SETTEMBRE 2019
Home Tags Posts tagged with "Franco Battiato"

Franco Battiato

0 1955

Villa San Giovanni (Rc) – “Fenomeni Paranormali e le ultime teorie della Fisica Quantistica” è il titolo del nuovo incontro culturale organizzato da Maria Luisa Barillà nel suo salotto alchemico. L’incontro si svolgerà Venerdì 7 aprile 2017 alle ore 19,00 presso lo studio alchemico sito a Villa San Giovanni (Rc)  Via Enrico Cosenz n. 53 Case Alte.

Al mio Salotto Alchemicospiega Maria Luisa Barillàinterverrà  il prof. Aldo Desiderio fisico quantimistico che descriverà le correlazioni tra i fenomeni Paranormali e le ultime teorie della Fisica Quantistica. In particolare l ‘Entanglement che spiega le comunicazioni a distanza, istantanee, fra due entità qualsiasi . L’Universo Olografico invece é il mezzo in cui sono possibili questi fenomeni in quanto sono immersi in un Oceano di Energia. La Scienza moderna ha così fatto rientrare nell’ ambito rigorosamente scientifico fenomeni paradossali, che erano relegati in territori troppo esoterici e grossolani, oltre che essere attribuiti ad un mondo sovrannaturale poco attendibile. Sono tutti spiegati , invece, come capacità e qualità “umane” , sono i poteri straordinari della nostra Mente e l opera della nostra Coscienza, oltre che emanazione del nostro vastissimo e misterioso “subconscio”. Tutto questo a partire da ricerche in istituti Universitari, con metodi statistici rigorosi”.

             ROSARIO  MESSINA

Maria Luisa Barillà

 Maria Luisa Barillà, Operatrice Olistica Trainer, è l’ideatrice e l’anima del “Salotto Alchemico”.  Da anni si occupa di tematiche olistiche organizzando nel suo “salotto alchemico” eventi culturali e seminari. E’ anche master Reiky, operatrice di test Kinesiologici, “massaggi antigravità in amaca” e, di originali tecniche di massaggio “dal cuore al tutto – dalla musica al cuore” realizzati sul supporto di un pianoforte a coda.

Prof. Aldo Desiderio

Già docente di fisica, studia da anni la fisica quantistica approfondendo tematiche con essa correlate. E’ autore di diversi libri con i quali ha sviluppato varie teorie “quantimistiche”  relative alle ultime teorie di fisica quantistica, “entaglement”, l’universo olografico eecc. Tiene conferenze sulle sue ultime ricerche riguardanti tali teorie.

Franco Battiato con il prof. Aldo Desiderio

Franco Battiato con il prof. Aldo Desiderio

 

