GENNAIO 2021
Home Tags Posts tagged with "Giardini Naxos"

Giardini Naxos

0 26

Parafrasando una famosa canzone del repertorio della musica leggera, si potrà con certezza dire:”Per fare un filo ci vuole un albero“. E’ l’albero di cui si parla è quello dei gelsi, le cui foglie costituiscono l’esclusivo nutrimento della larva della farfalla “Bombyx mori”, diffusamente conosciuta come il “baco da seta”.

Un viaggio – “la via della seta”- lungo e avvolto nel misterioso mondo delle tante leggende che, attraverso i secoli, ha fatto sì che la produzione di questo tessuto, ricercato per la particolare finezza, leggerezza e lucentezza, giungesse fino alla nostra Sicilia e, segnatamente, alla florida Messina della metà del secolo scorso, diffondendosi poi in provincia e divenendone fonte di guadagno per ogni classe sociale più o meno abbiente.

Domenica 12 settembre 2021, alle ore 10:30, presso la Sala Lettura della Biblioteca Regionale di Messina (Via I settembre,117-Palazzo Arcivescovile) si affronterà l’interessante argomentazione durante l’incontro di presentazione del volume di Salvatore Sutera su uno dei commerci più significativi dell’area messinese dal 1400 al 1800, proseguito, anche se in scala minore, fino alla seconda guerra mondiale: “La produzione della seta in Sicilia. Galati Mamertino e la Valle del Fitalia” (ed. Sikelia).

La manifestazione culturale, che si svolgerà nel massimo rispetto delle norme anti-Covid, si aprirà con i saluti istituzionali e l’introduzione della Direttrice della Biblioteca Regionale, Tommasa Siragusa, alla quale seguiranno i saluti da parte della Dirigente Responsabile del settore del libro antico e moderno, e dei periodici, Anna Maria Piccione. Interverranno, quindi: il Presidente dell’Associazione messinese di Storia Patria, Rosario Moscheo; il Docente di Storia Contemporanea presso l’Università di Messina, Antonio Baglio; il Presidente della Banca di Credito Cooperativo della Valle del Fitalia-Longi, Gino Fabio; la Storica dell’Arte, Caterina Ciolino. Durante l’incontro, che sarà coordinato dal Presidente della Casa Editrice ABC SIKELIA, Dario De Pasquale, relazionerà l’Autore del testo avvalendosi dell’ausilio di slides.

Seguiranno momenti di dibattito e confronto, durante i quali non mancheranno i contributi eccellenti degli astanti.

Ai presenti all’evento verrà, infine, donato dallo Scrittore, un baco da seta originale.

 

Il prof. Salvatore Sutera – “studioso di storia siciliana” così come ama definirsi – fisico, già tecnico presso l’Istituto di Fisica Nucleare di Milano,ha ricoperto, in Lombardia, incarichi di rilievo nel campo dell’Educazione, quale conservatore,  responsabile dei servizi educativi, dirigente, direttore del coordinamento scientifico. E’ stato segretario di ICOM Italia e è attualmente Consigliere del Collegio Revisori e membro attivo dell’Associazione nazionale Italia Nostra con delega all’educazione.

L’iniziativa culturale sarà arricchita da un’esposizione corredata dalle bibliografie dei testi a tema che questo Istituto vanta nel novero del proprio posseduto, unitamente alle preziose stampe, già oggetto di studio e utilizzo da parte dell’Autore per la stesura del libro nato sotto il patrocinio di ICOM Italia.

Quanti non potranno essere presenti fisicamente all’evento, potranno scrivere commenti o quesiti che verranno posti all’autore e ai relatori nel corso dell’incontro nei post dedicati sulla pagina Facebook della Biblioteca:

https://www.facebook.com/bibliotecaregionaledimessina/?ref=bookmarks

In seguito, sarà pubblicato il video dell’intera manifestazione.

La locandina dell'evento

La locandina dell’evento

0 193
Il Premio Cavalluccio Marino

Il Premio Cavalluccio Marino

Giardini Naxos (ME), 3 agosto - Con l’assegnazione del Premio Naxos Cavalluccio Marino cala il sipario sulla 26esima edizione del Festival del Film per Ragazzi di Giardini Naxos.

 Presenti alla serata finale, che è stata introdotta dal direttore artistico Ignazio Vasta e condotta da Padre Gianluca Monte parroco di Giardini Naxos, il Sindaco Giorgio Stracuzzi, l’Assessore Comunale all’Istruzione e alla Cultura, Ariana Talio.  Massimo Caminiti, Presidente nazionale del CINIT (Cineforum Italiano), ha presenziato la serata di giovedì.

