GENNAIO 2023
Home Authors Posts by Dott. Rosario Messina

Dott. Rosario Messina

Dott. Rosario Messina
1812 POSTS 0 COMMENTS
Email: direttore@siciliafelix.it

0 113

MESSINA- Numerosi gli studenti presenti alla Giornata Nazionale del Tricolore promossa dall’ANIOMRID (ass.nazionale Insigniti dell’Ordine al Merito della Repubblica italiana e Decorati) sezione territoriale di Messina, all’Istituto di istruzione superiore Francesco Maurolico .

L’evento svoltosi alla presenza di autorità civili, religiose e militari e delle associazioni combattentistiche e d’arma della Sicilia e della Calabria, è stato coordinato e moderato dal consigliere nazionale ANIOMRID, Cavaliere  della Repubblica avv. Silvana Paratore che ha sottolineato la valenza educativa dell’incontro voluto con e per gli studenti . Gli ideali e i valori racchiusi nel Tricolore sono indispensabili per la crescita dei giovani come cittadini:  una crescita ha sottolineato la Paratore, che passa attraverso il senso di appartenenza nazionale. L’ incontro si e’ aperto con l’ esecuzione dell’ Inno di Mameli eseguito dal coro dell’ istituto Maurolico. Ricordato il merito del concittadino Giuseppe Previti promotore nel 2010 dell’ iniziativa concretantesi nell’ esenzione pagamento diritti SIAE per l’ inno nazionale.

Presente il Sindaco di Messina dott. Federico Basile che ha sottolineato l’ importanza del Tricolore quale patrimonio culturale, nel cuore e nella mente di tutti noi italiani. La bandiera italiana si è tutti noi intesi come comunità.

A porgere i saluti all’incontro patrocinato dall’Università degli Studi di Messina, dall’Istituto del Nastro Azzurro fra combattenti decorati al valor militare – Federazione Provinciale di Messina, la dirigente scolastica dell’istituto prof.ssa Giovanna De Francesco che ha dichiarato importantissimo il celebrare il 226° anniversario della nascita della Bandiera italiana a scuola per trasmettere agli alunni quei valori di libertà, democrazia, solidarietà che stanno a fondamento della Nazione. Uno strumento ha concluso la De Francesco per far riflettere i giovani su come rispondere alle difficili sfide del nostro tempo mantenendosi nel solco di quei valori.

Fare memoria delle vicende legate al nostro Tricolore, per “non perdere le radici” di chi ci ha preceduto nella costruzione dell’Unità d’Italia, e soprattutto per mantenere vivi i sentimenti e gli ideali che sono presenti nella nostra Costituzione è stato il monito del Presidente Nazionale ANIOMRID Ufficiale Omri dott. Francesco Frazzetta.

Sensibilizzare il mondo della scuola alla conoscenza della Carta Costituzionale, dell’Inno nazionale ed al rispetto del simbolo per eccellenza dell’unità nazionale, il nostro Tricolore è stato il filo conduttore dell’intervento del componente della Commissione Giustizia della Camera dei Deputati On. Tommaso Calderone.

A seguire la tavola rotonda sul tema: SIMBOLI, VALORI E FORME DEL PROCESSO DI UNIFICAZIONE NAZIONALE DAL 1861 AD OGGI.

Insigni i relatori che sono intervenuti: Il prof. Luigi Chiara docente ordinario di Storia Contemporanea; Prorettore agli Affari generali dell’Università di Messina; Vicedirettore del Dipartimento di Scienze Politiche e giuridiche; Direttore del Centro studi sulle mafie. Nel suo intervento oltre a ricostruire brevemente le origini del tricolore italiano ha spiegato i nessi che lo legano al processo di costruzione della nazione secondo i principi di uguaglianza e libertà, poi assunti a simbolo e fondamento della tradizione democratica della Repubblica sin dalla sua nascita. A seguire ha preso la parola il professore Luigi D’Andrea ordinario di diritto costituzionale che si è soffermato sul tricolore unico simbolo della Repubblica menzionato dalla Carta costituzionale, tra i principi fondamentali (perciò sottratto alla stessa revisione costituzionale, oltre che alla potestà del legislatore ordinario). Esso esprime l’identità nazionale e perciò dell’ordinamento statale, simbolicamente richiamando i valori sui quali tale identità/unità si fonda e nei quali la stessa si riassume. Nel sistema costituzionale vigente, l’unità ha dichiarato D’Andrea non può che declinarsi in feconda relazione con il pluralismo: non si dà unità che non risulti dal confronto, dal coordinamento e dalla sintesi delle differenze. Ed a conferma di tale “logica”, si consideri che il nostro sistema prevede l’esposizione anche della bandiera dell’UE e di vessilli e gonfaloni propri dei diversi enti territoriali (art. 1 l. n. 22/1998 e art. 12 DPR n. 121/2000).

