OTTOBRE 2018
Home Tags Posts tagged with "messina"

messina

0 19

Si svolgerà domenica 14 ottobre a Messina,  con inizio alle ore 9:30 presso la Sala del Consiglio Comunale di Palazzo Zanca la Giornata Nazionale delle Persone Down. All’incontro promosso dalla Meter e Miles presieduta da Saro Visicaro e moderato dall‘avv. Silvana Paratore legale impegnato da anni nel volontariato sociale, interverranno i genitori di ragazzi con sindrome di down che si confronteranno in un dialogo costruttivo sulle esigenze di crescita e coinvolgimento dei loro figli nella vita sociale. Previsti momenti di arte poetica,  pittorica nonché animazione con la scuola di ballo IT DANCE MESSANA. L’evento è pubblico.

La locandina dell'evento

La locandina dell’evento

0 22

Intense emozioni ha suscitato nella pregevole location di piazza Duomo a Milazzo,  il Concerto della Banda Musicale della Marina Militare .

L’evento rientrante nelle attività collaterali a carattere culturale della Cerimonia di consegna della bandiera di combattimento alla fregata multiruolo “LUIGI RIZZO” , è stato presentato in modo professionale ed impeccabile dall’avv. Silvana Paratore che ha scandito i vari momenti istituzionali e musicali con assoluta padronanza.

La Banda Musicale della Marina Militare uno dei più antichi complessi bandistici militari italiani composta attualmente da un Maestro Direttore, un Maestro Vicedirettore, 102 orchestrali e un archivista, tutti in servizio permanente effettivo, provenienti dai più famosi Conservatori di Musica e selezionati tramite concorsi pubblici, ha incantato il numeroso pubblico presente con un repertorio, che ha abbracciato oltre le tradizionali marce militari, il genere di musica classico,  lirico,  sinfonico,  leggero , jazz.

Dopo il Canto degli Italiani che ha aperto il Concerto della Banda Musicale della Marina Militare magistralmente diretta dal Capitano di Fregata Maestro Antonio Barbagallo, i brani “Un giorno di Regno” di Giuseppe Verdi, L’aria “La donna è mobile” tratta da Il Rigoletto con una intensa interpretazione del giovane tenore Claudio Minardi,  “La grande guerra” di Michele Mangani. Non sono mancati brani che hanno messo in risalto attraverso la magia della musica, i vari stati d’animo che gli uomini di mare vivono nell’espletamento della loro difficile ma splendida missione  come la composizione, musicata dal M° Antonio Barbagallo, suddivisa in tre parti, come il testo poetico del Fogazzaro “ La preghiera del marinaio”.  Emozioni ha suscitato l’esecuzione del brano “Un Americano a Parigi” in cui la banda musicale della Marina Militare ha condotto i presenti verso le sonorità della musica blues .

Brani diversissimi, taluni molto difficili che la Banda centrale della Marina Militare ha eseguito  con una energia ed una capacità veramente straordinarie come “PUSZTA” composizione originale per banda realizzata dal musicista belga Jan Van der Roost (uno dei massimi rappresentanti del genere musica originale per banda) nello stile folk dance legato alla tradizione popolare slava. Dal repertorio classico poi si è passati alle toccanti note di un capolavoro partenopeo quale O surdato nnammurato con una intensa interpretazione della voce della Banda musicale il tenore Claudio Minardi. Dopo il brano “West Side Story”, è intervenuto il Capo di Stato Maggiore della Marina Militare Ammiraglio di Squadra Valter GIRARDELLI. A seguire sul palco è salito anche il milazzese Tonino Lazzaro che ha accompagnato la banda con la fisarmonica nell’esecuzione del brano ”La Cumparsita”. Bis sono stati concessi dal Maestro Antonio Barbagallo a richiesta del numerosissimo pubblico presente .Il Concerto della Banda Musicale della Marina Militare si è concluso con il brano più famoso, immediato e toccante della Marina Militare Italiana che pur non essendo la Marcia d’Ordinanza ufficiale, per tradizione conclude tutti i concerti della Banda Musicale della Marina Militare: la Ritirata.

L'Avv. Silvana Paratore assieme ad alcuni musicisti della banda

L’Avv. Silvana Paratore assieme ad alcuni musicisti della banda

 

0 98

Appuntamento con la storia nella cittadina di Lepanto per la delegazione di Messina, invitata dal Sindaco Takis Loukopoulos per le Commemorazioni del 447° anniversario della grande Battaglia navale.