 Di seguito elenchiamo i nomi di coloro che si sono aggiudicati la statuetta in terracotta realizzata dall’artista Turi Azzolina, divenuta ormai simbolo dell’evento:

 Il Premio Speciale Naxos Cavalluccio Marino in memoria di Mons. Salvatore Cingari, ideatore e fondatore del Festival venuto a mancare poco più di un anno fa,  è andato al film di animazione “Raya e l’ultimo drago”. Questa pellicola ha espresso meglio di tutti i film in concorso i valori di pace e convivenza.  Presente la famiglia di Mons. Cingari, che ha consegnato idealmente questo riconoscimento al regista di “Raya e l’ultimo drago”, al quale sarà successivamente inviato.

 Un altro premio è andato a La civiltà cattolica per il plurisecolare impegno a favore del dialogo tra fede cristiana e cultura contemporanea.

Premio anche alla  memoria dell’attore Nino Manfredi, in occasione del centenario della sua nascita. Il Festival ha anche ricordato la sua interpretazione di Geppetto, proiettando il film Pinocchio di Luigi Comencini del 1972. La statuetta sarà consegnata nei tempi e nei modi da concordare alla signora Erminia Ferrari, moglie del grande attore.

Ad essere premiato nel corso della serata con il Cavalluccio Marino è stato anche il Gruppo Comunale di Protezione Civile di Giardini Naxos, per il costante ed efficace impegno a favore della popolazione e del territorio;

 Premiata anche la dirigente scolastica del liceo scientifico Caminiti/Trimarchi di Giardini Naxos, Carmela Maria Lipari, da sempre impegnata nella promozione didattica e organizzativa dell’istituto, con esiti fondamentali per la crescita del tessuto socio – culturale del territorio.

L'attestato consegnato alla dott.ssa Lipari

L’attestato consegnato alla dott.ssa Lipari

  • Al piccolo Andrej Avella, 7 anni, di Giardini Naxos, terzo classificato alla 63esima edizione de “Lo Zecchino d’Oro Piccolo Coro dell’Antoniano di Bologna, diretto da Sabrina Simoni, che si è esibito con la sua canzone “Il bambino e il mare”.

Una targa ricordo è stata, infine, assegnata al book trailer “Robison Crusoe” realizzato dai ragazzi del liceo scientifico Caminiti -Trimarchi di Giardini Naxos, nell’ambito del Piano Scuola Estate del Ministero dell’Istruzione. Sono stati premiati con un abbonamento annuale alla rivista “Il ragazzo selvaggio”, edita da CSC, gli allievi Leonardo Cannavò, Lorenzo Coppolino, Luigi Calcaterra, Andrea Baratta, Mirko Di Giuseppe Taorima e Andrea Fiumara.

Il Festival del Film per Ragazzi ha dietro una macchina organizzativa molto complessa che dura un anno circa. Al termine della edizione estiva, sin da settembre, parte la fase progettuale e ad occuparsene sono padre Gianluca Monte e il direttore artistico Ignazio Vasta, poi vengono coinvolti i dirigenti scolastici del comprensorio e vengono resi protagonisti nella composizione del palinsesto i ragazzi delle scuole che attraverso un modulo di Google esprimono le loro preferenze su una proposta di più di 20 film accuratamente selezionati dal centro studi Cinematografici.  Poi si passa alla seconda fase: l’elaborazione del festival di carta con la realizzazione del catalogo curato da Mariolina Gamba. Infine, l’ultima fase, la terza: il festival dal vivo con tutti gli aspetti tecnico-organizzativi che sono necessari per l’evento. Importante il contributo dei volontari della comunità San Pancrazio che, a vario titolo, contribuiscono alla realizzazione della manifestazione coordinati da Antonella Treffiletti e da Francesco Lombardo e con il prezioso, instancabile sostegno di Antonio Marcianó, vice-Presidente dell’Associazione PORTO.

 Il direttore artistico Ignazio Vasta, ha commentato così questa edizione appena conclusa:Un’edizione 2021 del Festival con un bilancio assolutamente positivo, grazie all’impegno volontario di tutti e di ciascuno. Gli eventi speciali inseriti nella tradizionale selezione dei film hanno impreziosito il palinsesto della manifestazione, con esiti apprezzabili, soprattutto sul piano didattico- culturale. L’esperienza dei ‘Book Trailers’ realizzati dalle studentesse e dagli studenti del Liceo Scientifico/Linguistico di Giardini Naxos ha dato modo di illustrare il rapporto tra Letteratura e Cinema, linguaggi diversi che si incontrano nel rapporto tra pagina scritta e immagini in movimento. Il Premio alla Protezione Civile Comunale ha dato modo ai piccoli ospiti di comprendere l’importanza del Volontariato nei Territori. L’istituzione del Premio Speciale alla memoria di Mons. Salvatore Cingari rappresenta un doveroso riconoscimento al fondatore di questo Festival. Questo bilancio lusinghiero sarà di stimolo a ben operare in vista della 27esima edizione del prossimo anno”.