Sulla bandiera di guerra e sul ruolo dell’esercito italiano nel processo di unificazione nazionale si è soffermato il Comandante di distaccamento del 5° RGT Fanteria Aosta Ten.Col. Domenico Oppedisano.A conclusione della tavola rotonda interesse ha suscitato l’intervento del Prof. Biagio Ricciardi presidente dell’Istituto del Nastro Azzurro fra combattenti decorati al valor militare – Federazione Provinciale di Messina: associazione Combattentistica fra Combattenti Decorati al Valor Militare posta sotto la Vigilanza del Ministero della Difesa, fondato dal Capitano Ettore Viola (MOVM, 2 MAVM, Cavaliere OMS) il 26 Marzo del 1923 come Legione Azzurra. Dettagliata la sua relazione sul Nastro azzurro fedele custode della memoria di coloro che fecero e continuano a fare l’Italia, nel centenario della Fondazione. L’evento si è concluso con la speranza ribadita dalla Paratore,  che celebrazioni come questa  facciano riscoprire ogni volta la nostra storia, per vivere in maniera più critica e consapevole il presente.

A seguire un momento conviviale ed il taglio della torta tricolore.

L'Avv..Silvana Paratore

L’Avv..Silvana Paratore

Il tavolo dei relatori

Il tavolo dei relatori

Autorità presenti alla cerimonia

Autorità presenti alla cerimonia

Un momento della cerimonia

Un momento della cerimonia

Il pubblico presente alla cerimonia

Il pubblico presente alla cerimonia

Il momento conviviale ed il taglio della torta tricolore

Il momento conviviale ed il taglio della torta tricolore

0 89

 MESSINAIl 7 gennaio 2023 ore 9:30 nell’Aula Magna Istituto di istruzione superiore Francesco Maurolico  di Messina sarà celebrata la Giornata Nazionale del Tricolore, alla presenza degli studenti e delle  Autorità religiose, civili, militari. Invitate le associazioni combattentistiche e d’arma del territorio siciliano e della regione Calabria. L’evento con cui sarà celebrato il 226°Anniversario della Nascita della Bandiera italiana è  promosso dall’ A. N. I. O. M. R. I. D. (Associazione Nazionale Insigniti dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana e Decorati) sezione territoriale di Messina col patrocinio dell’Università degli Studi di Messina, dell’Istituto del Nastro Azzurro fra combattenti decorati al valor militare – Federazione Provinciale di Messina, ed è coordinato e sarà moderato dal consigliere nazionale A.N I. O. M. R. I. D. Cav. OMRI Avv. Silvana Paratore. Tra gli illustri relatori della tavola rotonda sul tema: Simboli, Valori e forme dell’unità nazionale dal 1861 ad oggi:  il prof. Luigi Chiara ordinario di Storia contemporanea e Pro-rettore Affari Generali dell’Università degli Studi di Messina;  il prof. Luigi D’Andrea, Ordinario dell’Università degli Studi di Messina,; il Ten. Col. Domenico Oppedisano Comandante del Distaccamento del 5°Rgt Fanteria Aosta- Esercito italiano; il prof. Biagio Ricciardi Presidente dell’Istituto del Nastro Azzurro fra combattenti decorati al valor militare – Federazione Provinciale di Messina. Previsti i saluti istituzionali della Dirigente scolasti.ca prof.ssa Giovanna De Francesco, del Presidente Nazionale A. N. I. O. M. R. I. D.  Ufficiale Cav.  OMRI Dott. Francesco FrazziL etta e gli interventi dell’Assessore regionale ai beni culturali e dell’identità siciliana On. Elvira Amata  e del componente Commissione Giustizia della Camera dei Deputati On. Tommaso Calderone.

