SETTEMBRE 2019
Home Tags Posts tagged with "angelo musco"

angelo musco

0 98

Milo (Ct)Il 3 agosto alle ore 21, al “Teatro Lucio Dalla” di Milo, si terrà “Milo Premia il Teatro”, attesissimo Galà di Premiazione del XIII Premio Nazionale Teatrale “Angelo Musco” diretto artisticamente da Mimì Scalia, organizzato dal Comune di Milo (Ct), dalla Regione Sicilia, dalla FITA Sicilia e dall’Associazione Culturale Filocomica Sant’Andrea di Milo.

La cerimonia conclusiva sarà condotta dal giornalista Salvo La Rosa. Ospite d’onore, special guest, l’acclamato artista Mario Incudine, che riceverà l’ambito “Premio alla carriera” e che, per l’occasione, regalerà indimenticabili momenti di spettacolo. Nel corso della stessa serata sarà assegnata una Targa alla Memoria all’attore Gilberto Idonea, scomparso lo scorso Ottobre, per l’occasione interverranno il figlio Alessandro Idonea e la moglie prof.ssa Raffaella Oliveri.

Il 2 agosto , la giuria, presieduta dall’Avv. Vincenzo Zappulla, presidente dell’istituto Storia dello Spettacolo Siciliano, e formata dalla prof.ssa Sarah Zappulla Muscarà (docente Letteratura Italiana, Letteratura Teatrale italiana, Storia del Cinema), dal sig. Turi Giordano (attore e regista), dal sig. Agostino Zumbo (attore e regista),  dal sig. Fabio Costanzo (attore), dal dott. Gianfranco Barbagallo (avvocato specialista in Diritto dell’Arte e Legislazione dello Spettacolo, consigliere regionale FITA Sicilia) e dal sig. Luciano Patanè (in rappresentanza del Comune di Milo), sceglierà i vincitori.

Concorrono per il prestigioso riconoscimento:  

  • Compagnia Teatrale “Cambia… Menti” di Santa Venerina in scena con “La Scatola di Marlene” di Nino Criscione, per la regia di Pietro Coco (selezionata, come da regolamento del Premio, tra le compagnie partecipanti alla rassegna teatrale invernale milese, a cura della Filocomica Sant’Andrea);
  • Associazione Caf “Cultura Arte Spettacolo” di Aci Catena (Ct) in scena con “Dyskolos” di Menandro, per la regia di Davide Pulvirenti;
  • Associazione Culturale “Dietro le Quinte” di Milazzo (Me) in scena con “Aragoste di Sicilia” di Gianni Grimaldi e Bruno Corbucci, adattamento di Romano Bernardi, per la regia di David Amalfa;
  • Associazione culturale “Carma” di Reggio Calabria (Rc) in scena con “1861 La brutale verità” di Michele Carilli, per la regia di Michele Carilli e Lorenzo Praticò;
  • Compagnia “Imprevisti e Probabilità” di Formia (Lt) in scena con “Neapopuli. Errando nell’Invisibile” di Giovanbattista Basile e Italo Calvino, adattamento di Raffaele Furno, per la regia di Raffaele Furno.

Novità di quest’anno il Biglietto d’oro che andrà alla Compagnia che avrà venduto il maggior numero di biglietti e l’omaggio teatrale allo scrittore appena scomparso Andrea Camilleri.

La locandina dell'evento

La locandina dell’evento

Il cantautore Mario Incudine

Il cantautore Mario Incudine

0 154

Milo – In un clima tradizionalmente festoso, sono stati annunciati, a Milo, i nomi delle compagnie finaliste che concorrono per l’assegnazione del XIII Premio Nazionale Teatrale “Angelo Musco” diretto artisticamente da Mimì Scalia, organizzato dal Comune di Milo (Ct), dalla Regione Sicilia, dalla FITA Sicilia e dall’Associazione Culturale Filocomica Sant’Andrea di Milo.

