GENNAIO 2019
Home Tags Posts tagged with "Giardini Naxos"

Giardini Naxos

0 394

Taormina (Me) – Proprio così. Con l’emozionante e suggestiva novena di Natale eseguita dal Gruppo Folk Taormina nella magnifica cornice della Chiesa Madre di San Nicola domenica 23 dicembre, davanti ad un folto pubblico entusiasta. Introdotto dal suono delle zampogne e dai declami del cantastorie (“vogghiu cantari cu lu cori in manu l’antica e vera storia di Natali”), lo spettacolo “A novena di Natali” si è aperto col brano “A la notti di Natali”, una antica novena che descrive il richiamo ai pastori (“susi pasturi non dormiri chiu, lu vidi chi è natu u bambinu Gesù”).

Prologo del primo di quattro episodi che hanno rievocato l’avvento della buona novella: l’annunciazione, col brano “L’annunciazioni” (“vergini e casta fusti Maria, li megghiu sogni fusti di  già”).  Il secondo episodio ha presentato il viaggio di Giuseppe e Maria a Betlemme con il brano“L’editto”. Il terzo episodio ha presentato la nascita di Gesù, un evento che ha letteralmente fatto impazzire di gioia tutte le genti vicine, qui rappresentato con ben sei canti: “Nasciu lu bambineddu” (“nasciu lu bambineddu in menzu a un boi e all’asineddu”), una tarantella pastorale condita dall’allegria del fischietto siciliano. Seguita da “Palummedda”, una bellissima ninna nanna cantata da Cesare Ponturo. Ritorna la zampogna, strumento tradizionale di pelle di pecora, protagonista di un’altra ninna nanna pastorale dal titolo “A ciaramedda”, cantata da Felice Curro’.

Poi il canto “Bambineddu beddu beddu” interpretato da Carmelo Pellitteri e accompagnato dalla coreografia delle ballerine Francesca, Giusy, Mariella, Mariella, Paola e Rosanna, esibitesi in una vivace tarantella eseguita coi tradizionali cesti intrecciati recanti doni per il bambinello.

Ed ancora, la visita dei pastori con il brano “Sutta un pedi di lumia” (“e susi pasturi, nun dormiri chiu’, lu vidi chi è natu u bambinu Gesù”), cantato da Felice Curro’. Per i siciliani Gesù nasce proprio sutta un pedi di lumia, quasi a rimarcare l’identità geografica dell’evento. L’episodio della Natività’ si è quindi chiuso con un brano d’atmosfera, una ballata originale scritta e cantata da Carmelo Pellitteri dal sapone decisamente cantautoriale, intitolata “ Un cantu divinu”.

Il quarto episodio ha presentato l’arrivo dei Magi lungo la rotta indicata dalla stella cometa, con la danza veloce dal gusto orientale “I re Magi” (“arrivaru nta’ na rutta unni c’era lu bambinu”). Seguita dal brano più emozionante della serata: l’antica ballata in re maggiore “Maria lavava”, una ballata dolce e ammaliante mirabilmente interpretata dalla vibrante voce di Mariella Ponturo.

Maria e Giuseppe diventano così, nell’immaginario popolare siciliano, autentici protagonisti dell’Avvento, compagni della vita di tutti i giorni, in tutte le case, una compagnia di cui non si può fare a meno.

Infine, Felice Curro’ ha cantato un’antica filastrocca siciliana “La madunnuzza quannu iu a la fera”, accompagnata da una tarantella pastorale dei bastoni, coreografata dai ballerini Alessandro, Carlo, Carmelo, Federico e Salvatore.

Lo spettacolo si è concluso con un brano originale, scritto e cantato da Carmelo Pellitteri, dal titolo “Buon Natali e buon anno”. Così, fra gli applausi e la gioia dei presenti, l’ensemble coreutico-musicale Gruppo Folk Taormina (Carmelo Pellitteri, chitarra, fischietto e voce; Cesare Ponturo, tamburello e voce, Christine Perrotta, violino; Felice Curro’, zampogna e voce; Nuccio Perrotta, tamburo; Paolo Buemi, fisarmonica; ed i ballerini Alessandra Tadduni, Francesca Siracusano, Giusy Ruberto, Loredana Catalano, Mariella Ponturo, Mariella Mandracchia, Paola Mobilia, Rosanna Lo Iacono, Alessandro Calcagno, Carlo Annetta, Carmelo Calcagno, Federico Santoro e Salvatore Mandracchia) si è congedato dal pubblico chiudendo il concerto nel migliore dei modi, in modo augurale. E regalandoci quell’emozione speciale e quell’allegria tipica dei suoni del Natale, quei suoni che ti scaldano il cuore e che ci fanno raccogliere tutti attorno alla famiglia di Betlemme, a testimoniare che facciamo parte di un’unica grande famiglia: la famiglia umana.