L'Avv. Silvana Paratore

L’Avv. Silvana Paratore

La locandina dell'evento

La locandina dell’evento

 

0 136

Taormina – La Perla dello Jonio è tornata ai fasti del precovid riproponendo la tradizionale festa di fine anno svoltasi, quest’anno, in Piazza Duomo. L’evento è stato promosso dal  Comune di Taormina in collaborazione con la Società Cooperativa ITC XXIV Maggio e l’Assessorato al Turismo, Sport e Spettacolo della Regione Siciliana.   Tra i promoter della serata di fine anno Salvo Mannino “management” il quale ha sottolineato il grande successo fatto registrare dallo spettacolo di fine anno per il Countdown di mezzanotte. “E’ stato un grande successo” ha commentato Mannino a fine serata “ con un pubblico numeroso e non solo  siciliano ma anche straniero venuto a Taormina per festeggiare l’arrivo del 2023. E’  stata un serata fantastica con un pubblico elegante. Dopo la disastrosa pandemia la gente ha voglia di tornare a divertirsi e lo ha fatto venendo in gran numero a Taormina la notte di Capodanno.  Ringrazio il Sindaco Mario Bolognari, l’assessore al turismo, spettacolo Andrea Carpita, la Giunta, il Consiglio comunale e la Presidente Lucia Gaberscek, il consigliere Manfredi Faraci e gli uffici comunali che hanno permesso la realizzazione dell’evento. L’ASM con il segretario generale del Comune di Taormina Dott. Giuseppe Bartorilla.  Il commissariato  di Polizia Taormina e tutte le Forze dell’ordine. L’Assessore al turismo, sport, spettacolo della Regione Siciliana Francesco Scarpinato.  Aberto Cardillo Il capo segreteria del Presidente dell’Assemblea della Regione Siciliana Gaetano Galvagno.  Facendo squadra e sistema si riesce ad ottenere un grande evento di successo”.

A Taormina il 2023 è dunque arrivato sotto i buoni auspici. Durante la serata  ha suonato  il produttore di dance hit Joe Bertè che è stato da poco a Dubai il quale ha creato una sinergia di musica con Taormina. A dare tono alla serata la vincitrice “The look of the Year” Stile 2022 Aurora Solarino. La serata è stata condotta   dalle gemelle  Vanessa e Manuela Melita volti noti della TV. Presente anche il regista Fabio Di Dio Buono e il fotografo Rocco Bertè con la collaborazione di Maskenada e l’agenzia Sam di Salvo Zappalà e tanti partner che hanno collaborato.

La Serata di Piazza Duomo. Al centro Salvo Mannino Management

La Serata di Piazza Duomo. Al centro Salvo Mannino Management

0 51

Catania – Un grande successo,  per l’appuntamento, il terzo del ciclo, con le ultime due novelle lette dall’attore e regista Gianni Salvo mentre Aurora Cimino, accompagnata al pianoforte dal maestro Pietro Cavalieri, ha eseguito le ballate di Lina Maria Ugolini. Sabato prossimo la struttura di via Etnea a Catania aprirà gratuitamente, dalle 19 alle 23, i propri saloni offrendo una “grande sorpresa”: un plastico del Parco archeologico di Morgantina e della Villa del Casale di Piazza Armerina. L’iniziativa benefica con Telethon

 “Con questa terza serata di Verga, parole da vedere si è concluso il ciclo di incontri che, dedicato a sei novelle dell’inventore del Verismo, ha riscosso un grandissimo successo e avviato una nuova fase della vita del Polo Tattile Multimediale, oggi centro culturale e non solo museale”.

Non si era ancora spenta, ieri nell’auditorium del Polo, l’eco degli ultimi, fragorosi applausi per il bravissimo attore e regista Gianni Salvo, per l’attrice e cantante Aurora Cimino e per il maestro Pietro Cavalieri al pianoforte, che Gaetano Renzo Minincleri, presidente del Consiglio regionale dell’Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti e della Stamperia Braille, aveva annunciato “tante nuove manifestazioni per il 2023”. E questo proprio grazie al successo del progetto voluto dallo stesso Minincleri e messo a punto da Angela Maria Messina, docente e non vedente, e da Lina Maria Ugolini.