 La giuria, presieduta dall’Avv. Vincenzo Zappulla, presidente dell’istituto Storia dello Spettacolo Siciliano, e formata dalla prof.ssa Sarah Zappulla Muscarà (docente Letteratura Italiana, Letteratura Teatrale italiana, Storia del Cinema), dal sig. Turi Giordano (attore e regista), dal sig. Agostino Zumbo (attore e regista), dal sig. Fabio Costanzo (attore), dal dott. Gianfranco Barbagallo (avvocato specialista in Diritto dell’Arte e Legislazione dello Spettacolo, consigliere regionale FITA Sicilia) e dal sig. Luciano Patanè (in rappresentanza del Comune di Milo), dopo la attenta valutazione dei curricula e dei video di presentazione delle proposte artistiche delle numerose compagnie che hanno risposto all’avviso pubblico, ha scelto cinque compagnie teatrali che indichiamo di seguito in ordine di esibizione nello splendido “Anfiteatro Comunale Lucio Dalla” di Milo:

1)      Compagnia Teatrale “Cambia… Menti” di Santa Venerina in scena con “La Scatola di Marlene” di Nino Criscione, per la regia di Pietro Coco (selezionata, come da regolamento del Premio, tra le compagnie partecipanti alla rassegna teatrale invernale milese, a cura della Filocomica Sant’Andrea) – 29/07/2019 ore 21, Teatro Comunale Lucio Dalla di Milo;

2)      Associazione Caf  “Cultura Arte Spettacolo” di Aci Catena (Ct) in scena con “Dyskolos” di Menandro, per la regia di Davide Pulvirenti – 30/07/2019  ore 21, Teatro Comunale Lucio Dalla di Milo;

3)      Associazione Culturale “Dietro le Quinte” di Milazzo (Me) in scena con “Aragoste di Sicilia” di Gianni Grimaldi e Bruno Corbucci, adattamento di Romano Bernardi, per la regia di David Amalfa – 31/07/2019 ore 21, Teatro Comunale Lucio Dalla di Milo;

4)      Associazione culturale “Carma” di Bagnara Calabra (Rc) in scena con “1861 La brutale verità” di Michele Carilli, per la regia di Michele Carilli e Lorenzo Praticò – 01/08/2019 ore 21, Teatro Comunale Lucio Dalla di Milo;

5)      Compagnia “Imprevisti e Probabilità” di Formia (Lt) in scena con “Neapopuli. Errando nell’Invisibile” di Giovanbattista Basile e Italo Calvino, adattamento di Raffaele Furno, per la regia di Raffaele Furno – 02/08/2019 ore 21, Teatro Comunale Lucio Dalla di Milo

 “Anche quest’anno - dichiara Mimì Scalia, Direttore artistico del Premio “Angelo Musco” - siamo molto soddisfatti delle scelte fatte dalla nostra prestigiosa giuria e convinti che gli spettatori gradiranno questa policroma selezione. L’idea, coerentemente con quanto realizzato in passato, rimane quella di permettere a valenti compagnie teatrali (provenienti da tutta l’Italia) di esibirsi nel segno di una competitività costruttiva, divertente e di qualità. Non dimentichiamo che il teatro è e rimane uno specchio per la nostra coscienza, un luogo prezioso per ricevere e trasmettere informazioni e riflessioni utili al nostro divertimento come, e soprattutto, alla nostra crescita personale”.

Special guest Mario Incudine. Targa alla Memoria per Gilberto Idonea

Attesa per la serata intitolata “Milo Premia il Teatro” che si terrà al Teatro Comunale Lucio Dalla di Milo, alle ore 21, sabato 3 agosto 2019, con ingresso libero, che sarà condotta dal giornalista Salvo La Rosa e vedrà, tra gli altri, la presenza, in qualità di ospite d’onore, special guest, dell’acclamato artista Mario Incudine, che sarà premiato in quanto personaggio tra i più rappresentativi della nuova world music italiana, e che, per l’occasione, regalerà, come nel suo stile, indimenticabili momenti di spettacolo.