Sergio Denaro

Il Duomo di Taormina

Il Duomo di Taormina

L'esecuzione del brano "A la notti di Natali"

L’esecuzione del brano “A la notti di Natali”

La tarantella  "A lu bambinu"

La tarantella “A lu bambinu”

Momento del terzo episodio: tarantella  "A lu bambinu"

Momento del terzo episodio: tarantella “A lu bambinu”

Le ballerine eseguono la tarantella sul brano "Bambineddu beddu beddu"

Le ballerine eseguono la tarantella sul brano “Bambineddu beddu beddu”

I ballerini eseguono la tarantella pastorale dei bastoni sul brano  "La Madunnuzza quannu iu a la fera"

I ballerini eseguono la tarantella pastorale dei bastoni sul brano “La Madunnuzza quannu iu a la fera”

0 196

Il Maestro d’arte Turi Azzolina (e la sua bottega), attuale custode del retaggio culturale del nostro territorio che si manifesta nei suoi capolavori sabato 28 dicembre inaugura nel suo atelier in via Nazionale – Villagonia Taormina alle ore 18,00 un interessante mostra dedicata al Natale. Tante le opere che sarà possibile ammirare in un atmosfera d’altri tempi nel suggestivo atelier  che si affaccia sull’incantevole baia di Naxos dove lo scultore giardinese concepisce i suoi raffinati ed originali capolavori.

Di recente il Maestro Azzolina ha scritto una pagina memorabile della sua carriera artistica. L’occasione è stata la realizzazione di una scultura per la sede del Tribunale Amministrativo (TAR) di Catania  dove qualche giorno fa si è svolta la cerimonia di intitolazione di un aula giudiziaria al Gen.le C.A. Carlo Alberto Dalla Chiesa  trucidato barbaramente dalla mafia il 3 settembre del 1982 quando era Prefetto a Palermo. Nel corso della cerimonia inaugurale dell’aula è stato posto in opera un busto del Generale realizzato in terracotta patinata dal maestro scultore di Giardini Naxos Turi Azzolina che da oltre 50 anni opera nel Comprensorio di Taormina/Giardini Naxos. L’opera di fine manifattura è stata inaugurata alla presenza delle massime autorità Civili, Militari e Religiose della città Etnea tra le quali: il Presidente del TAR Catania Dott. Pancrazio Savasta, il Segretario Generale della Giustizia Amministrativa Dott. Gabriele Carlotti, il Prefetto di Catania Claudio Sammartino, il Sindaco Salvo Pogliese, il Presidente della Corte d’Appello di Catania Dott. Giuseppe Meliadò, il Rettore dell’Università di Catania Francesco Basile, il Generale di Brigada Giovanni Cataldo, il Presidente di Sezione del TAR Catania Dott. Francesco Brugaletta.

Il busto del Generale Dalla Chiesa è l’ennesima raffinata opera che si aggiunge al lungo elenco di sculture realizzate dall’artista siciliano che è possibile ammirare in chiese, piazze e luoghi pubblici non solo dell’Isola ma anche in altre parti d’Italia e pure all’estero dove il maestro Azzolina ha realizzato numerose opere. L’ingresso è gratuito.