“Abbiamo voluto parlare di Verga – ha spiegato la scrittrice - dedicandoci all’ascolto puro della parola, a quel linguaggio che sottolinea sentimenti elementari, passioni forti, nel bene e nel male. La dinamica di amori e tradimenti ha caratterizzato tutti e tre gli incontri in questo auditorium, fino alle ultime due novelle: l’amante di Gramigna, perdutamente infatuata di questo brigante, e poi i tradimenti di Pentolaccia”.

Lina Maria Ugolini ha ringraziato il presidente MinincleriAngela MessinaGianni SalvoAurora Cimino “e il maestro Cavalieri, il quale ha messo in musica le mie poesie dando vita alle ballate che sono state un po’ la cifra di questi incontri”.

Musica e poesia – ha concluso – si inserivano all’interno della narrazione asciutta del nostro Verga. Così le ballate hanno contribuito a suscitare, tra le parole, nuove emozioni attraverso il linguaggio della musica, conferendo un particolare fascino a questi incontri”.

Al termine della serata  il presidente Minincleri ha inoltre sottolineato come per la fine di quest’anno siano in programma ancora delle iniziative nel Polo Tattile, a cominciare dalla Notte di luce al Museo che si svolgerà la sera di sabato 17 dicembre.

“Un evento particolarmente sentito in questo periodo natalizio – ha spiegato Luca Grasso, direttore del Polo – e una maniera di uscire dall’atmosfera dello shopping per puntare sulla Cultura e su ciò che questo nostro museo ha da offrire, con l’accompagnamento delle musiche tipiche del Natale”.

“Sarà l’occasione – ha sottolineato Minincleri - di presentare alcune interessantissime ricostruzioni del Parco Archeologico di Morgantina e della Villa Romana del Casale, a Piazza Armerina. Esporremo un plastico che ricostruisce la zona dell’antica Morgantina, con il teatro, l’agorà, le botteghe. E ci sarà anche un pezzo di mosaico tattile che è stato riprodotto dai nostri tecnici per consentire anche a non vedenti e ipovedenti di apprezzare l’archeologia”.

Saremo aperti dalle 19 alle 23 – ha concluso Grasso – e siamo convinti che sarà una serata emozionante per tante famiglie, con tanti bambini. Abbiamo anche aderito all’iniziativa di Telethon in favore della Ricerca sulle malattie oculari genetiche. Per raccogliere fondi distribuiremo infatti dei cuori di cioccolata di gran marca”.

Un momento della serata

Un momento della serata

La presentazione della serata

La presentazione della serata

Il pubblico presente

Il pubblico presente

Un momento della serata

Un momento della serata

0 147

Forcella (Napoli) – Mercoledì 21 dicembre 2022 alle ore 16:00 a Napoli, presso lo Spazio Comunale Piazza Forcella – Biblioteca Annalisa Durante, via Vicaria Vecchia 23,

SOLSTIZIO D’INVERNO A FORCELLA

Il Natale di Neapolis, iniziativa parte del progetto “Infanzie. Racconti di Natale” a cura di I Teatrini in collaborazione con l’APS Annalisa Durante, promosso e finanziato dal Comune nell’ambito della, Interverranno:

  • Maura Striano, Assessore all’Istruzione e alla Famiglia del Comune di Napoli
  • Elviro Langella, docente di storia dell’arte
  • Fra Fedele Mattera, francescano e zampognaro
  • Giuseppe Perna, presidente APS Annalisa Durante
  • Stefania Colicelli, D.S. I.C. Adelaide Ristori di Napoli
  • Giuliana Zoppoli, D.S. I.C. Campo Del Moricino
  • Luciano Maria Monaco, D.S. I.C. Paolo Borsellino
  • Suor Cecilia, Scuola Cardinale Corrado Ursi

Concluderà l’evento la cerimonia di premiazione “Natale a scuola”.