Maria Luisa Barillà

Maria Luisa Barillà

0 1028

A partire dal 18 novembre Sky Arte HD rende omaggio a Franco Battiato con una propria produzione originale, tre film e un doc, a partire dal 18 novembre. In occasione dell’uscita della raccolta antologica ‘Le nostre anime’, mercoledì alle 21,10 su Sky Arte HD (120 e 400 di Sky) va in onda in prima visione la produzione originale ‘Franco Battiato – Le nostre anime’ episodio 1“, il racconto intimo dalla sua casa di Milo (Catania) di uno dei percorsi più affascinanti nel panorama della cultura musicale italiana, scandito da aneddoti, incontri, scontri, storie di vita e di carriera vissuta, episodi curiosi e poco noti, e ovviamente dai videoclip più famosi e dalle esibizioni live del cantante siciliano.
A seguire, alle 22, Sky Arte HD manda in onda ‘Perduto Amor‘, ovvero il debutto di Battiato come regista, che prende il titolo dalla canzone degli anni sessanta del cantautore Salvatore Adamo, reincisa poi da Battiato stesso nel 2002. La storia, in parte autobiografica, si svolge in tre tempi narrativi che rappresentano altrettante fasi della vita del protagonista Ettore, mentre la raffinata e originale colonna sonora è stata attentamente curata dal regista. Tra le partecipazioni, anche Francesco De Gregori nel ruolo di un critico musicale. Proprio questo giovedì Franco Battiato si esibirà live sul palco di ‘X Factor’ durante il quinto live in onda su Sky Uno HD giovedì 19 novembre.
Mercoledì 25 novembre, alle 21.10, in ‘Franco Battiato – Le nostre anime’ episodio 2″, si svela il lato meno conosciuto di Battiato, il suo stile di vita rigoroso e ascetico, la tensione filosofica che lo caratterizza e la sua illimitata potenza creativa: la pittura, il cinema e il teatro sono infatti ulteriori forme di espressione della sua inesauribile creatività. A seguire, dopo la replica della prima parte dello speciale, alle 23.00 va in onda ‘Musikanten’, il secondo lavoro di Battiato come regista che ripercorre la storia degli ultimi anni del compositore tedesco Ludwig van Beethoven, attraverso una trama onirica e visionaria. Un film enigmatico con la voce di Manlio Sgalambro, e, tra gli interpreti, Alejandro Jodorowsky, Sonia Bergamasco e Fabrizio Gifuni.
Mercoledì 6 dicembre, alle 21.10 la replica di entrambi gli episodi dello speciale ‘Franco Battiato – Le nostre anime’ seguita da ‘Niente e’ come sembra’, storia visionaria e ricca di filosofia diretta da Battiato. Chiude il ciclo poco prima di mezzanotte ‘Attraversando il bardo‘, documentario girato dallo stesso Battiato, che è anche una riflessione sul senso dell’esistenza e sul tema della morte nelle diverse tradizioni spirituali d’Oriente e d’Occidente. l titolo rimanda al ‘Bardo Todol’, importante testo della letteratura tibetana che ha spesso ispirato la poetica dell’artista.

0 997

“Città delle Emozioni”: venerdì 12 giugno apre il sindaco Bianco con Franco Battiato e Carmen Consoli

CATANIA. Venerdì 12 giugno, alle 9,30, nel Salone Bellini di Palazzo degli Elefanti il convegno internazionale “Catania Città di emozioni”. Il via alla due giorni, che vedrà la nostra città al centro di un dibattito di altissimo livello per introdurre innovazioni a Catania e farne innalzare il livello di qualità della vita, sarà dato dal sindaco Enzo Bianco che parlerà sul tema “Le emozioni come risorsa per il territorio“. Seguiranno gli interventi di Franco Battiato e Carmen Consoli con le loro testimonianze su come si lavora con le Emozioni; di Calogero Firetto neo sindaco di Agrigento e di Michelangelo Giansiracusa, giovane primo cittadino di Ferla in provincia di Siracusa, che con le loro esperienze contribuiranno a ragionare sullo spazio urbano della città partendo dalle Emozioni; di Amergio Restucci, rettore dello Iuav di Venezia e di Giandomenico Amendola ordinario di Sociologia Urbana.
Nel pomeriggio i lavori proseguiranno nell’Aula Magna del Rettorato in piazza Università e saranno aperti alle 15 dal rettore Giacomo Pignataro. Seguiranno gli interventi di Dennis Frenchman docente di Pianificazione urbanistica al Mit di Cambridge nel Massachusetts (Stati Uniti), Carlo Olmo ordinario di Storia dell’Architettura al Politecnico di Torino, Cristiana Mazzoni ordinario di Progetto architettonico e urbano alla Ensas di Strasburgo, Carlo Colloca docente di Analisi sociologica all’Università di Catania. In conclusione ci sarà una testimonianza dello chef stellato Pino Cuttaia. Il convegno continuerà anche nell’intera giornata di sabato 13 giugno.

Il Convegno servirà ad individuare e mettere in atto un metodo che consenta alle emozioni prodotte dalla città di tradursi in fatti concreti che possano contribuire ad innalzare il livello di qualità della vita di ciscun catanese

Venerdì 12 giugno. Palazzo della Cultura: in mostra i “Cunti” dell’Accademia di Belle Arti

“Cunti” è il titolo della mostra degli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Catania che sarà aperta domani, venerdì 12 giugno alle ore 18, nel Palazzo della Cultura. L’esposizione, a cura di Giovanna Lizzio, Marilisa Yolanda Spironello e Viviana Tarascio, si basa su un progetto di relazione tra luogo, memoria e immaginazione.
Gli orari di apertura sono: da lunedì a sabato dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19, domenica dalle 9 alle 13. L’ingresso è libero.

