AGOSTO 2019
Home Tags Posts tagged with "cavalleria rusticana"

cavalleria rusticana

0 805

TaorminaChiude in bellezza il Taormina Opera stars con la rappresentazione della Tosca al Teatro Antico che ha ricevuto un’ovazione da parte del pubblico come le tre precedenti rappresentazioni operistiche che avevano visto due bellissime edizioni di “Cavalleria rusticana” ed un’altra serata del capolavoro di Giacomo Puccini. La replica dell’opera pucciniana, che era stata interrotta dal maltempo di mercoledì scorso, è stata adesso riproposta, appunto, domenica. Anche questa volta il risultato è stato un enorme successo di pubblico. “Da anni nella cavea taorminese – ha commentato il presidente dell’associazione Aldebaran, Maurizio Gullotta, che ha organizzato il Festival, diventato punto di riferimento degli spettacoli che si svolgono nell’area storica – non si registrava una presenza così alta di pubblico per assistere ad un’opera. Un risultato importante raggiunto grazie agli sforzi di tutti i collaboratori”. Intanto l’ultima serata del festival ha visto come protagonisti i cantanti accuratamente scelti dal direttore artistico, Davide Dellisanti. La performance ha registrato la voce calda e pastosa del soprano, Mariarita Chiarelli che, con molta disinvoltura tecnica, ha affrontato la tessitura vocale rendendo il personaggio di Tosca sia sensibile che battagliero senza mai perdere la rotondità nella voce. Il Cavaradossi del tenore, Domenico Menini, si è fatto immediatamente amare sia per la bellezza del timbro che per qualità di attore già con l’aria “Recondita armonia” conquistando il pubblico che ha interrotto l’orchestra con un fragoroso applauso. Scarpia è stato interpretato dal baritono, Andrea Carnevale che, ancora una volta, ha affrontato il ruolo con un carisma tipico dei cantanti del passato mantenendo il personaggio sempre elegante e allo stesso tempo disinvolto ed efficace. Il maestro Alessandro Cedrone alla guida dell’orchestra “Taormina opera stars”, uno dei più grandi Direttori italiani, è riuscito ad avere un controllo notevole del complesso, segno questo di grande talento ed esperienza. Alla fine applauditi tutti: Angelotti, Munkyu Park; sagrestano, Dante Muro; Spoletta, Riccardo Palazzo e Pastorello, Carmen Maggiore. Uno spettacolo questo che ha visto scene e costumi di Alfredo Troisi, la partecipazione del Coro lirico siciliano diretto da Francesco Costa, Coro di voci bianche “I piccoli cantori” coordinato da Salvina Miano, Scenografia e attrezzeria “Bottega Fantastica” di Daniele Barbera ed i costumi della “Casa D’arte” di Francesca Pipi. Si è così concluso con l’ennesimo strepitoso successo, il festival che ha premiato alla carriera il maestro, Donato Renzetti ed il soprano, Stefania Bonfadelli. Come si ricorderà, infine, Cavalleria ha avuto puntate le telecamere della Bbc. Intanto il sodalizio è già all’opera per la stagione di spettacoli dell’estate 2017. Sono in programmazione, sempre al Teatro Antico: “Aida”, “Carmen” e “Turandot”.