 Padre Gianluca Monte aggiunge:Il Festival, con la sua struttura ci spinge a uscire dalla comoda presunzione del ‘già saputo’ e ci invita a metterci in movimento, andare a vedere, stare con le persone, ascoltare, raccogliere le suggestioni della realtà. Intende offrire attraverso l’arte cinematografica e le immagini utili strumenti di riflessione e maturazione per i ragazzi e le loro famiglie”.

 Il Festival è stato organizzato dall’Associazione “Centro di Solidarietà P.O.R.T.O. – Onlus”, presieduta da Padre Gianluca Monte, con la collaborazione del Centro Studi Cinematografici, il Coordinamento dei Festival del Cinema in Sicilia ed il Consultorio La Famiglia.

La manifestazione è patrocinata con specifico contributo dall’Assemblea Regionale Siciliana ed ha il patrocinio gratuito del Comune di Giardini Naxos e della Città Metropolitana di Messina.

I

Il prof. Ignazio Vasta

Padre Gianluca Monte ed il Sindaco di Giardini Naxos  Giorgio Stracuzzi

Padre Gianluca Monte ed il Sindaco di Giardini Naxos dott. Giorgio Stracuzzi

Gli studenti premiati del Liceo Scientifico"C. Caminiti",

Gli studenti premiati del Liceo Scientifico”C. Caminiti”,

0 517

Giardini Naxos (Me). Si accendono i riflettori sulla ventiseiesima edizione del Festival del Film per Ragazzi in programma a Giardini Naxos dal 24 luglio al 1 agosto 2021 (serata degli ospiti e premiazioni). Lo storico festival  inaugura questo nuovo appuntamento all’insegna dello slogan ”Gli adulti sono ammessi solo se accompagnati dai ragazzi“. Il Festival continua la sua meritoria attività proponendo anche quest’anno un palinsesto di film che si rivolge a bambini e ragazzi  “non dimenticando i loro accompagnatori adulti”. 

I film verranno proiettati come ogni anno all’Oratorio Don bosco (la sera alle ore 20,30)  Nell’ambito della rassegna come è consuetudine di ogni edizione sarà assegnato il Premio “Naxos Cavalluccio Marino”. Ricordiamo che nella scorsa edizione 2020 il Premio è stato assegnato a: Andrea Camilleri (alla memoria), Antonella Ferrara patron di Taobuk, al giudice Roberto Di Bella  e, a  Jessica Benucci storica curatrice della grafica del Catalogo del Festival.

Direttore artistico della della kermesse è il prof. Ignazio Vasta una delle anime del festival sin dalla prima edizione assieme al compianto Padre Cingari fondatore del Festival. Ad organizzare l’evento, l’Associazione “Centro di Solidarietà P.O.R.T.O.-Onlus”, presieduta  da Don Gianluca Monte parroco della chiesa di San Pancrazio in collaborazione con l’Associazione La Famiglia – Consultorio Familiare, il Centro Studi Cinematografici, il Cinecircolo “S. Quasimodo”  con il patrocinio del Comune di Giardini Naxos, la Città Metropolitana di Messina. l’Assemblea Regionale Siciliana, il Ministero della Cultura.

Il Festival del film per ragazzi di Giardini Naxos  ha rappresentato per oltre 25 anni  un importante punto di riferimento per diverse generazioni di giovani e bambini che sono state introdotte nel magico mondo della settima arte e degli audiovisivi attraverso iniziative culturali di grande spessore e l’incontro con protagonisti del cinema  che, di anno in anno hanno caratterizzato il festival in un crescendo di consensi e di presenze. Un iniziativa di grande valore pedagogico che ha contribuito ad arricchire i processi formativi di tanti giovani.

Anche quest’anno il festival propone, per quanto riguarda la rosa dei film un ricco e variegato programma.  Ogni ragazzo che assisterà alle proiezioni, riceverà una scheda di partecipazione gratuita sulla quale indicherà con una votazione il Film che gli sarà piaciuto di più. Ricordiamo che la serata degli ospiti e dei premiati sarà il primo agosto. Tra gli eventi speciali in programma ricordiamo l’incontro on line che ci sarà con Padre Antonio Spadaro, direttore di “Civiltà Cattolica”; l’omaggio a Nino Manfredi in occasione del centenario della nascita (1921-2021). Sarà consegnato alla famiglia il Premio “Naxos Cavalluccio Marino”. Altro premiato con il leggendario cavalluccio sarà il piccolo Andrej Avella, 7 anni, di Giardini Naxos terzo classificato al 63^ edizione de Lo zecchino d’oro, Piccolo coro dell’Antoniano diretto da Sabrina Simoni. Un Premio Speciale “Naxos Cavalluccio Marino” sarà consegnato in memoria di Padre Salvatore Cingari al film che meglio sostiene i valori di pace e convivenza. Ed ancora è previsto un Desk della libreria Paoline di Messina: un intervento su “come nascono un libro e un video” ed infine Book trailers,  degli alunni del Liceo C. Caminiti, Piano Scuola Estate del MIUR, Patti per la lettura  promossi dal Comune di Giardini Naxos.