Venerdi 12 giugno. Palazzo della Cultura: incontro con gli artisti di “Eterogenesi della forma

Venerdì 12 giugno alle ore 19.30, nel Palazzo della Cultura, è in programma l’Aperitivo con gli artisti di “Eterogenesi della forma. Esperienze di pittura e scultura all’inizio del XXI secolo”.

0 5332

2x MenhirMontalbano Elicona, la Stonehenge siciliana, è stato eletto il borgo più bello d’Italia nella trasmissione televisiva di Rai3 “Alle falde del Kilimangiaro” condotta da Dario Vergassola e Camila Raznovic. Dietro il borgo messinese al secondo posto si è classificato Monteverde un piccolo comune in provincia di Avellino e, al terzo posto, Castel Sardo un piccolo borgo a picco sul mare della Sardegna. L’ambito riconoscimento è maturato dopo una lunga e complessa fase eliminatoria che ha visto gareggiare numerosi e suggestivi borghi di tutta la penisola. Montalbano Elicona è un borgo medievale che vanta un patrimonio artistico, culturale e storico invidiabile. Il borgo montanaro messinese è salito alla ribalta delle cronache per un luogo suggestivo, le Rocche dell’Argimusco, i megalitici che sovrastano il territorio di Montalbano, pietre giganti che da una parte dominano l’Etna e dall’altra le Isole Eolie. In questa zona sorgono numerosi roccioni di arenaria quarzosa modellati in forma curiosa. Secondo la tradizione popolare questi megaliti, sarebbero l’opera di popolazioni preistoriche: sarebbero antichi menhir o dolmen. Diversi geomorfologi ed archeologi attribuiscono ritengono invece che l’origine di queste forme è assolutamente naturale, dovut, in particolare all’erosione eolica.
Tra i megaliti più notevoli, nei pressi della Portella Cerasa si ergono maestosi due grandi massi di forma allungata, mentre un altro megalite poco distante avrebbe aspetto di aquila e vi sarebbe stato inciso il simbolo del sole. Più ad ovest, in località Portella Zilla, una costruzione pastorale ingloba i resti di un dolmen con davanti un gran masso, che sarebbe quanto resta di un menhir rovinato al suolo. Il sito naturalistico è diventato tanto famoso da diventare uno dei luoghi prediletti dai cultori dell’archeoastronomia. Nel 2014 in occasione della terza edizione del festival internazionale di archeoastronomia “Pietre & Stelle” (Andrea Orlando astronomo e ricercatore astrofisico nucleare dell’università di Catania è il direttore artistico) tra gli ospiti illustri vi fù il maestro Franco Battiato il quale  il giorno del solstizio d’estate, il 21 giugno, presentò il suo ultimo documentario intitolato “Attraversando il Bardo” incentrato sul tema della morte e di come essa è concepita nelle diverse tradizioni spirituali sia occidentali che orientali. Alcune riprese del video sono state girate sull’altopiano dell’Argimusco. Mistero, Spettacolo e Spiritualità sembrano caratterizzare sempre più questo luogo incantevole. Qualunque sia la verità sulle origine dei megaliti, certo è che le Rocche dell’Argimusco sono diventate oltre che meta di appassionati di archeoastrea Orlando, ronomia,  anche di numerosi visitatori. Sul posto si respira comunque un atmosfera mistica, spirituale e naturale da mozzafiato che certamente ha contribuito a far si che il piccolo borgo fosse eletto il più bello d’Italia.
ROSARIO MESSINA

Stonehenge  1X Banner Battiato

CATANIA. Ennesimo successo del Salotto letterario “Libri Inn… Riviera”, ideato da Angela Lombardo, presidente dell’Associazione Scientifico-Culturale Mea Lux e presidente regionale SIAF (Società Italiana Armonizzatori Familiari Counselor, Counselor Olistici e Operatori Olistici). L’evento, giunto al suo quarto appuntamento, si è svolto nella sala conferenze del Centro Borghetto Europa di Catania. Protagonista della serata il libro di Aldo Desiderio intitolato “Lorenzo e l’arcobaleno”.