Cavalleria Rusticana: La scena della processione

Cavalleria Rusticana: La scena della processione

La Tosca

La Tosca

0 888

Taormina – Trenta minuti circa di applausi da parte dei migliaia di spettatori che hanno assistito, nella splendida cornice del Teatro antico, alla “Cavalleria rusticana”, interamente tradizionale, realizzata sotto la guida dei registi, Bruno Torrisi (volto noto del piccolo schermo perché impersona il questore Licata di squadra antimafia) e Maria Grazia Bonelli. È stata questa la conclusione di una serata all’insegna di un’elegantissima sicilianità, immortalata dalle telecamere della BBC, che hanno effettuato inquadrature particolari di questo ulteriore appuntamento del “Taormina opera stars”, Festival operistico ideato dall’associazione Aldebaran, presieduta da Maurizio Gullotta. Il tutto è stato possibile grazie anche alla grande disponibilità del Museo del carretto siciliano “Muscà” di Alfio e Giuseppe Giuffrida che hanno conferito, grazie ai variopinti mezzi isolani, un tocco raffinato alle scene di questa “Cavalleria” apprezzatissima dal pubblico. Preziosa, inoltre, la collaborazione della compagnia “Sikilia”, diretta da Cettina Sciacca, che ha messo a disposizione dei protagonisti tanti splendidi costumi. Applausi a scena aperta, quindi, per il cast di “Cavalleria rusticana” che è stato all’altezza delle aspettative. Sul palco: Santuzza, Marianna Cappellani; Turiddu, Delfo Paone; Lola, Clelia Croce; Alfio, Giorgio Schipa; Mamma Lucia, Michela Moroni; Orchestra del Taormina Opera Stars diretta dal maestro, Salvo Miraglia; Coro Lirico Siciliano diretto da, Francesco Costa. Graditi anche scenografia, costumi e attrezzeria della “Bottega Fantastica” di Daniele Barbera. E poi dopo l’opera di Mascagni si è proseguito con il Gala lirico durante il quale cantanti e coro hanno regalato al pubblico la degna conclusione di una bella serata musicale. Una “Cavalleria rusticana”, dunque, “doc” con una regia estremamente curata fino all’ultimo dettaglio. Un’opera questa che ha rappresentato appieno la Sicilia ed i suoi valori. Il gala lirico ha coinvolto, infine, il folto pubblico nell’esecuzione delle arie più importanti del repertorio operistico italiano. Al termine della performance i presenti hanno dedicato ai protagonisti tantissimi applausi. Commossi per questo ennesimo successo il Direttore Artistico del Festival, Davide Dellisanti e la produzione del “Taormina Opera Stars” per aver raggiunto, fino a questo momento, l’obbiettivo prefissato e cioè valorizzare i giovani e aiutarli a realizzare i propri sogni. Adesso è grande attesa per la serata di mercoledì 24 agosto, sempre al Teatro Antico. Questo momento di grande musica si aprirà con la consegna del premio alla carriera del Festival al soprano, Stefania Bonfadelli, considerata la “Violetta” per eccellenza sotto la regia di Franco Zeffirelli ed una delle migliori cantanti al mondo. Il riconoscimento sarà consegnato alla cantante dal vice sindaco di Taormina, Mario D’Agostino e immediatamente dopo le fatiche musicali dell’Aldebaran si concluderanno con l‘attesissima replica di “Tosca”.

Una scena di Cavalleria Rusticana

Una scena di Cavalleria Rusticana

Il Galà Lirico

Il Galà Lirico

La scena della processione

La scena della processione

Il soprano Clelia  Croce

Il soprano Clelia Croce

Il soprano Clelia Croce

Il soprano Clelia Croce

0 641

Taormina – “Cavalleria rusticana” interamente tradizionale sotto la guida dei registi, Bruno Torrisi (volto noto del piccolo schermo perché impersona il questore Licata di “squadra antimafia”) e Maria Grazia Bonelli. Entrambi non sono nuovi alle fatiche di regia e questa volta si sono dedicati al capolavoro di Mascagni che andrà in scena il 22 agosto al Teatro Antico. Grande attesa, dunque, per questo appuntamento proposto dal “Taormina opera stars”, festival presentato dall’associazione Aldebaran, guidata da Maurizio Gullotta. Questo appuntamento operistico vedrà la presenza della rete inglese BBC che effettuerà delle riprese per un documentario sulla Sicilia. Grande lavoro, inoltre, per il direttore artistico del festival, Davide Dellisanti. “Si assisterà – ha commentato Dellisanti – ad un racconto verista presentato nella maniera più tradizionale possibile. Una specificità questa che ha attirato, appunto, l’attenzione della BBC”.
L’applauditissima da migliaia di spettatori stagione del “Taormina Opera Stars” si concluderà mercoledì 24 agosto con la replica di “Tosca”, che nella serata del 4 agosto ha già ottenuto tantissimo consenso dal pubblico presente.

Una scena

Una scena

Cavalleria Rusticana

Cavalleria Rusticana

0 808

Taormina (Me). Applausi del pubblico anche prima della chiusura dell’opera per “Tosca”, all’insegna della tradizione, proposta dal “Taormina opera stars” dell’associazione Aldebaran, presieduta da Maurizio Gullotta. Tutti in piedi nella cavea, infatti, per applaudire a scena aperta quando ancora il bravo direttore d’orchestra, Alessandro Cedrone, stava scandendo le ultime note del capolavoro di Puccini. Soddisfazione per questo momento di grande musica è stato espresso dal direttore artistico, Davide Dellisanti. Bravi i cantanti. Il ruolo di Angelotti è stato magistralmente interpretato dal basso, Munkyu Park, voce profonda ricca di armonici. Il sagrestano è stato interpretato dal basso, Dante Muro, che ha dimostrato una padronanza scenica tipica di un grande attore, accompagnato da una voce facile in acuto. Brillante ed onestissimo il Cavaradossi di Domenico Menini che grazie a musicalità e padronanza tecnica ha reso il personaggio virile e allo stesso tempo romantico grazie alle mezze voci e al fraseggio raffinato. Lo Scarpia di Andrea Carnevale è stato imponente già dalle prime note entrando nel ruolo con con voce autoritaria e voluminosa che sovrasta l’orchestra con facilità mantenendo una dizione tipica del canto all’italiana del passato. La Tosca di Rossana Cardia ha avuto mille sfaccettature: donna gelosa, innamorata, devota e mai rassegnata che combatte fino all’ultimo. Voce questa dal timbro caldo e di infinite possibilità e dinamiche che vive il personaggio da grande attrice emozionandosi ed emozionando. Lo Spoletta di Gianni Locorotondo è una voce di tenore drammatico di prima qualità ed ha dimostrato inoltre ottima presenza scenica. Brava anche il pastorello interpretato da Carmen Maggiore. L’orchestra del “Taormina Opera Stars” ha interpretato al meglio l’opera grazie anche alla guida di Cedrone uno dei direttori di opera lirica più competenti e sensibili che riesce ad ottenere una gamma timbrica e dinamica di grande varietà rispettando fedelmente quello che Puccini ha scritto. La regia di Alfredo Corno ha fatto rimanere incollati i migliaia di spettatori presenti a questo appuntamento di musica. Incastonata nel Teatro Antico è risultata la scena di Alfredo Troisi che è riuscito ad interpretare i colori dell’area storica. Belli anche i costumi ideati dallo stesso Troisi. Grande impegno e bravura espressa da tutti quanti hanno preso parte alla rappresentazione come il Coro lirico siciliano, il maestro del coro, Francesco Costa, Coro di voci bianche “I piccoli cantori”, il maestro del coro voci bianche Salvina Miano, l’attrezzeria “Bottega Fantastica” di Daniele Barbera. I costumi infine sono stati messi a disposizione della “Casa D’arte” di Francesca Pipi.