L’Associazione Aurora, rappresentata da Enzo Caruso, Fortunato Manti, Maria Longo, Clorinda Giannetto e dal giornalista Domenico Interdonato, anche quest’anno ha presenziato ad una delle manifestazioni più spettacolari, insieme a quella di don Giovanni d’Austria a Messina, del calendario di eventi europei organizzati dalla Rete euro mediterranea “Sulle Rotte di Lepanto. Dallo Scontro all’Incontro”.

Domenica mattina, dopo la messa solenne celebrata nel duomo di Lepanto, si è formato un corteo diretto al porto, accompagnato dalla banda Musicale e dalle autorità civili e militari greche, al seguito dell’icona della Madonna del Rosario. La cerimonia ufficiale si è svolta alle ore 12.00 nello storico porto con il lancio di corone di alloro dedicate ai caduti dello scontro navale, da parte di tutte le autorità presenti; per l’Italia, il simbolico gesto è stato effettuato da Fortunato Manti e Enzo Caruso, insieme a Cristos Salamuras, presidente del Network internazionale.

La delegazione peloritana ha inoltre preso parte, come ospite d’onore, al grande spettacolo serale della rievocazione della Battaglia navale svoltosi nello storico porto dalle mura veneziane. L’evento clou è stato anticipato da un convegno di studi tenuto da docenti dall’Università di Atene, venerdì 5 ottobre, presso la Torre Botsari, sita nel centro storico della cittadina greca.

L’Associazione Aurora, insieme alla Marco Polo System di Venezia rappresentata da Piero Pettenò e al Comune di Lepanto è promotrice della Rete Internazionale “Sulle Rotte di Lepanto. Dallo Scontro all’Incontro”, di cui fanno parte città italiane, greche, tedesche, spagnole e delle Isole Canarie e alla quale, l’estate scorsa, ha aderito il Comune di Messina con la firma del Sindaco Cateno De Luca.

Da sinistra Caruso, Salamuras e Manti

Da sinistra Caruso, Salamuras e Manti

La Presentazone della delegazione  messinese

La Presentazone della delegazione messinese

0 104

Milazzo - Nel corso di una sobria ma toccante cerimonia svoltasi a bordo della Fregata multiruolo Luigi Rizzo ormeggiata nel Porto di Milazzo, ospiti del Comandante, Capitano di Fregata Vincenzo Pullez, presenti il Sindaco di Milazzo Avv. Giovanni Formica, l’Ammiraglio di Divisione Nicola De Felice Comandante di Marisicilia, il Contrammiraglio Santi Giacomo Le Grottaglie Comandante la Base Navale di Messina, i Labari di varie Associazioni combattentistiche e d’arma, il Rotary Club di Milazzo, ed altri ospiti la Federazione Provinciale dell’Istituto Nastro Azzurro di Messina presieduta dal Maggiore Vincenzo Randazzo, ha consegnato il Labaro della Sezione di Milazzo Barcellona, intitolato all’Ammiraglio Luigi Rizzo di Grado e di Premuda ed al Maggiore dei Bersaglieri Giuseppe La Rosa, al suo Presidente Tenente dei Bersaglieri Filiberto Corso.

Il Labaro della neoformata Sezione decorato di 6 Medaglie d’Oro al Valor Militare, che fanno parte del grande Medagliere della Federazione Provinciale di Messina, che ne conta ben 33 di cui una proprio alla Città di Messina, ha avuto l’onore della presenza sia della Contessa Maria Guglielmina Rizzo Bonaccorsi figlia dell’eroe della prima Guerra Mondiale, sia della Madre del Maggiore Giuseppe La Rosa che ha recentemente donato la propria vita in Afghanistan, facendosi scudo con il proprio corpo all’equipaggio del suo mezzo.

Le due Madrine in un momento di grande commozione, hanno appuntato le Medaglie sul Labaro mentre il prof. Biagio Ricciardi Vicepresidente Provinciale della Federazione e Speaker della cerimonia leggeva le motivazioni.

La Benedizione del Labaro da parte del Cappellano della Base Navale di Messina don Andrea di Paola e la recita della Preghiera del Marinaio, hanno avviato la Cerimonia verso la conclusione realmente terminata dopo il tradizionale scambio dei Crest di Nave Rizzo e del Nastro Azzurro.