La fondazione di Neapolis nel 472 a.C., proprio il 21 dicembre – giorno del solstizio d’inverno – ed il valore altamente simbolico del quartiere Forcella nelle origini astronomiche della città, come testimoniata da Dicearco di Messina in un frammento ricostruito dallo studioso napoletano Renato Palmieri; la “Y” pitagorica e l’antico motto del Sedile di Forcella “Ad bene agendum nati sumus” (“Siamo nati per fare il bene”), forza motrice ed ispiratrice del nuovo orizzonte da costruire; l’Associazione Annalisa Durante e la Biblioteca alla stessa dedicata; “La Meridiana dell’Incontro” progetto di gemellaggi e scambi culturali fra giovani artisti, enti ed associazioni di tutt’Italia, del prof. Elviro Langella, in un’ottica di Rigenerazione e di Rinascita delle realtà più complesse.

La premiazione “Natale a scuola”.

Un pomeriggio dedicato e da dedicare che “sa di buono”, anello di congiunzione di quella partecipazione e sinergia tra istituzioni, cittadini, enti ed associazioni,necessarie a costruire, mattone su mattone, nuove opportunità di formazione e di crescita, fondamenta di quel cambiamento al quale ognuno è chiamato a concorrere, per quanto di sua competenza, affinché il domani dei nostri giovani sia nei nostri territori, ricchi di Bellezza, Cultura e Tradizioni, elementi “unici” che Tutti Insieme siamo chiamati a “tradurre” in opportunità da offrire.

La Locandina

La Locandina

 

0 1160

Il baritono Alessandro Maccari da poco ha pubblicato cinque Saggi con la Casa Editrice Cuecm di Catania che sono in distribuzione nazionale con La Feltrinelli. Ecco i loro titoli: “La musica vocale da camera-aspetti didattici ed estetici”, “Trovatori e Trovieri-origini dell’aria da camera”, “La musica vocale da camera di Rossini, Donizetti, Bellini e Verdi”, “La liederistica di Franz Schubert”, “La Gioia del Canto é Universale-Robert e Clara Schumann”.

Nel contempo, sono stati pubblicati tre CD che vedono Alessandro Maccari eseguire circa 30 brani di repertorio Operistico, Cameristico e Liederistico di grande livello, mettendo in risalto la versatilità di questo interprete, capace di diversificare le sue interpretazioni seguendo gli stili e le diverse epoche storiche, con uno studio non solo tecnico/vocale, ma con un’attenta ricerca estetica.

La voce del Baritono Alessandro Maccari continua a conquistare il pubblico in tutta la vasta attività operistica e Concertistica e in quest’ultima é accompagnato al pianoforte dalla versatile Luisa Pappalardo, soprano e pianista. I CD sono curati dalla Produzione Musicale L. O. S. Lyric Opera Symphony SIAE 2022.

ll duo musicale Maccari – Pappalardo, ha all’attivo numerosi concerti in tutto il territorio siciliano e continua la sua attività artistica prediligendo, per l’esecuzione del proprio repertorio operistico, luoghi d’arte dove ha sempre dimostrato grande livello musicale e dove la cultura è il “centro” dell’evento. I loro concerti , sono frutto di una attenta ricerca del repertorio, che tiene conto dell’estetica, della storia e dell’arte scenica interpretativa. Schumann, Mendelssohn, Schubert, Mozart, Rossini, Bellini, Verdi, sono alcuni dei loro musicisti preferiti che propongono nei loro concerti dove la voce umana (del baritono Maccari) diventa  strumento dialogante con il pianoforte (con il quale la prof.ssa Pappalardo accompagna con talento e bravura Maccari), in una indiscutibile fusione di variegate sonorità. A questo proposito il baritono Alessandro Maccari ha dato spesso prova della sua grande tecnica. Un cantante verdiano che nello stesso tempo riesce ad intensificare la delicatezza dei suoni, in una gamma varia di sfumature, mantenendo la potenza della sua bellissima voce.

Le loro attività culturali per il prossimo futuro hanno già un palinsesto ricco di appuntamenti che nei prossimi mesi li vedranno ancora protagonisti in tanti luoghi culturali prestigiosi della Sicilia.