                   ROSARIO MESSINA

La locandina dell'evento

La locandina dell’evento

Maestro Azzolina  con una della sue opere:  la statua di Papa Giovanni Paolo Secondo

Maestro Azzolina con una della sue opere: la statua di Papa Giovanni Paolo Secondo

Lo scultore Azzolna nel suo atelier

Lo scultore Azzolina nel suo atelier

Il Maestro Azzolina con una delle sue sculture

Il Maestro Azzolina con una delle sue sculture

Il Maestro Azzolina a lavoro

Il Maestro Azzolina a lavoro

Il Presidente del TAR Catania Pancrazio Savasta e il Maestro Turi Azzolina con il busto del Generale Dalla Chiesa

Il Presidente del TAR Catania Pancrazio Savasta e il Maestro Turi Azzolina con il busto del Generale Dalla Chiesa

 

0 59

Taormina - “Cucina di ieri e di oggi con i prodotti del territorio” è il titolo di una singolare iniziativa, realizzata, in collaborazione del Comune, da parte dell’associazione “Aiace”, sodalizio che si occupa della difesa dei consumatori, e la Pro Loco di Taormina. Il momento è in programma al Palazzo dei Duchi di Santo Stefano, sabato, 29 dicembre 2018, a partire dalle ore 18.
Nel corso dell’evento sarà presentato il libro “Nonno Giovanni l’ultimo carbonaio di Taormina” di Giovanni Cannavò
Interverranno:
Mario Bolognari Sindaco di Taormina
Andrea Carpita Assessore al Turismo
Francesca Gullotta Assessore alla Cultura
Gaetano Caliri Presidente della Pro Loco Taormina
Franz Buda Presidente Aiace
Alberto Maugeri vice Presidente Aiace
Giovanni Cannavo’ Chef Onorario della Federazione Italiana Cuochi  e Maestro di Cucina
È annunciata la partecipazione straordinaria della giornalista, esperta del settore, Angela Amoroso.
Nel corso della manifestazione è prevista la proiezione del cortometraggio dal titolo, “Lassù dove volano le aquile il silenzio è assordante”. Modererà  l’incontro il giornalista, Mauro Romano

Lo Chef Giovanni Cannavò

Lo Chef Giovanni Cannavò

0 112

Si terrà giorno 29 dicembre nell’incantevole cornice della Chiesa Madre di Gesso la Cerimonia di Premiazione della II edizione del Concorso Letterario MARIA COSTA.

L’evento in memoria di Maria Costa”, la Poetessa dello Stretto è ideato ed organizzato dall’ASSOCIAZIONE A.T.S. “RINASCITA GESSO” presieduta da Tonino Macrì col patrocinio della Città Metropolitana di Messina, dell’Assessorato alla cultura del Comune di Messina, del Centro Studi “Maria Costa” di Messina. Sponsor ufficiale evento l’agenzia Generale Allianz di Damiano Malfi. La cerimonia con cui si vuole onorare la memoria della poetessa Maria Costa scomparsa il 7 settembre 2016, attraverso la valorizzazione della lingua popolare siciliana, sarà presentata dall’avv. Silvana Paratore, legale impegnato da anni nel volontariato sociale e culturale. Coordinatore del Premio il pittore, poeta, scrittore e musicista originario di Malvagna, Jose’ Russotti.

La locandina

La locandina

0 64

TaorminaNell’ambito del programma di valorizzazione dell’Isolabella, si è concluso il workshop di progettazione organizzato dal Parco Archeologico Naxos Taormina e in collaborazione con il Politecnico di Torino. Il corso è stato tenuto  dalla prof.ssa Valeria Minucciani, titolare dell’Atelier di Architettura degli interni e Museografia, dal prof. Emanuele Romeo , docente di Restauro e coordinatore del dottorato in beni Architettonici e paesaggistici del Politecnico di Torino,  dalla prof.ssa Anna Pellegrino, titolare del corso di Illuminotecnica, e dai tutor arch. Riccardo Rudiero, e arch. Lodovica Valetti.  Il workshop ha offerto agli studenti l’opportunità di confrontarsi con l’unicum naturale e paesaggistica e architettonico di Isolabella e con il tema complesso della sua conservazione e valorizzazione in un contesto a vocazione spiccatamente turistica.

Il Cutgana, Ente gestore della Riserva ha partecipato con grande interesse, apportando il suo qualificato contributo  per gli aspetti naturalistici che caratterizzano la Riserva Naturale Isola Bella.

La collaborazione tra Parco Archeologico Naxos Taormina, Politecnico di Torino e Università di Catania  ha voluto così offrire un qualificatissimo contributo per il costituendo museo di Isolabella.

