MAGGIO 2020
Home Tags Posts tagged with "mascalucia"

mascalucia

0 99

Il 12 febbraio, ore 10, la presentazione in anteprima all’I.C.S. “G. Fava” di Mascalucia

 

Mercoledì 12 febbraio, all’Istituto Comprensivo Statale “G. Fava” di Mascalucia, alle ore 10, si terrà in anteprima, la presentazione del libro “Il Gatto Figaro” di Grazia Calanna, illustrato da Giovanna Marchese. Insieme all’autrice e all’illustratrice, interverranno: la Dirigente Scolastica Maria Gabriella Capodicasa, l’editore Alfio Grasso (Algra), la curatrice della collana “Il bruco” che accoglie la pubblicazione, Rosella Grasso, l’insegnante Elvira Mancuso e la poetessa Chiara Carastro. Per l’occasione, una selezione di piccoli studenti del “G. Fava” leggerà alcuni brani tratti dal libro.

“Le favole sono sempre state un modo per imparare leggendo, un risvolto del reale trasformato in simboli dove l’immaginazione lavora da sé, senza scoprire le carte di ciò che dentro di noi si muove già come percezione delle cose che ci stanno intorno e che viviamo quotidianamente nel percorso della nostra vita. Grazia Calanna ci presenta la storia del gatto Figaro, giovane cantante lirico che porta già impresso nel nome il famoso personaggio dell’opera rossiniana Il barbiere di Siviglia. E questo sarà infatti il suo destino, quello cioè di interpretare un ruolo che è dispensatore di aiuto e di saggezza, appoggiandosi all’altra sua grande passione, la filosofia. La vicenda si svolge tra il Parco dell’Etna e Catania, dove l’autrice vive e colloca abilmente le peripezie di Figaro che dovrà contrastare la gelosia di Nerone, un gatto insicuro di se stesso e pertanto intento all’eliminazione del rivale. Ma a rendere questa favola una piacevole avventura non è solo il contesto della storia, perché Grazia Calanna rende il tutto un vero e proprio gioco del sapere in modo piacevole, inserendo parole e luoghi che il lettore potrà scoprire, conoscere e imparare attraverso una serie di note esaustive che abbinano il godimento della lettura all’apprendimento più specifico”, leggiamo nella prefazione di Fabrizio Bernini. 

 “L’idea di questo libro – dichiara l’autrice Grazia Calanna -, il mio primo per bambini, è nata nell’ambito di un laboratorio di scrittura creativa che ho condotto, con la maestra Giovanna Marchese, sensibile e fantasiosa illustratrice della storia, per gli studenti dell’Istituto Comprensivo Statale “Giuseppe Fava” di Mascalucia, diretto dalla prof.ssa Maria Gabriella Capodicasa, che, con mia grande gioia e gratitudine, ospita la prima presentazione. La storia, ambientata tra il Teatro Massimo Vicenzo Bellini di Catania e alcuni deliziosi siti del Parco dell’Etna, oltreché la musica,  tira in ballo un pizzico di filosofia, scienza che notoriamente ricerca un ordine morale superiore, con l’auspicio di innescare nei più piccoli, con l’aiuto fondamentale dei più grandi, con i quali potranno condividere questa lettura, una riflessione utile alla crescita consapevole. Tutto ruota, o vorrebbe ruotare, intorno al fondamento della conoscenza: di se stessi, dell’altro, del mondo che abitiamo e del ‘modo’ in cui lo abitiamo, dell’ascolto, della diversità come tesoro inestimabile, del rispetto rigoroso della vita in ogni sua espressione. Oltreché Fabrizio Bernini per la deliziosa nota introduttiva, desideravo tanto fosse scritta da un poeta con la capacità connaturata di vedere al di là della superficialità del visibile, insieme al gatto Figaro, che adesso zampetta sulle sue pagine odorose, ringrazio l’editore Alfio Grasso e Rossella Grasso, curatrice della collana “Il bruco” che ci accoglie. Ringrazio altresì Nino Federico per l’ideazione grafica del libro e della copertina, con lui, non ultimi, ringrazio i miei genitori, gli amici e i colleghi giornalisti che hanno incoraggiato questa pubblicazione spronandomi a tirarla fuori dal cassetto dopo una dormitina di circa sette anni. Concludo con un pensiero augurale rivolto al nostro magnifico Teatro Bellini di Catania: continui ad essere luogo di comunione di cuori che sulle scene, dietro le quinte, nelle sale, abitano fraternamente il linguaggio universale della musica”.