Il baritono Alessandro Maccari

Il baritono Alessandro Maccari

la pianista Luisa Pappalardo

la pianista Luisa Pappalardo

I tre Cd pubblicati da  Maccari

I tre Cd pubblicati da Maccari

Uno dei saggi pubblicato da Maccari

Uno dei saggi pubblicato da Maccari

 

0 137

Giardini Naxos (Me)Il 23 dicembre in un noto locale di Giardini Naxos il cantautore siciliano Simone Lo Porto si esibirà in concerto proponendo  il repertorio di “Un viaggio nel magico” il suo secondo lavoro in uscita su etichetta Vrec. Il disco è anticipato dal singolo ‘Fiamma su Famma’, attualmente in promozione radiofonica. “Un viaggio nel magico” è un vero e proprio percorso, raccontato canzone per canzone, dell’esperienza sudamericana del cantautore italiano: dalla partenza predetta da una cartomante passando poi per Venezuela, Brasile, Perù, Bolivia, Cile, Ecuador, Argentina, Paraguay ed infine Colombia, attraverso storie (‘Garibaldi’), incontri passionali (‘Bela Mirela’, ‘Noir’), paesaggi (‘L’immagine di te’, ‘Tierra Buena’) e molto altro. Simone Lo Porto cantautore nato a Milano ma Siciliano d*adozione e di spirito. Il concerto del 23 è frutto della ricerca certosina di Andrea Avanzato e Giuliano Reyes  che, da tempo, organizzano serate musicali dove hanno cercato di proporre artisti validi e di stili differenti. Con Lo Porto si esibiranno anche Mirko Greco alla chitarra e Andrea Liitta alla batteria.

La locandina del concerto

0 114

Venerdì 16 dicembre a Giardini Naxos si esibirà in un noto locale di Naxos il chitarrista Carmelo Pipitone. Nel corso della serata presenterà il suo ultimo album “Segreto Pubblico” .  A mettere a segno questo straordinario  evento due noti mattatori di eventi musicali, Andrea Avanzato e Giuliano Reyes che sono riusciti a  portare a Giardini Naxos il noto musicista. “Carmelo Pipitone” commenta Andrea Avanzato “è una stella del panorama musicale nostrano e non poteva mancare nelle nostre serate che hanno visto protagonisti tanti nomi eccellenti della musica nazionale ed internazionale. Si prospetta una serata coinvolgente  che spero possa rimanere nei cuori di tutti.”

CARMELO PIPITONE

Con i Marta sui Tubi ha pubblicato 6 album in studio: Muscoli e dei (2003) – C’è gente che deve dormire (2005) – Sushi & Coca (2008) – Carne con gli occhi (2011) – Cinque, la luna e le spine (2013) – Lostileostile (2016), un album dal vivo Cinque HYPERLINK “https://it.wikipedia.org/wiki/Cinque,_la_luna,_le_spine_e_il_live”, la luna, le spine e il live (2013) e una raccolta dei brani più importanti Salva Gente (2014).

Preziose le collaborazioni con artisti del calibro di Lucio Dalla, Franco Battiato, Enrico Ruggeri e tappe importanti come il Primo Maggio a Roma, Italia Wave prima dei Placebo, le apparizioni legata alla fiction “Romanzo Criminale” e le prestigiose partecipazioni alla trasmissione “Che Tempo Che Fa”.

 Nel 2009 Carmelo Pipitone riceve il Premio Insound come migliore chitarrista acustico. Partecipa al Festival di Sanremo 2013 nella categoria “Big” con due brani “Dispari” e “Vorrei”, duettando, nella serata dedicata ai brani storici, con Antonella Ruggiero.

Nel 2014 contribuisce alla formazione della superband O.R.K. con Lorenzo Esposito Fornasari (Hypersomniac, Bersèk) voci e tastiere, Carmelo Pipitone alle chitarre, Colin Edwin (PorcupineTree) al basso e PatMastelotto (King Crimson) alla batteria.

Nell’estate del 2017 inizia a suonare con i Dunk (Ettore, Marco Giuradei e Luca Ferrari dei Verdena) e anche questa collaborazione gli permette di andare in tour per i Club e Festival d’Italia per tutto il 2018. Nel frattempo accumula materiale per la sua prima pubblicazione da solista. Il suo primo album da solistaCornucopia” è uscito il 16 novembre per La Fabbrica etichetta indipendente ed è stato prodotto da Lorenzo Esposito Fornasari.

