turco a visitare l’isola di Gotland per gettare le basi al fine di sancire un gemellaggio tra Visby capitale dell’isola con Giardini Naxos e tra i loro rispettivi gruppi folklorici.

Nel corso della cerimonia il Cav. Nino Buda ha detto: Impedito all’ultimo momento per impegni, il sindaco Lo Turco mi ha delegato a rappresentare il Comune di Giardini Naxos dandomi due riproduzioni in oro di una moneta di NAXOS, che rappresenta Dioniso dio del vino, una per il Console e l’altra per Sindaco di Visby  (che è anche il Governatore dell’isola) (C’è da dire per valutare in che considerazione siamo stati presi) che la nostra visita è arrivata a ridosso del Ferragosto, quando tutto è fermo. Uffici chiusi visite sospese ecc. Eppure siamo stati ricevuti con grande interesse e simpatia, sia dal Console che si è dato da fare per promuovere gli incontri sia con la responsabile della Cultura Louise Hoffman e il giorno dopo, con il Governatore dell’Isola  sig.ra Meit Fohlin.

La responsabile del Governo isolano dopo aver sentito i nostri progetti si sono dichiarati disponibili al gemellaggio con Naxos per cui verranno intrapresi al più presto i dovuti contatti istituzionali.

Sia il console che il governatore hanno  gradito e accettato con piacere la moneta di Naxos e hanno ricambiato inviando una riproduzione della prima moneta di Gotland.”

Un regalo per il sindaco

Un regalo per il sindaco.0

 Il sindaco sfoglia il libro dell'Isola di Gotland

Il sindaco sfoglia il libro dell’Isola di Gotland

Un dono per il sindaco

Un dono per il sindaco

 

Foto di gruppo

Foto di gruppo

 

 

 

 

 

 

 

32

  • Print
Computer Hope