Ricordiamo che il 24 luglio, si svolgerà l’anteprima del Festival. Si inizierà alle ore 20 con il tradizionale tesseramento. Alle ore 21 sarà proiettato Trailers. Alle 21,30 “Versi x versi” di Jan Lachauer e Jakob Schuh.

Il 25 luglio alle ore 20,30 l’Inaugurazione del Festival.  Alle ore 21 sarà proiettato il film “Le avventure di Pinocchio” (1972) di Luigi Comencini .

    ROSARIO MESSINA

 

Il Cavalluccio Marino consegnato a Leo Gullotta

Il Cavalluccio Marino consegnato a Leo Gullotta in una passata edizione. Assieme all’attore il Prof. Ignazio Vasta e il compianto Padre Salvatore Cingari

Locandina3-700x430

La cartolina del Festival

Padre consegna il Cavalluccio Marino nell'edizione del 2020

Don Gianluca Monte consegna il Premio Naxos Cavalluccio Marino al giudice Roberto Di Bella nell’edizione del 2020

Edizione Festival 2020 da sin. l'ex Sindaco Pancrazio Lo Turco, Antonella Ferrara patron di Taobuk, Don Gianluca Monti e il prof. Ignazio Vasta

Edizione Festival 2020 da sin. l’ex Sindaco Pancrazio Lo Turco, Antonella Ferrara patron di Taobuk, Don Gianluca Monte e il prof. Ignazio Vasta

La foto di gruppo dei protagonisti  e degli organizzatori dell'edizione 2020

La foto di gruppo dei protagonisti e degli organizzatori dell’edizione 2020

0 267

Giardini Naxos (Me)Domenica 11 luglio 2021, la Sezione Fidapa di Giardini Naxos, ha organizzato presso la Sala Consiliare, un evento di grande spessore: “Il XIX Premio Rosa Balistreri in memoria della cantante scomparsa” e “Il 2° Premio Imprenditoria Femminile, in memoria dell’ex Presidente e socia fondatrice, Maria Cannizzaro”. Presenti le Autorità Comunali: Il Sindaco Giorgio Stracuzzi, l’Ass.re ai Servizi Sociali Ariana Talio e il Vice Presidente del Consiglio Giuseppe Leotta. Per la Fidapa erano presenti: La Presidente del Distretto Sicilia, Maria Ciancitto e la Segretaria Letizia Bonanno. Dinanzi alle socie della Fidapa e, ad un folto pubblico, sono state premiate due eccellenze Giardinesi: Daniela Sabato, poetessa e scrittrice a cui è stato assegnato il premio Rosa Balistreri e  Concetta Prestipino, artigiana del cuoio, creatrice del marchio MIDA, alla quale è stato assegnato il Premio per l’imprenditoria femminile. Al termine della manifestazione la Presidente Angela Giuttari, promotrice dell’istituzione del Premio per l’imprenditoria femminile, ha sottolineato l’importanza di valorizzare le donne che con molti sacrifici portano avanti antichi mestieri. La serata si è conclusa con un rinfresco offerto a tutti gli ospiti.

Al centro della foto le autorità comunali e della Fidapa.  Prima a sinistra Cettina  e ultima a destra Daniela Sabato

Al centro della foto le autorità comunali e della Fidapa. Prima a sinistra Concetta Prestipino e, ultima a destra, Daniela Sabato

0 1234
Carmelo Giuffrè ritratto in uno degli eventi in cui è stato protagonista

Carmelo Giuffrè ritratto in uno degli eventi in cui è stato protagonista

Giardini Naxos (Me)- E’ stato un soddisfacente successo la quarta manifestazione di moda internazionale organizzata a Giardini Naxos (Porticciolo Saia) e a Taormina (Locale “A Masseria”)  dallo staff del pluripremiato campione del mondo barbershop Carmelo Giufrè il quale è stato ancora una volta protagonista di un evento di hair fashion questa volta abbinato anche al Bodybuilding che si è svolto nelle due capitali del turismo.

Tra i prestigiosi testimonial dell’evento intitolato “Hair and Bodybuliding”  ricordiamo Emanuele Favuzza campione europeo e allenatore della squadra italiana barbieri campione del mondo, il vice campione del mondo Damiano Mangano,  i vincitori della coppa a squadre ai mondiali Francesco Benvegna e Nino Scuderi e, il campione di body building Francesco Taormina. Protagonisti dell’evento, al quale ha collaborato anche il barbiere Enzo Trimarchi, sono stati 15 modelli maschili e 4 femminili.

Le sfilate e gli shooting fotografici, si sono svolte prima a Giardini Naxos al Porticciolo del rione Saia con una scenografia fatta di mare e barche e poi nell’area di Trappitello-Taormina nel locale “A Masseria” dove i modelli hanno sfilato a cavallo. Le due location (mare e terra) non sono stati scelti a caso ma hanno fatto da cornice ai due stili presentati nella manifestazione: stile mare” e “stile country”.  A documentare con i loro scatti le sfilate dei modelli sono stati Carmen Sanglimbeni alquanto esperta del settore e Damiano Grasso. Nel corso delle riprese sono stati utilizzati anche dei droni.