 Carmelo Pipitone – Segreto Pubblico

“Segreto pubblico” è il secondo album da solista di Carmelo Pipitone, chitarrista e cofondatore del gruppo Marta sui Tubi e membro delle band O.R.K. e Dunk.

Il disco, che vede nuovamente la produzione artistica di Lorenzo Esposito Fornasari, già al lavoro al fianco di Carmelo Pipitone nel precedente “Cornucopia”, è stato anticipato dal singolo e video “Le mani di Rodolfo”.

Musicista dalla creatività instancabile e dalla grande originalità compositiva, Carmelo Pipitone ha fatto della potenza del suono e di un linguaggio ossimorico e viscerale i suoi marchi di fabbrica, consegnando, a due anni di distanza dall’esordio solista, 11 nuovi brani che presenta con queste parole: “Terrore, ricordi di felicità, mani che sfiorano, amici scomparsi, lettere perdute nel tempo, sogni, incubi, passioni, abusi, cadute  e ricadute, vertigini della mente, allucinazioni e ossessioni.

Queste 11 canzoni sono il ritratto del nostro lato oscuro, è un segreto che tutti possono toccare come si tocca un livido anche se ci fa male.” Con il precedente album “Cornucopia”, ha raccolto i consensi della critica e il favore del pubblico, realizzando anche un lunghissimo tour di presentazione che è stato teatro perfetto della sua dirompente carica rock e delle sue capacità performative.

Il chitarrista Carmelo Pipitone

Il chitarrista Carmelo Pipitone

 

 

0 137

Giardini Naxos (Me) – Il 23 dicembre alle ore 15 nella Palestra Comunale di Giardini Naxos si terrà il torneo di basket 3vs3 Naxos Xmas Tournament, che vedrà partecipare tantissimi ragazzi provenienti dalla Sicilia orientale. Le iscrizioni sono aperte e si chiuderanno il 19 dicembre e possono partecipare tutti gli atleti appassionati di basket. Un evento che arriva alla sua quarta edizione e che negli anni ha alzato l’asticella garantendo a tutti i partecipanti divertimento e competizione.

Gli organizzatori Davide Amoroso e Alex Spadaro promuovendo l’evento hanno detto: “Vi aspettano per una giornata ricca di emozioni e trofei. Saranno infatti premiati 1°, 2°, e 3° squadra classificata e, consegneremo un premio al miglior giocatore del torneo. Ad ogni partecipante sarà consegnata una canotta con la quale potrà disputare le varie partite del torneo. Un ringraziamento al Comune di Giardini Naxos“.

La locandina dell'evento

La locandina dell’evento

Davide  Amoroso

Davide Amoroso

0 155

CATANIA -Il tema dei femminicidi e la giornata Internazionale contro la violenza sulle donne hanno visto in prima fila, nell’impegno di promuovere la cultura contro ogni forma di violenze e di soprusi, il Kiwanis International-Divisione Sicilia 2, insieme al Club Acicastello Riviera dei Ciclopi e al Club Catania Centro che ha organizzato un importante convegno su questi temi, svolto all’hotel Nettuno di Catania. Su iniziativa della Prof. Cristina Tornali, Presidente del Kiwanis Acicastello -Riviera del Ciclopi e dall’avv. Antonio Greco, Presidente del Kiwanis Catania Centro hanno relazionato le dottoresse Shannon Arden e Amy Jo Jenkins. Tema in oggetto è stata la esposizione del Progetto SAPR che il governo USA promuove per realizzare un impegno di lotta ai femminicidi e alle violenze sessuali sulla donna, ma, come ha sottolineato il Dott. Alberto Lunetta il programma operativo i rivolge a tutte le violenze, secondo gli standard americani, verso tutti i fragili.  La presenza delle due dottoresse statunitensi è avvenuta grazie al Dott. Alberto Lunetta, rappresentante delle relazioni esterne della base di Sigonella. Il Luogotenente del Kiwanis Sicilia 2 Dott. Antonio Sciuto ha onorato con la sua presenza e le sue parole il riuscitissimo evento, nell’ambito del quale è stato esposto il Progetto e Premio Internazionale Virdimura, esordito già anni fa con il placet della Società Italiana di Storia della Medicina, che promuove la lotta ai femminicidi e ogni forma di sopruso e la sensibilizzazione nella società civile dei temi dell’autismo e della salvaguardia dei diritti dell’infanzia. Per onorare questi temi è stato conferito al progetto americano SAPR illustrato dalle dottoresse americane.