“Per me che vengo dal teatro, ricevere un riconoscimento così prestigioso è un grande motivo di orgoglio e un grande privilegio e, certamente, riconosco che i premi ricevuti nella propria terra hanno un valore ancora più importante e più alto – dichiara Mario Incudine -. Ringrazio la Commissione, la Direzione artistica e tutta l’organizzazione del Premio Musco del quale sono felice di poterne incarnare i principi. Naturalmente, quella sera, per ringraziare quanti hanno scelto di premiarmi e quanti interverranno, cercherò di fare confluire nella mia performance le mie due anime, quella teatrale e quella musicale, offrendo un percorso che possa unire tutte e due le arti.  L’artista, da sempre, ha un ruolo privilegiato, un ruolo sociale più che mai importante – aggiunge  Incudine -. L’artista deve smuovere le coscienze, creare una coscienza critica collettiva; credo che il teatro e la musica possano servire alla realizzazione di questo obiettivo, possano accendere il faro, possano fornire un’idea di come affrontare le delicate questioni del nostro tempo. Non dico possano sempre risolvere i problemi ma quantomeno aprirli, sviscerarli e darne una visione che può trovare condivisione. Ma, ripeto, la cosa importante è creare massa critica; creare un pubblico che pensa e non soltanto un pubblico che assorbe e che consuma in maniera passiva. Oggi, più che in passato, serve svegliare le coscienze e cercare di creare un ponte con raffiche di interrogati che non dobbiamo smettere di porci su fatti politici, sociali, culturale e umani”.

 

Mario Incudine – Poliedrico artista-cantastorie, riesce a far confluire la passione per musica con quella per il teatro e la scrittura portando la sua arte made in Sicily in giro per il mondo. Il suo ultimo progetto musicale, D’acqua e di rosi (Finisterre/Felmay), è una raccolta di canti d’amore in lingua siciliana in distribuzione in tutta Europa. Biagio Antonacci lo ha voluto come ospite nel suo brano Mio Fratello del cd Dediche e Manie (Sony Music, 2017) e Mario Incudine è stato chiamato ad eseguirlo dal vivo nel live tour nazionale di Antonacci per i palasport d’Italia.

Come coregista assieme a Moni Ovadia firma Liolà, opera nel cartellone del teatro Biondo di Palermo nel 2018  e attualmente in tour (spettacolo in cui è anche protagonista e autore delle musiche originali), e Le Supplici nella stagione dell’Istituto nazionale del dramma antico di Siracusa 2015, recitando e cantando anche nel ruolo del cantastorie e curandone la traduzione in siciliano e le musiche originali. Firma le musiche ed è tra i protagonisti (assieme a Ovadia e Valeria Contadino) dello spettacolo Il Casellante, tratto dal romanzo di Andrea Camilleri e diretto da Giuseppe Dipasquale, attualmente in tournée nazionale. È protagonista dello spettacolo di teatro musicale Mimì, da sud a sud con le note di Domenico Modugno che Incudine da vero mattatore porta in giro per l’Italia assieme alla sua band per la regia di Giuseppe Cutino e Moni Ovadia. Ha all’attivo tour in quattro continenti e collabora con alcuni tra i più importanti artisti della musica, del teatro e della danza: tra gli altri, Andrea Camilleri, Ambrogio Sparagna, Gaetano Savatteri, Alessandra Mortelliti, Rocco Mortelliti, Mariano Rigillo, Francesco De Gregori, Franco Battiato, Lucio Dalla, Alessandro Haber, Geppy Gleijeses, Massimo Ghini, Walter Matteini, Matteo Tarasco, Marinella Bargilli.

Nel corso della serata sarà assegnata una Targa alla Memoria all’attore Gilberto Idonea, scomparso lo scorso Ottobre, per l’occasione interverranno il figlio Alessandro Idonea e la moglie prof.ssa Raffaella Oliveri.

Nella foto Salvo La Rosa e, a destra, Mimì Scalia

Nella foto Salvo La Rosa e, a destra, Mimì Scalia

0 120

Milo – Annunciati i nomi delle compagnie che accedono alla selezione per l’assegnazione del XIII  Premio Nazionale Teatrale “Angelo Musco” diretto artisticamente da Mimì Scalia, organizzato dal Comune di Milo (Ct), dalla Regione Sicilia, dalla FITA Sicilia e dall’Associazione Culturale Filocomica Sant’Andrea di Milo.