Al termine della manifestazione Carmelo Giuffè, che nel 2019 ha vinto un prestigioso premio come stilista internazionale, il  “C3 Pixel Talos”, ha detto:E’ stato un evento emozionante. Ci siamo divertiti parecchio. Il binomio mare e terra ha funzionato anche questa volta e i nostri modelli e modelle hanno dato risalto a quelle che sono le due principali location di questa importante area turistica ovvero il mare e l’entroterra incorniciato nel suggestivo panorama dell’Etna. I ragazzi si sono impegnati tutti con grande professionalità e chi ha assistito all’evento si è divertito parecchio. Vorrei ringraziare tutti i miei collaboratori, gli sponsor Carmelo Culoso (A Masseria), Marco Parisi (Escursioni), “Tutto Scarpe” e Roberto Raneri. Un plauso ed un ringraziamento anche a Carmen e Damiano per gli impeccabili scatti fotografici e alla presidente dell’associazione Mea Lux Angela Lombardo per consensi positivi che ha sempre espresso per le nostre manifestazioni. Vi diamo appuntamento alla prossima manifestazione.”

Il noto barbershop siciliano sta già lavorando ad un prossimo evento che, come i precedenti, sarà ricco di sorprese. Intanto ricordiamo che Giuffrè oltre al titolo di Campione del Mondo, al titolo siciliano e medaglia ai campionati italiani, è anche giudice OMC, uno degli organizzatori mondiali di concordi di coiffeur, ed ha conquistato  anche il titolo di Ambasciatore Internazionale e Formatore. In parole povere un valore aggiunto della nostra terra che ha bisogno di esempi eccellenti e positivi come Giuffrè che danno lustro e notorietà nel Mondo alla nostra terra di Sicilia.

             ROSARIO MESSINA

La locandina dell'evento

La locandina dell’evento

Una locandina di uno dei tanti eventi  ai quali ha partecipato Giuffrè

Una locandina di uno dei tanti eventi ai quali ha partecipato Giuffrè

Una delle barche del Porticciolo Saia

Una delle barche del Porticciolo Saia

Una delle modelle a cavallo

Una delle modelle a cavallo

Modelli alla Masseria

Modelli alla Masseria

Foto di gruppo al Porticciolo Saia a Giardini Naxos

Foto di gruppo al Porticciolo Saia a Giardini Naxos

Foto di gruppo con i modelli e le modelle

Foto di gruppo con i modelli e le modelle

0 1017

Giardini Naxos (Me)-Si accendono i riflettori sulla nuova commedia diretta da Loredana Cavallaro. Un forte desiderio di speranza e tanto ottimismo di uscire presto fuori dallo stato di emergenza che ha visto per parecchi mesi cinema e teatri chiusi, ha spinto lo nota cantautrice giardinese ad allestire una nuova commedia realizzata dall’associazione Res Nova-i Venti Siculi A.p.s.. In questo delicato momento che stiamo vivendo,  sfidando tutte le difficolta’ che l’emergenza covid ha imposto, Loredana ha deciso di rompere il ghiaccio e regalare al suo pubblico due ore di spensieratezza e divertimento con la commedia inedita intitolata “Supra u pizzu da muntagna….” commedia in due atti che si terrà a partire da venerdì 11 giugno presso l’Oratorio Don Bosco di Giardini Naxos (Rione Calcarone).

lA LOCANDINA

lA LOCANDINA

0 118

alle ore 20.00 presso la Chiesa dell’Immacolata – San Giovanni

Giardini  Naxos (Me) – La città Metropolitana di Messina, pur nelle difficoltà conseguenti la crisi pandemica, ritiene indispensabile continuare ad assicurare il sostegno alle attività culturali, pur nei limiti e con tutte le indispensabili cautele richieste dal difficile momento che stiamo vivendo. In tale contesto continua, pertanto, la proposta di eventi inseriti nel più ampio quadro del 2° Festival di Musica Sacra “Qærere Deum” coordinato dal maestro Michele Amoroso. Domenica 9 maggio alle ore 20.00 avrà luogo presso la Chiesa dell’Immacolata – San Giovanni a Giardini Naxos il Vespro d’Organo e Tromba dal titolo “Vocem iucunditátis annuntiáte, et audiátur, annuntiáte usque ad extrémum terræ: liberávit Dóminus pópulum suum, allelúia”. Organista Stefania La Manna, tromba Giuseppe Ruggeri con un programma che vuole guidare ad un percorso di spiritualità attraverso l’arte.