Il premio internazionale Virdimura giunto all’ottava edizione, dopo un primo riconoscimento per i suoi studi, alla prof. dott. Tornali, viene poi da lei ulteriormente promosso nell’ambito internazionale, ottenendone un marchio riconosciuto nella Comunità Europea. Il prestigioso premio viene poi conferito a personaggi illustri e a programmi finalizzati a contrastare ogni forma di violenza e ogni forma di femminicidio, e, in particolare, contro la violenza verso tutti gli indifesi, in particolare i bambini autistici. L’Ain Onlus, Associazione Italiana per Neurodisabili, ne ha sponsorizzato l’evento e l’Accademia Arte Sanitaria ASAS, con il suo Centro Regionale Siciliano, ne ha dato il patrocinio.

Il Virdimura è già stato attribuito ad importanti figure istituzionali, del mondo del volontariato e dell’impegno contro l’autismo che hanno contribuito alla promozione del rispetto della donna, dell’infanzia e alla sensibilizzazione nelle scuole e nella società civile dell’impegno   nella cura e formazione dei bambini autistici. Il premio Internazionale Virdimura è stato istituito in onore della dott.ssa Virdimura prima donna al mondo ufficialmente medico, (1376) siciliana, catanese ed ebrea impegnata nella cura di donne, bambini e disabili, anziani e poveri, nella Sicilia del XIV. Il premio è già stato attribuito ad importanti personalità quali la Presidente della Repubblica di Malta, Marie Louise Coleiro Preca, per il suo aiuto concreto ai bambini autistici e, proprio nel corso del cerimoniale, sono state espresse le sue congratulazioni scritte per questa ultima edizione Kiwaniana. Altra premiata la scrittrice israeliana Miriam Jaskierowicz Arman per i suoi studi sulla voce e sull’autismo. Altri insigniti sono stati anche l’ambasciatore di Israele presso il Vaticano Zion Evrony, Suor Anne, la suora cattolica nigeriana promotrice alla lotta della tratta delle ragazze africane schiave del sesso. A Malta l’edizione del 2019 ha premiato la nota ricercatrice e psichiatra Ethel Felice per gli studi sull’autismo e sulla neurodisabilità. Il premio Virdimura è registrato con copyright in 38 paesi della Comunità Europea ed è presente nel registro ufficiale del Miur della Università e della Ricerca Scientifica.

Il  Luogotenente del Kiwanis – Divisione Sicilia 2 dott. Antonio Sciuto ha sottolineato come la Virdimura con il suo impegno alla tutela dei bambini e delle donne possa essere definita storicamente una Kiwaniana “ante litteram”.

Nel corso della Manifestazione è stata anche conferita una targa di riconoscimento al Dott. Alberto Lunetta per il suo impegno alla promozione della cultura dell’amicizia fra la comunità americana di Sigonella e di Sicilia sia nelle scuole che nelle istituzioni e nella società civile. I presidenti organizzatori dell’evento Cristina Tornali e Antonio Sciuto hanno sottolineato l’impegno assiduo del Kiwanis nel promuovere nella società civile, nelle scuole ed università la cultura della solidarietà e dell’amicizia e del ripudio di ogni forma di violenza. Nell’ambito dell’evento si è lanciato l’appello alla tutela delle donne, con numerosi interventi del pubblico, nonché della difesa dei diritti dell’infanzia e alla tutela dei minori soprattutto i bambini autistici, là dove si esercita spesso, afferma Cristina Tornali, la più perfida forma di violenza: il sopruso sugli indifesi.

LA FOTO CON I PREMIATI

LA FOTO CON I PREMIATI

Un momento della cerimonia

La prof.ssa dott.ssa Cristina Tornali consegna la targa di riconoscimento alle due dottoresse statunitensi

I protagonisti del Premio Virdimura

I protagonisti del Premio Virdimura

RIMANI IN CONTATTO