 Nei 5 giorni di workshop, svoltosi dal 19 al 23 novembre, quindici ragazzi, scelti in base ad una preselezione qualitativa effettuata dal gruppo docenti, si sono  “immersi” nella realtà dei luoghi, e hanno proposto, divisi in gruppi, diverse soluzioni progettuali inerenti gli spazi interni e quelli esterni di Isolabella, volti a comunicare ad un pubblico vasto non solo la storia dei luoghi ma anche le soluzioni architettoniche che, non alterando la naturalità dell’isola, ne hanno aumentato il fascino e determinato la peculiarità.

Il workshop proseguirà nei mesi successivi presso le sedi del Politecnico di Torino per perfezionare quanto prodotto  nella settimana svoltasi a Taormina.

Isolabella

Isolabella

Gli studenti del workshop

Gli studenti del workshop

I partecipanti al Workshop di Taormina

I partecipanti al Workshop di Taormina

0 100

La Parrocchia Sacro Cuore di Gesù – S. Venera di Trappitello, Chianchitta – Taormina (ME) si appresta a vivere l’esperienza del Presepe Vivente, giunto al prestigioso traguardo della Quindicesima Edizione, un vero e proprio “miracolo” che riesce a coinvolgere un’intera comunità e che, grazie alla numerosissima e sempre crescente affluenza di visitatori e gruppi organizzati e ai loro lusinghieri commenti, è stato capace di fare grandi numeri, arrivando in ogni edizione a raggiungere le venticinque presenze distribuite nell’arco delle diverse serate di rappresentazione. Questo successo è il frutto degli sforzi, dell’impegno, dell’esperienza e della collaborazione dei tanti volontari (oltre 200, tra figuranti e addetti alle attività organizzative e agli eventi collaterali) che, gratuitamente e con entusiasmo, mettono a disposizione le loro capacità e i loro talenti, rendendo unico il Presepe Vivente di Trappitello, tra i più famosi, apprezzati e belli di Sicilia.

L’attenzione per i dettagli, la cura del particolare, la reale messa in scena degli antichi mestieri e la preparazione delle pietanze della tradizione fanno del Presepe Vivente di Trappitello un luogo della memoria storica, un importante evento culturale, un tuffo nel passato.

Realizzato nell’immenso giardino dell’antica Chiesetta di S. Venera, 150 figuranti animano il ricreato villaggio di Betlemme, riproponendo i mestieri di un tempo e impersonando i ricchi potenti di allora.

Imponenti e particolarmente apprezzate le strutture dell’antico frantoio, del palmento e del mulino a vento, realizzate in legno e pietra e perfettamente funzionanti, ma non mancheranno, come ogni anno, alcune novità che certamente attireranno l’attenzione dei visitatori.

Sempre ricca e variegata la presenza degli animali, vera attrattiva per bambini e adulti.

In un luogo appartato e suggestivo e in un’atmosfera di raccoglimento è collocata la Capanna della Natività, dove Gesù Bambino viene accolto e riscaldato dall’amore dei genitori, Maria e Giuseppe, e da un docile bue e un tenero asinello.

Il 6 Gennaio, secondo tradizione, pure i magi faranno il loro ingresso a “Betlemme”, per portare al Salvatore i propri doni: oro perché Gesù è Re, incenso perché è Santo, mirra perché è anche uomo.

All’uscita del Presepe Vivente la possibilità di visitare l’antica Chiesa di S. Venera, ammirare una ricca Mostra di Bambinelli e gustare i prodotti tipici della tradizione.

La Manifestazione si svolgerà nei seguenti giorni:          

26 Dicembre 2018 dalle ore 17.00 alle 21.00

27 Dicembre 2018 dalle ore 18.00 alle 21.00

29 Dicembre 2018 dalle ore 18.00 alle 21.00

30 Dicembre 2018 dalle ore 18.00 alle 21.00

1 Gennaio 2019 dalle ore 18.00 alle 21.00

2 Gennaio 2019 dalle ore 18.00 alle 21.00

4 Gennaio 2019 dalle ore 18.00 alle 21.00

5 Gennaio 2019 dalle ore 17.00 alle 21.00

6 Gennaio 2019 dalle ore 17.00 alle 21.00

Il Presepe Vivente, che si svolgerà anche in caso di pioggia, si trova a Trappitello – Taormina (ME), uscita autostradale A18 Giardini Naxos (100m dal casello) – Direzione S.S. 185.