La locandina

La locandina

0 641
Il 26 marzo scorso si è tenuto a Taormina, in video conferenza,  il congresso della “Condotta Alcantara-Taorminadi Slow Food dove si è votato per il rinnovo  del comitato di condotta  la cui gestione diretta è stata di Roberto Abbate dal 2019 anno del riconoscimento fino alla data del 26 marzo 2021.   A seguito del congresso, Roberto Abbate è stato  riconfermato a pieni voti  fino al 2025.  Nella stessa seduta sono stati riconfermati  la segreteria Carmela Guardione, il tesoriere Claudio Bartucciotto  e i consiglieri Michele Oliveri, Davide Santoro, Maurizio Vaccaro. Il congresso ha tuttavia eletto un nuovo membro che entra nel team il Girdinese, si tratta  del nuovo socio Giuseppe Santoro  che subentra al posto del socio sempre vicino a slow food Gino Cundari.
Al termine del congresso Santoro intervistato da Siciliafelix ha detto: “Sono onorato di essere entrato a far parte di questa prestigiosa associazione e di questa grande famiglia. Nelle mie attività  e nei miei corsi ho sempre insegnato come preparare buon cibo privilegiando ricette antiche e sapori gustosi. Questa la mia filosofia culinaria che si sposa bene con quella di Slow-Food il quale è stato creato per fronteggiare  l’appiattimento del “Fast-Food” e far riscoprire  la ricchezza e gli aromi delle cucine locali. Nell’era della globalizzazione la “Fast-Life” in nome della produttività, ha modificato la nostra vita e minaccia l’ambiente ed il paesaggio, lo “Slow Food” è oggi la risposta d’avanguardia per contrastare tutto ciò che è fast. E’ nello sviluppo del gusto e non nel suo immiserimento la vera cultura culinaria, da qui  possiamo iniziare, attraverso lo scambio locale ed internazionale di storie, conoscenze, progetti. Lo “Slow Food” è il nostro sano futuro  perchè ci assicura un avvenire migliore. Per tale motivo abbiamo  bisogno di molti sostenitori qualificati, per fare diventare questo moto (lento) un movimento internazionale, di cui la chiocciolina è il simbolo”.
Tanti sono i lavori in progetto per la Condotta, che opera, in prima linea, in una delle zone più belle della Sicilia condividendo i principi di “Slow food Buono, Pulito e Giusto”.
E’ possibile seguire tutte le attività dell’associazione  sia sul sito slowfood.it  sia sulla pagina FB Slow Food Alcantara Taormina
1 foto Santoro

Nella foto di Max Costa a Sx il Consigliere Giuseppe Santoro e a dx il Fiduciario della Condotta Roberto Abbate

Slow Food è una grande associazione internazionale no profit impegnata a ridare il giusto valore al cibo, nel rispetto di chi produce, in armonia con ambiente ed ecosistemi, grazie ai saperi di cui sono custodi territori e tradizioni locali. Ogni giorno Slow Food lavora in 150 Paesi per promuovere un’alimentazione buona, pulita e giusta per tutti.

 

0 413

TAORMINA 27 febbraio 2021- Dopo oltre quattro mesi di lockdown forzato dovuto all’emergenza coronavirus, a seguito del “cambio colore” della Sicilia che è passata da arancione a giallo, a Taormina sono tornati i primi turisti inaugurando così la nuova stagione. Un segnale di speranza per ripartire nuovamente e rimettere in moto l’economia locale. Si è trattato di un gruppo numeroso di croceristi italiani e stranieri giunti a bordo di diversi pullman da Messina dove sono sbarcati dalla nave da crociera Msc Grandiosa. L’evento è stato accolto con molto entusiasmo dagli operatori turistici e dai commercianti locali. Parole di grande soddisfazione sono state espresse dalla guida turistica che era al loro seguito Marta Bucceri presidente dell’Associazione Guide turistiche di Taormina e della Provincia di Messina poiché il ritorno in città dei turisti in un momento così drammatico per il mondo può essere considerata una boccata di ossigeno per l’economia della città.