Un’altra serata apprezzatissima, dunque, per Il “Taormina Opera stars”, dopo quella altrettanto importante di “Urlo Mediterraneo” e “Cavalleria rusticana”. Quest’ultimo spettacolo andrà in replica il 22 agosto, mentre “Tosca” il 24 dello stesso mese, sempre al Teatro Antico.

La Tosca

La Tosca

0 1088

Taormina – Il “grido” dei migranti e la musica della “Cavalleria” di Mascagni” hanno aperto la seconda edizione del “Taormina opera stars“. Al termine di entrambe le performance i tantissimi spettatori che hanno raggiunto il teatro Antico hanno tributato lunghi applausi. Il Festival, è stato aperto con una presenza di assoluta eccellenza del panorama musicale internazionale. Il sindaco di Taormina, Eligio Giardina, ha premiato per la sua carriera, infatti il maestro, Donato Renzetti. Quest’ultimo ha auspicato che manifestazioni di alto spessore culturale possano proseguire nella cavea taorminese. La cerimonia è stata presentata da Maria Grazia Bonelli e l’attore Bruno Torrisi (il commissario Licata di Squadra antimafia). Sul palco, assieme al primo cittadino, si sono trovati il direttore artistico del Festival, Davide Dellisanti, il presidente dell’associazione Aldebaran, Maurizio Gullotta (la traduzione in inglese è stata curata da Dario Gullotta). Poi la serata, così come annunciato, è iniziata con la prima nazionale della spettacolo di danza e prosa “Urlo Mediterraneo. Ritratto di un naufrago numero zero“. Il testo è stato realizzato dalla scrittrice, Lina Prosa. Sul palco si sono trovati i danzatori della compagnia “Itai”, Kristi Ismailaj, Hakik Xhani e Vincenzo Tallarico. Assolutamente d’effetto l’interpretazione del testo dell’attrice, Emanuela Muni, che ha impressionato il pubblico, nella scena finale, durante la quale ha dato sfoggio, della sua naturale bellezza. Alla fine applausi scroscianti per tutti con in testa il regista e coreografo, Lino Privitera. Poi è iniziata “Cavalleria Rusticana”. Il pubblico è stato entusiasta della sicura e convincente esecuzione dell’opera durante la quale è stata applauditissima anche l’orchestra del “Taormina opera stars” diretta da Mariano Patti. Per il pubblico bravi tutti e precisamente, Santuzza, Marianna Cappellani, Turiddu, Delfo Paone, Alfio, Giorgio Schipa, Lola, Sabrina Messina e Mamma Lucia, Michela Moroni. Anche per l’opera regia e Coreografia è stata curata da Privitera che ha dato un’interpretazione coreografica all’opera che ha convinto il pubblico. Apprezzati anche i cantanti del Coro lirico siciliano diretti da Francesco Costa. Si è incastonata tra le mura antiche del teatro, infine, la scenografia di “Bottega Fantastica” di Daniele Barbera. Al termine dello spettacolo il pubblico si è tutto alzato in piedi per dare il giusto tributo agli artisti. Grande attesa adesso per la seconda serata del festival che presenterà, giovedì 4 agosto, Tosca. “Cavalleria Rusticana” ed “Urlo Mediterraneo” saranno replicati il 22 agosto. Il capolavoro di Puccini il 24 dello stesso mese.

Ospiti e Attori

Ospiti e Attori

Cavalleria Rusticana

Cavalleria Rusticana

Cavalleria Rusticana

Cavalleria Rusticana

Cavalleria Rusticana

Cavalleria Rusticana

RIMANI IN CONTATTO