L’INGRESSO È GRATUITO

La locandina del Presepe

La locandina del Presepe

0 3446

Taormina – Nell’ambito delle metodiche innovative che stanno rivoluzionando la terapia di alcune malattie tiroidee, nell’ospedale “San Vincenzo”, presso il reparto di chirurgia generale, diretto dal prof. Vincenzo Panebianco, il dott. Serenella Ristagno, responsabile della sezione di endocrino-chirurgia, esegue quotidianamente trattamenti di “termoablazione” laser su guida ecografica, di noduli tiroidei benigni. Tale metodica, con la quale ha finora sono stati trattati un centinaio di casi, ha già permesso di evitare l’intervento alla maggioranza dei pazienti molti dei quali con un elevato rischio operatorio (anziani, cardiopatici, ecc..). La netta riduzione di volume dei noduli tiroidei trattati, infatti, consente, in molti casi, di soprassedere all’intervento riducendo, inoltre, le liste di attesa per i pazienti che devono necessariamente essere operati. In ultimo, ma non meno importante, questo tipo di termoablazione è, praticamente, indolore in quanto viene eseguita con una fibra laser che giunge dentro il nodulo attraverso un ago e non necessita di anestesia locale o generale.

L'ospedale S. Vincenzo di Taormina

L’ospedale S. Vincenzo di Taormina

0 209

Giardini Naxos – Una serata intensa, molto apprezzata dal numeroso pubblico presente, capace di coinvolgere e di interessare: la seconda edizione del “Premio Azione Cattolica Giardini Naxos” è stata un successo che ha gratificato l’impegno profuso da quanti si sono spesi sia nella fase preparatoria che in quella organizzativa del Premio. Il Teatro presso l’Oratorio “Don Bosco” di Giardini Naxos è stato degna cornice di un evento che è stato impreziosito dalla presenza di coloro che il Consiglio Parrocchiale di AC aveva individuato quali destinatari del riconoscimento: Pielugi Vito, giornalista di TV2000 e scrittore, l’Ufficio Diocesano Migrantes di Messina, Angelo Sicilia, creatore dei “Pupi antimafia”. Tre riconoscimenti assegnati, come ha spiegato il Presidente Sergio Visconti, a personalità che si sono distinte in tre ambiti di impegno: “artistico- culturale”, “ecclesiale”, “sociale e politico”. La serata è stata presentata da Sergio Visconti e da Carla Buda che ha anche “firmato” la regia dell’evento. A consegnare i premi Sandra Sanfilippo, Assessore comunale alle Politiche Sociali, in rappresentanza del Sindaco; Barbara Orecchio, Presidente diocesana dell’AC; l’intero Consiglio Parrocchiale di AC. Ben calibrato nei tempi, lo svolgimento della serata ha permesso al pubblico presente di seguire con autentica partecipazione, coinvolto dalla proiezione di brevi video di presentazione dei premiati, dalla lettura di poesie che hanno introdotto i vari momenti, dalle interviste.