La giuria del Premio dopo attenta valutazione delle domande ricevute e dei curricula sceglierà, tra quelle di seguito indicate, cinque compagnie teatrali che si esibiranno (nei giorni 29/7 – 30/7 – 31/7 – 1/8 – 2/8 e, con cerimonia di premiazione, il 3/8) nello splendido “Anfiteatro Comunale Lucio Dalla” di Milo:

1) Associazione “Teatro Due” – “L’Anatra all’Arancia” – Castellana Grotte (BA);

2) Compagnia teatrale “Piccolo Borgo Antico” – L’Incidente” – Lipari (ME);

3) Associazione Culturale “Pensieri Riflessi” – “Boeing Boeing” – Catania;

4) Compagnia “Le Maschere” –“ Si Vola” – Canicattini Bagni (SR);

5) Ass. Culturale “Teatranima” – “Il Mostro” (Studio Teatrale) – Agrigento;

6) Ass. Culturale “G. Grasso  –  Teatro Stabile Aci Catena”  – “Scuru” – Aci Catena (CT);

7) Ass. Culturale “Compagnia Liotru” – “Mio marito aspetta un figlio” – Catania;

8) Ass. C.a.f. “Cultura Arte Spettacolo” – “Dyskolos” – Aci Catena (CT);

9) Ass. Culturale “Dietro le Quinte” – “Aragoste di Sicilia” – Milazzo (ME);

10) Compagnia “Imprevisti e probabilità’” – “Neapopuli. Errando nell’Invisibile” – Formia;

11) Compagnia teatrale “Stabile dei nomadi” – “Il marito di mio figlio” – Leonforte (EN);

12) Ass. Tratrale “La cricca” – “Libere Clausure” – Taranto;

13) Ass. Culturale “Carma” – “1861 La brutale verità” – Bagnara Calabria (RC);

14) Ass. Teatrale culturale “Calandra” – “Edipo Re” – Tuglie (LE);

15) Compagnia teatrale “Piccolo palcoscenico” – “il Berretto a Sonagli” – Pomezia (RM);

16) Ass. Culturale “Il Belvedere” – “La Scuola delle Mogli” – Catania;

 

              COMPAGNIE PARTECIPANTI ALLA RASSEGNA INVERNALE

 

1) Ass. culturale “G. Grasso ” Teatro Stabile Aci Catena – “Funny Money” – Aci Catena (CT);

2) Compagnia teatrale “Ars Theatri” – “Amara a cu ci capita” – Zafferana Etnea (CT);

3) Ass. Culturale “La compagnia che non c’è” – “Matrimoniu putativu” – Guardia (CT);

4) Gruppo teatro “San Paolo” – “Li du’ surgivi” – Acireale (CT);

5) Gruppo teatrale “I Lauretani” – Le tre pecorelle…” – Acireale (CT);

6) Compagnia teatrale “Cambia…Menti” – “Lla Scatola di Marlene” – Santa Venrina (CT).

 

“Il Premio Angelo Musco – ribadisce Mimì Scalia – permette a valenti compagnie teatrali provenienti da tutta l’Italia di esibirsi con i loro talenti durante la fase finale. È un appuntamento attesissimo, come attesissimo è anche “il premio speciale” assegnato, di volta in volta, a prestigiosi personaggi che si sono particolarmente distinti in attività artistiche, sociali e culturali. Presto sveleremo altre interessanti novità. Siamo felici, anche quest’anno, sebbene le difficoltà economiche, di poter contare del sostegno dell’Amministrazione Comunale”.

Ph di Daniel Reina (del Premio Angelo Musco 2018); da sinistra verso destra il Sindaco di Milo, Alfio Cosentino, Salvo La Rosa e Mimì Scalia

Ph di Daniel Reina (del Premio Angelo Musco 2018); da sinistra verso destra il Sindaco di Milo, Alfio Cosentino, Salvo La Rosa e Mimì Scalia

0 365

Milo – Si è concluso, a Milo, tra il plauso generale di un pubblico calorosissimo e attento, il XII Premio Nazionale Teatrale e Letterario “Angelo Musco” diretto artisticamente da Mimì Scalia, organizzato dal Comune di Milo (Ct), con il patrocinio della Regione Sicilia e della Fita Sicilia, e dall’Associazione Culturale Filocomica Sant’Andrea di Milo.