Il testo, dai toni originali, esce fuori dagli schemi tradizionali: racconta le nuove frontiere della fisica quantistica attraverso i ricordi di un nonno (l’autore) e del piccolo Lorenzo (il nipote) che sin dai primi anni di età, dimostrando un’intelligenza ed una sensibilità fuori dal comune, nei momenti di svago faceva spesso delle domande al nonno sul mondo, l’universo e tutto quello che il piccolo genio sperimentava nel suo quotidiano. Pagine suggestive quelle scritte dal prof. Desiderio ricche di battute e di curiosità del piccolo Lorenzo che innescano una serie di risposte che portano il lettore a scoprire l’affascinante mondo della fisica quantistica e dello scibile umano.

Il lavoro finale è un originale excursus scientifico-filosofico che prende spunto dalla domande del nipote e dai ricordi suggestivi che hanno caratterizzato i primi dieci anni di vita di Lorenzo, che possiamo definire, non a caso, un bambino…”arcobaleno”…. Di fatto, possiamo parlare anche di un “saggio” degli studi e delle ricerche degli ultimi trenta anni dell’autore, che sintetizza conoscenze, esperienze, riflessioni, ma anche conversazioni, domande, racconti, avventure, stupore, meraviglia e curiosità. Un itinerario complesso e poetico al tempo stesso che parla di discipline, apparentemente scollegate e lontane tra loro, tenute assieme da un collante eccezionale: gli assunti della Fisica Quantistica, affascinanti e straordinari.

Nel corso dell’incontro l’autore ha evidenziato come la “rivoluzione quantistica” offre lo spunto per dimostrare come numerose discipline scientifiche siano ”interconnesse”, legate da un filo conduttore soggiacente ed implicito. Incalzante l’intervento del prof. Desiderio che ha descritto un variopinto arazzo di complessi fenomeni, che hanno come finalità ”l’Unità di tutte le cose”, in un Universo in cui niente è separato dalle altre cose : fisica e medicina. psicologia e arte, pedagogia e matematica, neuroscienze e filosofia, cosmologia e fenomeni paranormali… dove l’uomo è il vero centro dell’Universo. Tutto accade in una unità senza fine tra Materia, Mente, Coscienza e Vita.

Numeroso il pubblico intervenuto, presenti anche numerosi soci della Siaf, il piccolo Lorenzo con i genitori e alcuni compagni di scuola e di giochi. A condurre la serata è stata la presidente della Mea Lux Angela Lombardo, che con raffinata maestria e i suoi interventi è riuscita a caratterizzare i momenti più significativi della kermesse, sottolineando come i contenuti dei libri inseriti nel salotto letterario mirano alla divulgazione di tematiche riguardanti la cultura olistica, il “risveglio delle coscienze” e la crescita spirituale.

A dare tono alla serata hanno contribuito due ospiti d’eccezione, l’attrice siciliana Lucia Sardo e Silvio Zagari psicologo, responsabile del Centro di Psicologia Quantistica di Catania. Lucia Sardo nel corso della serata ha letto alcuni brani del libro ed una poesia del poeta libanese Khalil Gibran seguita da un lungo applauso del pubblico per la sua magistrale interpretazione.

Coinvolgente l’intervento di Silvio Zagari che ha magnetizzato l’attenzione del pubblico con le sue argomentazioni riguardanti le ricadute della fisica quantistica sulla psiche dell’uomo.

Nel corso dell’incontro è stato proiettato anche un contributo del maestro Franco Battiato, amico dell’autore, il quale ha letto una pagina del libro. A conclusione dell’incontro la presidente della Mea Lux ha consegnato a Lucia Sardo una pergamena con scritte le motivazioni della nomina di socia onoraria del sodalizio.

Il rituale del passaggio di testimone tra l’autore del precedente libro Giovanna Falsone e Aldo Desiderio, il quale ha firmato il “diario di bordo” del salotto letterario ed una poesia scritta da Lorenzo, recitata dallo stesso assieme ad alcuni bambini, hanno concluso l’evento. A fine serata i bambini accompagnati da Lorenzo hanno donato al pubblico un piccola pergamena con la poesia.
ROSARIO  MESSINA

Lucia Sardo, Angela Lombardo e Aldo Desiderio

Angela Lombardo e Aldo Desiderio

RIMANI IN CONTATTO