Così il pubblico, composto anche da persone provenienti da fuori città, ha potuto conoscere Pierluigi Vito, viterbese, autore del romanzo “Quelli che stanno nelle tenebre”, che ha ricevuto lusinghieri apprezzamenti dalla critica nazionale; ha potuto, grazie all’intervento di Domenico Pellegrino, responsabile dell’area formazione dell’Ufficio Migrantes, meglio rendersi conto del lavoro svolto dai volontari che operano con i migranti perché accoglienza e integrazione siano espressione di una società; ha conosciuto la bellissima e meritevole azione di educazione alla cultura della legalità e dell’antimafia operata da Angelo Sicilia, che, attraverso l’opera dei “pupi antimafia” svolge continua azione di formazione soprattutto presso le giovani generazioni di siciliani e, ormai si può certamente dire, di italiani. Dopo la consegna dei riconoscimenti, la serata è proseguita con la messa in scena dello spettacolo dei pupi dedicato alla vicenda di Don Pino Puglisi. Tutti i presenti sono stati colpiti dalla forza evocativa che dallo spettacolo emergeva con chiarezza: spettacolo dei pupi che sa parlare a bambini, a ragazzi, a giovani e anche agli adulti con una  immediatezza di linguaggio e di immagini che vanno diritte alla mente e al cuore. A conclusione della serata, dopo i saluti del parroco, don Giuseppe Di Mauro, si è conclusa con i ringraziamenti fatti dal Presidente Sergio Visconti a tutti coloro che hanno sostenuto l’impegno dell’AC: il Comune di Giardini Naxos, innanzitutto, e poi Carla Buda, vero e proprio cuore della manifestazione, Dario Allegra e Michele Bongiorno che dal banco regia hanno curato il servizio audio-video, Giancarlo Moschella, Franca Meo, Caterina Mancari, Pina ARamis e Rosario Meo che hanno sostenuto alcuni importanti aspetti organizzativi, Marlisa Russo che in maniera impareggiabile ha letto intense poesie di Erri De Luca, Mariangela Licosi che ha presentato i profili biografici dei premiati e, infine, l’intero Consiglio Parrocchiale, formato oltre che dalle già citate Carla Buda e Mariangela Licosi, da Fabrizio Gualtieri, Franca Falanga, Maria Concetta Giandinoto, Giuseppe Meo. A tutti i presenti, inviati a termine della serata a condividere un rinfresco per fare festa insieme, Sergio Visconti ha dato appuntamento alla edizione 2019 del Premio “Azione Cattolica Giardini Naxos”.

L'assessore Sandra Sanfilippo consegna il Premio al giornalista Pierluigi Vito

L’assessore Sandra Sanfilippo consegna il Premio al giornalista Pierluigi Vito

Barbara Orecchioolica - Arcidiocesi di Messina Lipari S. Lucia del Mela consegna il Premio Azione Cattolica Giardini Naxos 2018 a Angelo Sicilia

Barbara Orecchio – Arcidiocesi di Messina Lipari S. Lucia del Mela consegna il Premio Azione Cattolica Giardini Naxos 2018 a Angelo Sicilia

Il Consiglio dell'Azione Cattolica di Giardini Naxos  consgna il Premio all'Ufficio Migrantes

Il Consiglio dell’Azione Cattolica di Giardini Naxos consgna il Premio all’Ufficio Migrantes

0 440

Palermo- Oltre cento barber shop provenienti da tutta Italia comprese alcune donne hanno partecipato a Palermo all’originale manifestazione del “Barber Ring” per addetti ai lavori svoltasi il 18 e il 19 novembre  alla Fiera del Mediterraneo. Tra i protagonisti dell’originale evento il pluri premiato barber shop campione del mondo Carmelo Giuffrè che è intervenuto in qualità di Commissario di Pedana. Oltre seicento spettatori hanno assistito alla manifestazione che, per la sua importanza, è stata ripresa da TV nazionali (di Mediaset) e regionali come Telecolor e, riportata anche nelle pagine di importanti testate giornalistiche come La Sicilia, il Giornale di Sicilia e la Gazzetta del Sud.

La “Gentlemen’s Competition” di Palermo è stata un trionfo di entusiasmanti sfide, dimostrazioni, “tagli” e “barbe” alla moda, hair show, lanci moda e riconoscimenti. Gran parte del merito per lo strepitoso successo dell’evento va agli ideatori per l’impeccabile organizzazione tra i quali ricordiamo il famoso stilista di moda per capelli e formatore Cosimo Campagna. Una marcia in più l’hanno data anche Alfio Gravagno, Luca Geraci, Mario Cacciatore e Cosimo Campagna organizzatori della gara Nazionale di barberia. Lo stilista Campagna questa estate ha fatto tappa a Giardini Naxos onorando con la sua presenza il barber shop dove lavora Carmelo Giuffrè sul lungomare del centro storico dove ha effettuato alcune dimostrazioni di tagli alla moda.

Al Barber Ring di Palermo il successo è stato assicurato da un organizzazione impeccabile orchestrata dal direttore artistico Pasquale De Luca che ha avuto un grande impatto mediatico.  Nel corso delle due giornate De Luca ha allettato il pubblico con delle anteprima di Lanci Moda che a breve saranno presentati anche in altre manifestazioni organizzate in altri Paesi dell’Unione Europea.