La cerimonia conclusiva di premiazione magistralmente condotta dal giornalista Salvo La Rosa è stata animata da Manlio Dovì (artista rappresentato in esclusiva dall’agenzia di spettacoli Antonio Saeli Management), raffinato attore, cabarettista e imitatore italiano, che ha ricevuto il Premio alla Carriera: “Per la modernità comunicativa che lo ha reso riconoscibile dal grande pubblico televisivo come da quello inflessibile del teatro. Per le qualità imitatorie, la voce e la gestualità che identificano nitidamente estese abilità individuali, e la maturità artistica di elevato livello espressivo, come comprovato dai suoi più celebri ‘rifacimenti’ quali, solo per citarne alcuni: Francesco Cossiga, Vittorio Sgarbi, Luca Giurato, Piero Fassino, Carlo d’Inghilterra e, più di recente, Nicolas Sarkozy. Per la recitazione poliedrica, l’acume narrativo e lo sguardo vigile sulla contemporaneità che comprovano, parimenti, coerenza nella sperimentazione artistica e conseguente valore culturale”.

 Soddisfazione espressa all’unisono, con il Sindaco Alfio Cosentino, con l’Assessore alla Cultura Francesca Strano e il Vice Sindaco Concetta Cantarella, da Mimì Scalia che ha dichiarato: “Siamo molto soddisfatti, sebbene le cattive condizioni atmosferiche ci hanno costretto a spostare il nostro Galà di premiazione al Centro Servizi di Milo, la serata è stata indimenticabile e ricca di emozioni. Il nostro Premio cresce di anno in anno affermandosi sul territorio nazionale come comprovato dalla presenza di prestigiose compagnie da oltre lo stretto e dalla presenza di giornalisti e critici di risonanza nazionale. A breve daremo ragguagli concernenti la sezione Letteraria nel nostro premio che culminerà, come spiegato dal Prof. Mario Tropea dell’Università di Catania, con la cerimonia di premiazione, nel mese di dicembre. E, intanto, già da domani, con immutato entusiasmo, siamo a lavoro per il XIII Premio Musco”.

 La prestigiosa giuria presieduta dall’Avv. Vincenzo Zappulla, presidente dell’istituto Storia dello Spettacolo Siciliano, e formata dalla prof.ssa Sarah Zappulla Muscarà (docente Letteratura Italiana, Letteratura Teatrale italiana, Storia del Cinema), dal sig. Turi Giordano (attore e regista), dal sig. Agostino Zumbo (attore e regista), dal sig. Fabio Costanzo (attore), dall’Avvocato Gianfranco Barbagallo (specialista in Diritto dell’Arte e Legislazione dello Spettacolo, consigliere regionale FITA Sicilia) e dal sig. Luciano Patanè (in rappresentanza del Comune di Milo), dopo la attenta e corale valutazione delle proposte artistiche delle  compagnie precedentemente selezionate, ha scelto, concordemente e unanimemente, e non senza difficoltà vista l’ampia gamma di proposte teatrali, la rosa dei premiati qui di seguito riportata con le rispettive motivazioni:

  • Attrice Non Protagonista Liliana Simone del “Teatro Due” di Castellana Grotte (Ba). Motivazione: “Nella sua interpretazione di Gesualdina, ha saputo dosare la spigolosità del personaggio smussandolo con il suo carattere, riuscendo comunque a lasciare un segno nel cuore dello spettatore”.

  • Attore Non Protagonista Vittorio Goffredo del “Teatro Due” di Castellana Grotte (Ba). Motivazione: “Per il suo ruolo di Ferdinando, che non è il protagonista ma è comunque il fulcro dell’intero spettacolo, è riuscito ad interpretare perfettamente questo personaggio complesso e ricco di sfaccettature”.