Si sente l’obbligo di ringraziare il Capo di Stato Maggiore della Marina Ammiraglio di Squadra Valter Girardelli, e l’Ammiraglio di Squadra Donato Marzano Comandante in Capo della Squadra Navale che hanno consentito lo svolgimento della cerimonia a bordo della unità.

da sx il magg. randazzo il dott.  david truscello e il presidente della neo sezione Ten. Corso Filiberto

da sx il magg. randazzo il dott. david truscello e il presidente della neo sezione Ten. Corso Filiberto

da sx padre e madre di La Rosa la  Contessa rizzo la presidente del comitato dame sul leggio il Prof. Dott.  Biagio Ricciardi il comandante della nave L Rizzo  Vincenzo Pullez

da sx padre e madre di La Rosa la Contessa rizzo la presidente del comitato dame sul leggio il Prof. Dott. Biagio Ricciardi il comandante della nave L Rizzo Vincenzo Pullez

0 17

Il comitato spontaneo di messinesi composto da: Pippo Pracanica, Mariano Sprizzi, Dino Calderone, Santi Fedele, Cesare Di Pietro, Girolamo Cotroneo, Adelaide Scaffa Notarstefano, Enzo Palumbo, Lydia Magistro, Giuseppe Brancato, Enzo Coco, Micaela Stagno d’Alcontres Marullo, Melchiorre Briguglio, Franco Providenti, Enzo Colavecchio, Maurizio Ballistreri, Sergio Todesco, Dario Caroniti, Marianna Gensabella, Domenico Interdonato, Giuseppe Sobbrio, Nino Arcoraci, Grazia Paino, Livio Lucà Trombetta, Carla Fortino, Alfonsa Pizzo, Maria Celeste Celi, Angelo Miceli, Cettina Donato, Enza Tosi, Francesco Venuti, Nino Quartarone, tutti cittadini, diversi per credo religioso, formazione culturale e orientamento politico, ritenendolo giusto, si sono costituiti in un Comitato spontaneo per proporre al Consiglio Comunale il riconoscimento della illustre messinesità, umile ed alta, di suor Regina delle Piccole Sorelle dei Poveri.

Il Consiglio Comunale ha fatto  propria la proposta e con delibera del 17 aprile 2018, ha conferito a suor Regina, all’unanimità, la prestigiosa Cittadinanza Onoraria di Messina. Pertanto giorno 9 ottobre 2018, alle ore 18.00, nel Salone delle Bandiere del Palazzo Comunale, monsignor Giovanni Accolla, Arcivescovo ed Archimandrita di Messina, Lipari e S. Lucia del Mela consegnerà il diploma, con l’allegata delibera, che attesta la concessione della cittadinanza onoraria di Messina a suor Regina de Marie Médiatrice delle Piccole Sorelle dei Poveri.

Durante la cerimonia Rosario Ceraolo illustrerà spezzoni del documentario La Chiesa altrove. Si invita la cittadinanza a partecipare assieme ai consiglieri che hanno votato la delibera.

Palazzo Zanca

Palazzo Zanca

Programma:

  • Saluto delle Autorità
  • Giuseppe Pracanica

La carità, i benefattori e suor Regina

Dino Calderone

le Piccole Sorelle dei Poveri di Gazzi

  • Consegna del diploma:

monsignor Giovanni Accolla, Arcivescovo ed Archiman-drita di Messina, Lipari e S. Lucia del Mela

Durante la cerimonia saranno proiettati spezzoni del documentario “La Chiesa altrove” per gentile concessione della Anthos Produzioni.

0 64

Congratulazioni vivissime al Presidente regionale  dell’UCSI  (Unione Cattolica Stampa Italiana) Domenico Interdonato,  che ha ricevuto il premio “Pro Bono Veritatis” – XV Edizione  in memoria del Martire “Rosario Livatino”. Ad assegnarglielo i l Movimento Nuova Presenza “Giorgio La Pira” –  Centro Studi Rosario Livatino,  presieduto dal dott. Calogero Centofanti. La cerimonia si è tenuta  nell’aula della Corte d’Appello del Tribunale di Messina. Il nostro presidente ha ricevuto il prestigioso riconoscimento dal questore di Messina, Mario Finocchiaro. Interdonato ha dedicato il premio a due cari colleghi e maestri di vita: Armando Russo e Crisostomo Lo Presti. 

Al centro Domenico Interdonato

Al centro Domenico Interdonato

 

0 37

MessinaAppuntamento sabato 6 ottobre 2018 a partire dalle ore 18.00 presso la libreria “Feltrinelli Point” sita in via Ghibellina 32, a Messina. La libreria Feltrinelli, nell’ambito degli eventi culturali organizzati per la stagione autunnale 2018, promuove l’incontro: “Dalla Primavera dei popoli all’autunno europeo. L’Europa tra passato e presente” e la presentazione del volume “La primavera dei popoli – La rivoluzione siciliana del 1848” di Roberto Sciarrone, ricercatore in storia contemporanea presso il Dipartimento di Storia Culture Religioni di Sapienza Università di Roma.