 “Amo disegnare e colorare - dichiara l’illustratrice Giovanna Marchese -. Da bambina trascorrevo il mio tempo a copiare, infinite volte, sempre lo stesso fumetto per imparare a memoria colori e forme. Illustrare Figaro ha rappresentato un periodo di grande entusiasmo, facendomi ripercorrere periodi vissuti in età adolescenziale. Ho preferito illustrare Figaro con mano adolescente, usando colori vivaci e determinati, di grande impatto agli occhi dei giovanissimi lettori. I bambini amano disegni e immagini semplici ma decisi nella forma e nel colore. I piccoli lettori amano vivere le emozioni e le impressioni prodotte dai suoni, dai gesti e dalle espressioni dei personaggi, dalle forme, dalle luci, dai colori. È un libro multidisciplinare. Inserito e contestualizzato nel territorio catanese, offrirà ai lettori la curiosità e l’interesse di scoprire i luoghi dove si svolge l’intera storia”.

 Grazia Calanna, giornalista, dal 2001 collabora con il quotidiano “LA SICILIA” (www.lasicilia.it) per il quale cura la rubrica di poesia “Ridenti e Fuggitivi”. Dal 2007 dirige il periodico culturale “l’EstroVerso” (www.lestroverso.it). Ha collaborato con la rivista “ELLE”, per la quale ha curato uno speciale-poesia intitolato “Nel verso giusto”. Tra le pubblicazioni: “Crono Silente” (poesia, 2011); “William Shakespeare, Sonetti 1 – 48” con AA.VV. (traduzioni in italiano, 2013); “La neve altrove” di Giovanna Iorio (traduzioni in fran- cese, 2017); “Poeti in Classe – 25 poesie per l’infanzia e non solo” con AA.VV. (poesia, 2017); “Zafferana Etnea. Suggestioni letterarie alle pendici dell’Etna”, in “Borghi di Sicilia” con AA.VV. (saggistica, 2018), a cura di Fabrizio Ferreri con Emilio Messina. Per le edizioni Algra, con Orazio Caruso, dirige la collana “Quadernetto di Poesia con- temporanea”. Dal maggio 2013, collabora con il Festival “Nei Luoghi della Bellezza”, diretto, a Noto, da Luisa Mazza. È responsabile dell’Ufficio Stampa del MacS (Museo Arte Contemporanea Sicilia)

Giovanna Marchese, illustratrice, insegnante di scuola primaria presso il Circolo Di- dattico “Giuseppe Fava” di Mascalucia. Contralto dell’ex coro mascaluciese “Vincenzo Bellini”.

La copetina del libro

La copetina del libro

Grazia Calanna e Giovanna Marchese

Grazia Calanna e Giovanna Marchese

Grazia Calanna

Grazia Calanna

La locandina

La locandina

0 920

MASCALUCIA (Ct)È stata inaugurata la sede operativa del Gal (Gruppo di azione locale) a Mascalucia, Comune capofila dei cinque Enti facenti parte del “Gal Etna Sud” fra cui San Pietro Clarenza, San Giovanni La Punta, Tremestieri Etneo e Camporotondo Etneo.

La sede prescelta vede due sale al piano terra di quello che sarà il Palazzo di rappresentanza comunale, e cioè l’antica sede della Pretura in pieno centro storico.

A tagliare il nastro inaugurale il primo cittadino di Mascalucia, Giovanni Leonardi, alla presenza dei sindaci, Santi Rando, Nino Bellia e Filippo Privitera. Presenti alla cerimonia anche il deputato nazionale, on. Giuseppe Castiglione, i deputati regionali Luca Sammartino e Concetta Raia, Angelo Villari, Rosaria Leonardi, segretaria federale della Cgil di Catania.

Per l’Amministrazione comunale erano presenti gli assessori Fabio Cantarella, Grazia Spampinato, Michelangelo Sangiorgio; i consiglieri comunali Antonino Rizzotto e Fabio Mondelli; il parroco della chiesa di San Vito don Paolo Malatesta che ha benedetto la nuova sede.

Prima della cerimonia inaugurale, nell’adiacente Auditorium comunale si è tenuta una conferenza nella quale è stata spiegata la funzionalità e i vantaggi del Gal per il territorio.

Tanti gli interventi, sia dei relatori ma anche da parte del pubblico che ha lanciato proposte e iniziative.

«In base a come lavorerà questa struttura e a ciò che produrrà – ha spiegato soddisfatto il sindaco Leonardi -, sarà necessario allargare la sede che dovrà essere munita anche di una sala riunioni.

«Questo immobile dovrà essere ristrutturato il prossimo anno – ha continuato Leonardi – con un finanziamento del Dipartimento di Protezione civile. Si tratta di 540mila euro che permetteranno di rendere questo antico immobile, ricco di storia della nostra collettività, sede di rappresentanza della Città».