  • Attrice Protagonista Soledad Agresti, di “Imprevisti e Probabilità” di Formia (LT). Motivazione: “Filumena Marturano è un personaggio visto e rivisto, Soledad Agresti è riuscita a renderlo intenso e credibile, pur nella particolare messa in scena, facendo commuovere ed emozionare il pubblico”.
  • Attore Protagonista Daniele Segalin, di “Theatre Degart”, Giardini Naxos (ME). Motivazione: “Al clown Dandy Danno con Diva G (Graziana Parisi) insieme nella vita e nella scena, che riesce a trasmettere il gusto autentico del ridere senza volgarità, la sua positività e lo fa con tanta dolcezza e poesia”.

  • Vincitrice del XII Premio Musco la compagnia “Imprevisti e Probabilità” di Formia (LT), con la commedia in tre atti, “Filumena Marturano” di Eduardo De Filippo, regia di Raffaele Furno che si è aggiudicato anche il premio “Migliore regia” con la seguente motivazione: “Per lo spettacolo ‘Filumena Marturano’. Rispettando la tradizione e il messaggio originale di Eduardo De Filippo, ha incorniciato lo spettacolo in una messa in scena moderna e dinamica. Trasformando la classica scenografia in un ring in cui i protagonisti sfogano tutte le loro incomprensioni boxando”.

Infine, ha vinto il “Gradimento del Pubblico” la compagniaIl Belvedere” di Catania, che ha proposto la commedia in tre atti, “La buonanima di mia suocera” di Giambattista Spampinato, regia di Antonio Liotta, affrontando con un taglio originale il problema universale della convivenza tra le diverse generazioni. Mentre il “Premio Speciale Fita” è andato all’attrice Vera Grasso.

“Siamo felici e molto soddisfatti di aver partecipato all’organizzazione del prestigioso Premio ‘Angelo Musco’ – dichiara la Presidente della ‘Filocomica Sant’Andrea’, Rosa Patanè -, un uomo di straordinario talento artistico che auspicava per Milo una proficua crescita culturale da impiegare come motore dello sviluppo con effetti benefici sia sul piano economico che su quello sociale”.

La serata è stata animata, nel segno della passione condivisa per il teatro, da numerosi interventi (anche per la consegna dei premi): Avv. Carmelo Pace (Presidente Nazionale Fita), Antonella Messina (Presidente Regionale Fita), dott. Massimiliano Salfi (Fondatore e Presidente del Progetto e della Onlus V-Eyes), Luca Patanè (Assessore allo Sport del Comune di Milo), dott.ssa Anna Fichera (Presidentessa “Fidapa – sez Giarre – Riposto) e Anna Castiglione Garozzo (Past – Presidentessa “Fidapa”),  Maria Pia Russo (Vice Presidente “Fidapa”), Rosa Patanè (Presidentessa della Filocomica Sant’Andrea di Milo) e Alfredo Cavallaro (Presidente Pro Loco di Milo).

Scroscianti applausi anche per i momenti musicali con il gruppo etnicofolk i “Dioscuri”, formato da Giovanni Lo Brutto, Eduardo Cicala, Giovanni Gallo, Franco Sodano (collaborano i musicisti Peppe – Ballacchino, Lillo Guarraci, Mauro Southern Patti) che hanno incantato i presenti con un ricca suggestione di brani della tradizione siciliana.

1

Momento della premiazione con la compagnia vincitrice del XII Premio Musco la compagnia “Imprevisti e Probabilità”

La compagnia vincitrice del XII Premio Musco la compagnia “Imprevisti e Probabilità” e il regista Raffaele Furno

La compagnia vincitrice del XII Premio Musco la compagnia “Imprevisti e Probabilità” e il regista Raffaele Furno

Mimì Scalia e Salvo La Rosa

Mimì Scalia e Salvo La Rosa

Foto di gruppo con Mimì Scalia, Salvo La Rosa, Manlio Dovì, gli amministratori Comunali e la Filocomica Sant’Andrea di Milo

Foto di gruppo con Mimì Scalia, Salvo La Rosa, Manlio Dovì, gli amministratori Comunali e la Filocomica Sant’Andrea di Milo

RIMANI IN CONTATTO