L’evento è stato curato dall’operatrice culturale e docente Pina D’Alatri, in collaborazione con l’Associazione Culturale L’Aquilone Onlus, “Edas” Casa Editrice dal 1970, l’Associazione Paese Italia e con il prestigioso patrocinio del Comune di Messina e dell’assessorato alla Cultura.

Apriranno i lavori i saluti istituzionali dell’assessore alla Cultura del comune di Messina, Roberto Vincenzo Trimarchi, a seguire l’introduzione a cura di Domenico Interdonato, Presidente Ucsi Sicilia e di Pina D’Alatri, docente e operatrice culturale.

Il dibattito vedrà l’intervento dell’autore e la partecipazione di Mimma Cucinotta, direttore Paese Italia Press, di Domenica Puleio, condirettore della stessa testata e dell’artista messinese Luciano Panama, autore di “Messina Guerra e Amore”.

La locandina

La locandina

0 150

“Il vulcano, una montagna di fuoco” , collezione di filatelia tematica di Cettina Fonseca, che ha conquistato il titolo di Campione d’Italia nel 2014, rappresenterà Messina alla prestigiosa Esposizione Nazionale “Italia 2018” che si svolgerà alla Fiera di Verona dal 23 al 25 novembre. La manifestazione, denominata “Veronafil”, è organizzata dalla Federazione fra le Società Filateliche Italiane (Fsfi) e dall’Associazione Filatelica-Numismatica Scaligera e si affianca alle internazionali “The Great War” ed “Exhibition of  Philatelic Literature”.

Un momento particolarmente importante per l’esperta e pluripremiata collezionista del Circolo Filatelico Peloritano di Messina che, come è noto, è attuale Campione d’Italia a squadre in carica avendo superato, nella recente finalissima di Milano (dopo la semifinale regionale di Siracusa), numerose associazioni di grande livello. Un successo, questo, che ha bissato quello ottenuto anche nel 2017 (oltre che nel lontano 1986). La prossima partecipazione a Verona di Cettina Fonseca, tra l’altro, è mirata anche a sottolineare un momento “storico” per il Circolo messinese che, alla fine dell’anno, festeggerà il 40° di fondazione.

Sull’altra “faccia” della medaglia della ricorrenza del sodalizio culturale della nostra città, però, si registra lo sfogo di Cesare Giorgianni, vicepresidente del “Peloritano”: “Abbiamo un grosso rammarico: malgrado lo spessore assunto nel settore filatelico e cartolinistico in quattro decenni di vita, dedicandoci con manifestazioni anche alle scuole, nessuna Amministrazione locale  ha mai prestato la dovuta attenzione al nostro lungo cammino costellato da successi: magari concedendo un semplicissimo riconoscimento, un grazie, una stretta di mano; ma, meglio ancora… una sede più adeguata. Per quella in cui ci ritroviamo una volta la settimana (la domenica mattina), troppo piccola, si sostengono spese di affitto, gestione e manutenzione. E’ possibile che i Palazzi non abbiano una stanza da concederci in uso gratuito? D’altra parte, non siamo commercianti di francobolli, ma  persone che amano diffondere, soprattutto tra i giovani, il mondo dei dentelli in quanto veicolo di cultura. E lo facciamo sostenendo spese per acquistare materiali postali e grandi sforzi personali per la preparazione delle raccolte che poi vengono esposte in tutta Italia. A Messina, però, restiamo invisibili…”. Parole che non nascondono di certo l’amarezza per il “totale disinteresse mostrato dalle Istituzioni nei confronti di un’associazione che si adopera per tenere alto il nome della città, non solo in Italia, ma anche all’estero grazie a partecipazioni a manifestazioni internazionali”.

Pagina della collezione IL VULCANO con riferimento al teremoto di Messina

Pagina della collezione IL VULCANO con riferimento al teremoto di Messina

Una delle pagine sui vulcani siciliani

Una delle pagine sui vulcani siciliani

IL VULCANO prima pagina collezione

IL VULCANO prima pagina collezione

0 134

Conclusa a Messina la nona edizione della Collettiva d’Arte “Arte in Villa”, che si è svolta all’interno della  Villa   Salvatore Quasimodo, l’evento è stato  organizzato dall’Associazione Culturale “Studio d’arte L’Étoile”, presieduta dalla dott.ssa Titti Crisafulli, con il prestigioso patrocinio del Comune di Messina. Alla cerimonia di inaugurazione della Collettiva d’Arte hanno partecipato autorità e un folto pubblico, il nastro è stato tagliato da  Domenico Interdonato, presidente dell’Ucsi Sicilia – Unione Cattolica della Stampa Italiana.