I turisti della nave da crociera accompagnati nel tour taorminese

I turisti della nave da crociera accompagnati nel tour taorminese

La Bucceri, assieme a due guide messinesi e, ad altre guide turistiche dell’associazione da lei presieduta, Martine Fender e Clara Luna, hanno accompagnato i turisti in giro per la città dove hanno visitato il Museo Siciliano di Arte e Tradizioni popolari inaugurato da poco e realizzato nell’ex chiesa S. Francesco di Paola; il Palazzo Duchi di Santo Stefano, la Cattedrale, l’Odeon, le Naumachie e Piazza IX Aprile dove i turisti hanno potuto ammirare lo straordinario panorama della Baia di Giardini Naxos. Purtroppo non hanno potuto visitare il Teatro Antico perché in questo momento non è aperto al pubblico per lavori in corso e dovrebbe tornare ad essere fruibile tra qualche giorno. A conclusione della visita guidata nella città del Centauro Martine Fender vice presidente dell’Associazione Guide Turistiche di Taormina e della Provincia di Messina che di mattina aveva accompagnato un gruppo di croceristi sull’Etna per una escursione, ha espresso grande compiacimento per l’evento che ha così commentato: “Questa giornata è sicuramente da ricordare perché il ritorno a Taormina dei primi turisti della stagione in un momento in cui ancora c’è tanta incertezza per l’emergenza che stiamo vivendo, ci incoraggia e ci fa ben sperare in una imminente ripresa. Occorre ripartire al più presto perché la nostra economia ha già sofferto abbastanza. Taormina ha accolto questi primi turisti,  suddivisi per gruppi formati da italiani, greci, francesi, tedeschi, svizzeri Croati e Sloveni,  offrendo loro tante cose suggestive da vedere. Volendo fare un bilancio della giornata possiamo dire che i nostri croceristi si sono divertiti molto. La giornata di sole ha ulteriormente reso più suggestiva la visita. Questo conferma che la città e tutto il Comprensorio vanta un valore aggiunto che è quello del clima mite anche durante l’inverno e questo incoraggia parecchio i turisti a venire dalle nostre parti. Per questo motivo bisogna puntare molto sulla destagionalizzazione e invogliare italiani e stranieri a venire in vacanza nella stagione invernale in questo angolo di Paradiso. A Taormina quel giorno pur essendo in pieno inverno c’erano oltre venti gradi. La soddisfazione più grande della giornata è stata quella di sentire molti di loro, ammirati dalla bellezza della città, dire che di sicuro ritorneranno in Sicilia per scoprire le bellezze della nostra Terra. Possiamo dire che siamo stati pure fortunati poiché la loro gita nella nostra città è stata decisa in extremis poiché gli altri posti in cui dovevano andare sono stati chiusi per l’emergenza covid19. La nostra associazione ha fiducia nel futuro e ci auguriamo di tornare presso alla normalità perché c’è tanto bisogno di rilanciare la nostra economia pesantemente condizionata da questa emergenza.”  

A conclusione della tappa taorminese, la Msc Grandiosa e ripartita per raggiungere Malta per poi fare tappa a Palermo.

ROSARIO  MESSINA

 

Martine Fender al G7 di Taormina nel 2017 con Ivana Trump

Martine Fender al G7 di Taormina nel 2017 con Melania Trump

I croceristi a Taormina

I croceristi a Taormina

I croceristi a passeggio sul Corso Umberto di Taormina

I croceristi a passeggio sul Corso Umberto di Taormina. In primo piano Martine Fender

Il Museo di Arte Popolare

Il Museo Siciliano di Arte e Tradizioni Popolari

Una teca del Museo

Una teca del Museo

Quadretti votivi

Tavolette dipinte con episodi epici

Costumi d'Epoca

Costumi d’Epoca

Esposizioni del Museo

Esposizioni del Museo

0 308

GIARDINI NAXOS (Me) 31 dicembre 2020 – Tra cantieri di recupero di edifici monumentali – come il Castello di Schisò a Naxos, Villa Bosurgi a Isola Bella e il Monastero basiliano di Casalvecchio Siculo – e campagne di scavo aperte al pubblico dove poter seguire “in diretta” il lavoro degli archeologi, l’anno che verrà per il Parco Archeologico Naxos Taormina sarà denso di impegni in tutti i siti. Alcuni nel segno dell’inclusione sociale, come al Teatro Antico di Taormina dove la ristrutturazione dell’edificio ex Semaforo e la realizzazione di nuovi servizi, oltre ad aumentare gli standard qualitativi del sito finalmente commisurati agli imponenti flussi di turisti, apriranno la fruizione del Belvedere anche ai disabili, sinora esclusi dalla visita di quest’area panoramica.

 Archiviato lo storico record 2019 con oltre 1 milione di visitatori (1.033.656) e ingoiato il boccone amaro del 2020 nel segno della pandemia che ha drammaticamente ridotto le presenze del 70%, il Parco Naxos Taormina è già proiettato nel 2021. “Abbiamo in cantiere numerosi interventi – spiega la direttrice, l’archeologa Gabriella Tigano – pensati per valorizzare e migliorare la fruizione dei siti, aprendola in alcuni casi anche a categorie fragili come i disabili. La forzata chiusura di questi mesi non ci ha mai fermato: chi in smart working chi fisicamente nei siti, abbiamo continuato a lavorare tutti e, in linea con la nostra mission di studiosi, conservatori e custodi di beni archeologici e monumentali, principale attrattore turistico e motore economico del comprensorio, abbiamo anche avviato nuovi programmi scientifici di ricerca e restauro, senza trascurare il patrimonio paesaggistico, cornice naturale dei siti”.