L’evento palermitano è stato realizzato al Padiglione 22 della Fiera del Mediterraneo anche con il placet della Confesercenti e della Camera di Commercio di Palermo e Enna  rappresentata per l’occasione dal vicepresidente Nunzio Reina.

Brillante e briosa la conduzione della manifestazione affidata a Sara Priolo ex tronista del programma di Maria De Filippi “Uomini e Donne”.

I cento concorrenti hanno gareggiato con bravura e professionalità. A controllare la regolarità delle performance dei concorrenti, un team di prestigiosi esperti formato dai Commissari di Pedana Carmelo Giuffrè, Vito Fiorenza, Vincenzo Maniscalco, Giuseppe Patania, Giovanni Verde, Orazio Romeo, Angelo Miceli.

A selezionare i migliori concorrenti in gara assegnando loro i meritati premi un team di esperti giudici, imparziali e rigorosi formato da Luciano Della Volpe, Simona Fabbri Giuseppe De Luca, Alessandro Ligorio, Giorgio Iacob e Giuseppe Masella.

A conti fatti la kermesse di Palermo ha fatto registrare un bilancio più che positivo per la partecipazione di così tanti professionisti e per la numerosa platea di pubblico che ha assistito alla manifestazione. Tanti giovani hanno avuto la possibilità di far conoscere agli esperti del settore la loro bravura e i loro originali tagli e questo non è cosa da poco. L’evento, trampolino di lancio per tanti talenti del settore dei barber shop è in crescita e, il prossimo anno, si prospetta ancora più partecipato. Al rientro a Giardini Naxos Carmelo Giuffrè ha commentato: “E’ stata un esperienza interessante. Nel nostro mestiere non si finisce mai di imparare. Congratulazioni anche agli organizzatori che hanno saputo rendere interessante e divertente questa edizione. Le sfide tra i concorrenti in un evento di tale portata servono anche a dare quegli stimoli per prepararsi bene e lavorare parecchio per creare tagli sempre nuovi e alla moda. Spero di poter ripetere questa esperienza. Grazie a tutti. ”  Ben vengano iniziative come questa manifestazione perchè sono un esempio positivo per tanti giovani che in questo contesto possono misurare il proprio talento. Partecipare a un tale evento è un esperienza utile perche serve a stimolare la passione e la creatività di chi fa questo mestiere. A questo punto non ci resta che darci appuntamento al prossimo anno con tante novità e nuovi talenti da conoscere.

       ROSARIO   MESSINA    

Carmelo Giuffrè al Barber Ring

Carmelo Giuffrè al Barber Ring

Il podio di campione del Mondo conquistato di recente da Carmelo Giuffè

Il podio di campione del Mondo conquistato di recente da Carmelo Giuffè

Gli organizzatori

Gli organizzatori della gara nazionale di barberia

0 191

Taormina“Legalità ai tempi nostri” è il titolo di un interessante convegno in programma, sabato (17 novembre), alle ore 16, presso la sala consiliare di Palazzo dei Giurati. A promuovere l’incontro l’associazione “Aiace” (Associazione italiana assistenza consumatore europeo) e la Pro loco di Taormina in collaborazione con la presidenza del consiglio comunale della città del Centauro. “Sarà questa l’occasionedice il segretario nazionale di Aiace, Giuseppe Spartà - di avere prontezza della realtà attuale in un contesto delicato“. Non a caso tra i relatori si troverà Nicolò Mannino (presidente del Parlamento della Legalità internazionale) e Salvatore Sardisco (entrambi autori del libro “Peccatori Si corrotti Mai”). Da questi veri e propri esperti si potrà venire a conoscenza del dedalo della normativa che spesso conduce anche ad incorrere in errori spesso non voluti. Attesi gli interventi di Lucia Gaberscek (presidente del consiglio comunale di Taormina), Carlo Turchetti (presidente onorario della Pro Loco di Taormina) e Francesco Buda (presidente di Aiace). Modererà l’incontro il giornalista, Mauro Romano. Nel corso dell’iniziativa saranno consegnati attestati di benemerenza a personaggi di spicco della comunità.

L foto di gruppo

RIMANI IN CONTATTO