Non si tratta solo di due stanze in pieno centro ma anche di una struttura operativa che è già pronta. Essa è composta dall’ing. Antonino Paternò “deus ex machina” dell’iniziativa, dal progettista ing. Alessandro Distefano, dai dott. Maria Luisa Barrera, Massimo Caruso e Giuseppe Consiglio.

Si attende ora che tra il Gal Etna Sud e la Regione siciliana venga siglata la convenzione per dare il via fattivamente al progetto.

A breve saranno organizzati convegni per meglio chiarire a cittadini, aziende e attività commerciali come muoversi per vedere realizzati i proprio progetti.

«Un tempo vi erano le idee ma si doveva andare a caccia di fondi – hanno spiegato i relatori – oggi ci sono i fondi, nella prima fase già oltre tre milioni di euro, ed anche le idee, ma è la burocrazia che fa arenare idee e volontà». L’ufficio operativo del Gal ha proprio questa funzione, quella di liberare dai lacci della burocrazia chi ha idee e progetti da portare a termine.

L'inaugurazione della sede del GAL

L’inaugurazione della sede del GAL

0 711

MASCALUCIA (CT) – Quest’anno gli alunni del Circolo didattico “Giuseppe Fava” di Via Reina, diretto da Maria Gabriella Capodicasa, sono stati protagonisti di un “viaggio” che li ha portati a riscoprire le tradizioni natalizie del nostro territorio.

I bambini delle classi quinte E, F e G,  in occasione del Natale, guidati dalle insegnanti Mariella Di Bella, Maria Carmela Di Mauro, Marinù Napoli, Pinella Guarnera, Francesca Messina e dalle insegnanti Francesca Passalacqua, referente per il progetto “Legalità” e Giusy Fazio, referente per le uscite didattiche, hanno portato la novena di Natale agli anziani della Casa di riposo mascaluciese “Paradiso dei nonni”.

In questa occasione sono stati i più piccoli a ricordare ai più grandi le tradizioni della loro infanzia. Un percorso a ritroso, che va dai più giovani agli anziani, perché la cultura siciliana non venga dimenticata ma custodita.

Promotrice dell’iniziativa, mirata a far riscoprire il valore delle tradizioni legate al Natale in Sicilia è stata l’insegnate Mariella Di Bella.

Nell’ambito di tale progetto è stato inserito un incontro con gli ospiti della Casa di riposo “Paradiso dei nonni”.

Al viaggio hanno preso parte anche il sindaco, Giovanni Leonardi e il vice sindaco, Fabio Cantarella che hanno colto l’occasione per portare alla struttura sociale gli auguri dell’Amministrazione comunale.

Nel pomeriggio di mercoledì 20 dicembre i bambini si sono esibiti con vecchie nenie e canti in dialetto; hanno rievocato usanze di un tempo e recitato poesie sulla nascita di Gesù.

«Abbiamo voluto portare il nostro semplice spettacolo certe di suscitare belle emozioni a chi di quel vecchio Natale è stato protagonista – ha sottolineato il direttore didattico, Maria Gabriella CapodicasaTanta è stata l’emozione vissuta dai grandi e piccini. I “nonni” hanno gioito della presenza di tanti bambini e hanno condiviso con loro, fra questi anche un dolcissimo nonnino di 106 anni, un’esperienza indimenticabile».

Un momento dello spettacolo

Un momento dello spettacolo

I bambini recitano al  "Paradiso dei nonni"

I bambini recitano al “Paradiso dei nonni”

0 723

MASCALUCIAGli alunni delle classi quinte dell’Istituto scolastico, “Giuseppe Fava” di Mascalucia sono stati in visita a Montecitorio.

«Tutti ricorderemo questo evento – ha commentato il dirigente scolastico Maria Gabriella Capodicasa – che rimarrà indelebile nella mente dei nostri piccoli, futuri cittadini di domani».

L’iniziativa della visita guidata in Parlamento, che emoziona ed entusiasma i più piccoli, si inserisce nell’ambito del progetto “Legalità”.

Gli alunni delle classi quinte, accompagnati dalle loro insegnanti Passalacqua, Sammartino, Battiato, Di Bella, Guarnera, Fazio e dalla dirigente scolastica Maria Gabriella Capodicasa, hanno avuto l’opportunità di vedere da vicino il palazzo dove vengono approvate le leggi dello Stato italiano.

Affiancati da una guida, hanno chiesto spiegazioni, chiarimenti, sciolto dubbi e letto qualche articolo della Costituzione.

«Emozionante è stato sedersi su quelle poltrone immedesimandosi in coloro che hanno in mano le sorti della nazione» – hanno sottolineato i docenti.
Anche il primo cittadino di Mascalucia, dott. Giovanni Leonardi, munito di fascia tricolore ha rappresentato la cittadina etnea ed ha condiviso l’esperienza con tutta la scolaresca.