 Si parte a gennaio da Naxos, con i primi lavori di recupero delle coperture del Castello Schisò dove in primavera, nel solco assai popolare e graditissimo della cosiddetta “archeologia pubblica”, i visitatori potranno seguire dal vivo gli archeologi alle prese con la campagna di scavo che precede il recupero dell’edificio, futuro Museo archeologico e spazio polifunzionale; cantieri aperti anche per il restauro di tre àncore di ferro, d’epoca romana, provenienti dalla baia di Naxos e destinate alla sezione di archeologia subacquea. All’interno del sito sono previsti alcuni interventi tecnici per perfezionare la fruizione della nuova tribunetta e l’apertura al pubblico della zona demaniale sul mare (Spiaggia dei Greci); mentre una ditta specializzata provvederà a trattare le palme aggredite dal punteruolo rosso, primo intervento di un programma più ambizioso di riqualificazione del patrimonio arboreo, polmone verde della moderna Giardini Naxos.

Interventi di risanamento, restauro e consolidamento interesseranno a Isola Bella alcuni padiglioni della storica Villa Bosurgi: ambienti fortemente esposti, creati all’interno di ingrottamenti e quindi molto danneggiati dalla salsedine. “Lo scopo – spiega la Tigano – è di ampliare i percorsi di visita. Seguirà un progetto di musealizzazione con itinerari inediti e molto ambiti dai visitatori più curiosi di conoscere la storia segreta di questo sito che, dopo il Teatro, è tappa obbligata per chi viene a Taormina”.

 

Al Teatro Antico di Taormina dalla primavera sul Belvedere saranno in funzione undici servizi igienici, che includono anche quelli per i disabili, in aggiunta a quelli già esistenti a valle.  “Un intervento doveroso – sottolinea la Tigano – e soprattutto etico ed inclusivo: oltre ad accrescere il livello qualitativo del sito, garantiamo pari dignità ai diversamente abili, categoria sinora purtroppo esclusa dalla zona più panoramica del sito archeologico allineandoci alle nuove normative nazionali (Mibact) e internazionali”.

Sempre sul Belvedere in arrivo nello storico edificio “Ex Semaforo” la piccola caffetteria dedicata ai soli visitatori, per una pausa di ristoro dal lungo percorso di visita del complesso monumentale. In programma anche mostre di arte contemporanea sia nel giardino del Teatro che a Palazzo Ciampoli dove a seguire sarà allestita anche una esposizione di reperti archeologici dell’antica Tauromenium. A Casalvecchio Siculo sono già in corso alcuni interventi di manutenzione straordinaria, elaborati dai tecnici del Parco e propedeutici alla musealizzazione, nel Monastero annesso alla basilica dei SS. Pietro e Paolo. Mentre a Francavilla di Sicilia, dove a fine ottobre è stato inaugurato il museo archeologico M.A.FRA, il Parco Naxos Taormina sta progettando una sala didattica con postazioni multimediali per giochi interattivi e quiz a tema archeologico dedicati ai piccoli visitatori e alle scolaresche.

 

 

Parco Archeologico Naxos – Taormina

Il Parco archeologico, oggi denominato di Naxos–Taormina è stato istituito nel 2007 e gode di autonomia scientifica, di ricerca e organizzativa, amministrativa e finanziaria. Dal 2013 il Parco ha la gestione di alcuni tra i più importanti siti monumentali e paesaggistici della provincia di Messina: il Museo e l’area archeologica di Naxos; il Teatro Antico e l’Odèon di Taormina; Villa Caronia (sede direzionale del Parco); il Museo naturalistico di Isolabella, le aree archeologiche di Francavilla e il M.A.FRA il nuovo museo archeologico della città, inaugurato nell’ottobre 2020. Dal 2019 sono gestiti dal Parco, Palazzo Ciampoli (Taormina), il Monastero e la Chiesa Basiliana dei Santi Pietro e Paolo (Casalvecchio Siculo) e si attesta all’Ente anche Castel Tauro. Dal giugno 2019 il Parco è diretto dall’archeologa Gabriella Tigano. Fra i grandi eventi gestiti dal Parco e che hanno visto protagonista il Teatro Antico di Taormina – secondo sito più visitato in Sicilia dopo la Valle dei Templi – figurano il G7 nel maggio 2017 e la visita del Dalai Lama nel settembre dello stesso anno. Nel corso del 2019 i siti del Parco Naxos Taormina hanno toccato per la prima volta lo storico record di 1.033.656 visitatori (esclusi gli oltre 150.000 spettatori degli eventi serali nel Teatro Antico di Taormina nel periodo tra giugno e settembre).

Da sx Gabriella Tigano con Maria Costanza Lentini

Da sx Gabriella Tigano con Maria Costanza Lentini (ph. Melamedia)

5 reperti (ph. Melamedia)

5 reperti (ph. Melamedia)

ISOLA BELLA, una terrazza di Villa Bosurgi mimetizzata nella roccia

ISOLA BELLA, una terrazza di Villa Bosurgi mimetizzata nella roccia

Il teatro Greco di Taormina

Il teatro Greco di Taormina

Segnaletica Castello Schisò

Segnaletica Castello Schisò

RIMANI IN CONTATTO