La presidente Titti Crisafulli ha dichiarato: “La manifestazione culturale, giunta alla sua nona edizione è riuscita a coinvolgere diversi artisti siciliani, con l’obiettivo di valorizzare e far conoscere a tutti l’arte della pittura. Dopo nove anni di attività svolti nella villa Quasimodo, oggi sono veramente contenta perchè l’area a verde è stata pulita e perfettamente illuminata,  a beneficio  della bellezza e della sicurezza. Mi sento di fare un sentito ringraziamento   a questa amministrazione, per la tempestività e concretezza nel fare. Nelle tre serate i visitatori della Collettiva, hanno avuto modo di poter ammirare le opere esposte  nella pulizia e nel decoro, usufruendo della perfetta illuminazione”.

Gli artisti, che hanno aderito all’evento sono stati: Angela Alibrandi,  Angelo Copia, Grazia Dottore, Roberta Grimaldi, Giovanni Musolino, Tina Piedimonte, Franca Scolari Papalia, Achille Baratta (Aldobrando), Tanino Bruschetta, N. Titti Crisafulli, Cosimo Forestieri, Giacomo Giacomarra, Morena Meoni, Carmela Ricciardi, Riccardo Velluto e Mek Zodda. La Collettiva è stata impreziosita dai quadri a “Mezzo Punto” di Marilena Ingegneri, Caterina Sarica.

Nella serata conclusiva di domenica 16 settembre si è svolto  il recital poetico a tema libero, curato e  condotto da Titti Crisafulli, al quale hanno partecipato i seguenti poeti: Angelo Copia, Rosalba Di Pietro, Renato di Pane e Signora, Grazia Dottore, Salvatore Gazzara e Signora, Franca Scolari Papalia, Mek Zodda, Teresa Fresco e Morena Meoni. Inoltre il pubblico presente è stato piacevolmente intrattenuto dal Cabaret del Maestro Mek Zodda e dal piccolo vionilista Filippo Scarfì. La cerimonia di consegna dei cataloghi, ai vari artisti partecipanti alla Collettiva d’Arte,  ha concluso un gradevole weekend di fine estate,  dedicato all’arte che è stato armonizzato dalla poesia e dalla musica.

Inaugurazione della mostra

Inaugurazione della mostra

Alcuni quadri della mostra

Alcuni quadri della mostra

Quadri esposti

Quadri esposti

Alcune opere

Alcune opere

0 140

Messina – Giorno 20 settembre 2018 alle ore 10:00 presso la Sala Ovale del Comune di  Messina , si terrà la Conferenza di presentazione della MANIFESTAZIONE  “MATCH IT NOW” organizzata da ADMO in collaborazione con IBMDR Ospedali Galliera di Genova, CENTRO NAZIONALE TRAPIANTI E CENTRO NAZIONALE SANGUE – FEDERAZIONE ITALIANA ADOCES. La manifestazione sarà presentata dall’avv. Silvana Paratore, legale impegnato da anni nel volontariato sociale e prevede gli interventi del dott. Salvatore Parrino Presidente ADMO Messina; del dott. Donato Mannina Primario del Reparto di ematologia dell’Ospedale Papardo, del dott. Angelo Minissale Responsabile Regionale dell’MSP (Movimento Sportivo Popolare Siciliano).  La giornata di sensibilizzazione alla donazione del midollo osseo si terrà a piazza Cairoli sabato 22 settembre tutta la giornata. Medici del reparto di ematologia dell’ospedale Papardo, personale paramedico, infermieri, Volontari e clown di corsia saranno presenti in piazza per garantire l’accoglienza, le informazioni scientifiche necessarie e quanto potrà essere utile per l’obiettivo prefisso che è quello di poter diffondere il messaggio solidale di ADMO e coinvolgere sempre più un maggior numero di persone ad effettuare nella stessa giornata più Tipizzazioni. Per alcune malattie il trapianto di Midollo è una soluzione priva di alternative, e le speranze di guarigione e di Vita sono legate al numero di persone disponibili ad offrirsi come Donatori.

volontari, personale paramedico , atleti e clown tra il Presidente Admo Parrino e l'avv. Paratore nell'edizione dell'anno scorso

Volontari, personale paramedico , atleti e clown tra il Presidente Admo Salvatore Parrino e l’avv. Paratore nell’edizione dell’anno scorso

RIMANI IN CONTATTO