« La mia Amministrazione  – ha spiegato il sindaco Leonardi – ha fatto della Legalità un punto forte ed indiscusso. Sono tanti, infatti, i momenti e gli eventi che richiamano a questo importante valore di una società civile e democratica».

A tutti è stato regalato il testo della Costituzione Italiana.

Gli alunni a Montecitorio

Gli alunni a Montecitorio

Un giorno in Parlamento

Un giorno in Parlamento

0 6567

1 LOGO ASAMIRIn Sicilia come nel resto d’Italia Sta per iniziare la nuova stagione agonistica di Arti Marziali 2015 – 2016 che vedrà protagonista anche il “Bastone Siciliano“. Conclusi gli esaltanti mondiali unificati WTKA in Spagna dove l’arte marziale sicula ha conquistato, con l’ASAMIR tredici medaglie, i nuovi tornei provinciali e regionali si prospettano ricchi di novità. I mondiali di Spagna del mese di novembre scorso hanno fatto registrare un record di Paesi partecipanti ed un entusiasmo collettivo strepitoso. “Anche per i nostri giovani allievi è stata un esperienza indimenticabile” commenta il maestro Orazio Barbagallo presidente dell’ASAMIR il quale aggiunge: “Dopo le euforie per le vittorie riportate in Spagna adesso è giunto il tempo di rimettersi a lavoro e ricominciare per affrontare in maniera ottimale la nuova stagione agonistica. Questo è il bello dello sport conquistato il podio si pensa già di fare ancora meglio per quello successivo. Ognuno è protagonista di se stesso nella propria categoria. Un buon atleta sa dimostrare al Mondo intero cosa vuol dire allenarsi con dedizione ed entusiasmo e come si arriva a conquistare il gradino più alto del podio. E’ bello sentire le grida, gli abbracci e i sorrisi del pubblico quando si conquista un traguardo. Così come non si possono dimenticare le inevitabili delusioni che però fanno crescere. Ma questo è lo sport e più in generale la vita. Ritornando al torneo di Spagna lo archiviamo definitivamente conservando ricordi meravigliosi e indelebili. Vorrei ringraziare per questa esaltante esperienza la WTKA con la promessa che i nostri atleti affronteranno l’imminente stagione agonistica con grande impegno e spirito di sacrificio per affrontare al meglio le nuove sfide che ci aspettano.” Queste le parole del Maestro giardinese Barbagallo che da tanti anni promuove la tecnica del “Bastone Siciliano” nel Mondo assieme alle principali arti marziali tradizionali. Intanto, il 13 dicembre in Sicilia, a Mascalucia (Ct), si inaugura il torneo interprovinciale siciliano (Wushu -Kung-Fu e Sanda-Boxe Cinese) prima performance selettiva dalla quale saranno selezionati i migliori atleti che andranno a gareggiare nel torneo nazionale della WTKA. Un circuito esaltante che conta nove tappe distribuite tra Nord, Centro e Sud con una media di circa 800 atleti per ogni gara. Da questa ulteriore selezione gli atleti più btravi di tutte le specialità di arti marziali che otterranno i migliori punteggi saranno chiamati a gareggiare nelle diverse discipline della rappresentativa nazionale della WTKA che il prossimo anno sfiderà gli atleti di tutto il Mondo nel prossimo torneo a Novembre 2016. L e due tappe siciliane del torneo nazionale (Sud) saranno organizzati una a Palermo a febbraio dal M° Cesare Beluardo (WTKA) e una a Messina, a marzo dai Maestri Emanuele Sparacino (WTKA), Angelo Minissale (MSP Italia) e Orazio Barbagallo (WTKA-ASAMIR). Ritornando all’imminente torneo di Mascalucia, le gare saranno presiedute dai responsabili di Settore in Sicilia: M° Ferdinando Barra (CISCAM), M° Giuseppe Mannuzza (PWKA); M° Orazio Barbagallo (WTKA-ASAMIR).
Capi delle Delegazioni partecipanti sono i Maestri, Barbagallo Gabriele-Giardini Naxos, Barra Ferdinando-Catania, Sabato Giuseppe-Scordia, Crapis Valentino-Mineo, Fraccavento Salvatore-Ramacca, Stefano Fiorentino-Giardini Naxos, Mannuzza Giuseppe-Palagonia Barbagallo Orazio-Giardini Naxos.

La WTKA

La WTKA

La CISCAM

La CISCAM

La PWKA

La PWKA

La MSP Italia

La MSP Italia

RIMANI IN CONTATTO