AGOSTO 2019
Home Tags Posts tagged with "Montalbano"

Montalbano

0 79

Momenti unici e meravigliosi, cantare a 1.200 metri nel concerto della Rinascita la mattina del  “Solstizio d’Estate” sotto i Megaliti dell’Argimusco, con attorno un panorama mozzafiato è stata una sensazione irripetibile che ricorderemo per sempre. Da evidenziare la calorosa accoglienza a cominciare dal pubblico, che ha gioito con noi e assaporato le belle sensazioni del concerto all’aria aperta. L’ospitalità ricevuta è stata molto bella e corale, grazie a tutti e grazie alla Sicilia, terra meravigliosa”, lo ha dichiarato subito dopo il concerto il Presidente del Coro Alpino Orobica  Dimitri Simeoni.

Sono stati due gli appuntamenti con gli Alpini, sabato 22 giugno a Moltalbano Elicona “Borgo dei Borghi 2015″. Il primo concerto si è svolto nella mattinata sull’altopiano  dell’Argimusco, apprezzato dal pubblico proveniente da tutta la Sicilia, che dopo il concerto ha potuto visitare l’intero sito, con gli enormi e affascinanti megaliti, ancora privi di una vera identità storica e scientifica. La mattinata per i 40 coristi Alpini lombardi si è conclusa, con la visita al Borgo medievale e al Castello.

Nel pomeriggio si è svolta la cerimonia dell’accoglienza nei saloni del palazzo municipale ospiti del Sindaco Filippo Taranto, che ha portato i saluti della città ai coristi lombardi, alla delegazione di  Alpini provenienti da tutta l’isola, ai rappresentanti delle Associazioni d’Arma e  a tutti gli ospiti: “Per noi oggi è stato un giorno di festa, che abbiamo avuto il piacere di condividere assieme a tutti voi, cari amici Alpini a Montalbano sarete sempre i benvenuti”. A seguire si è svolta la sfilata, con un corteo che ha raggiunto la piazza principale, per partecipare alla cerimonia solenne, con la resa degli onori ai Caduti di tutte le Guerre e la deposizione di una corona di alloro ai piedi del Monumento ai Caduti. La deposizione della Corona è stata accompagnata dal Sindaco Filippo Taranto e dal Capo Gruppo Alpini di Messina Giuseppe Minissale. Dopo il momento solenne il cerimoniere Domenico Interdonato si è soffermato a ricordare l’attività delle Associazioni d’Arma, “presidi importanti dei nostri territori perché custodi di pregiati valori, il più importante è il ricordo, perché il ricordo delle guerre deve servire a fortificare la pace”.  A seguire la Santa Messa con la lettura della preghiera dell’Alpino e l’apprezzato concerto, svoltosi in piazza e  concluso con la canzone “Quel mazzolin di fiori”, dedicato al Consigliere comunale Ermina De Francesco artefice e promotrice della manifestazione e all’Assessore Alessia Prescimone.

Domenica il Coro degli Alpini si è recato a Tindari, ospite del Comune di Patti. Gli Alpini sono stati accolti dal Sindaco Mauro Aquino e da una folta delegazione composta da alcuni rappresentanti della Giunta e del Consiglio Comunale. Il Consigliere Placido Salvo coordinatore e sostenitore dell’evento, ha accompagnato per l’intera mattinata i coristi e gli ospiti. La manifestazione è iniziata, con la visita guidata dell’area archeologica,  la Santa Messa in Basilica e una passeggiata – incontro, con canti Alpini svoltasi nelle scalinate e nel piazzale del Santuario.

A TINDARI CORO OROBICA

A TINDARI CORO OROBICA

A MONTALBANO

A MONTALBANO

Coro Orobica

Coro Orobica

0 1231

Il soprano Giusy Di Mauro, anche quest’ anno è stata protagonista di importanti eventi musicali del periodo Natalizio. Ha infatti realizzato due Recital Natalizi proponendo un vasto repertorio delle più prestigiose arie della musica classica internazionale e del Bel Canto italiano per eccellenza. Nella realizzazione di tale programma, l’artista ha dimostrato,grandi capacità sceniche, sicurezza tecnica e importante estensione vocale.  Il M° Francesco Forzisi, affermato pianista del territorio, ha accompagnato al pianoforte il Soprano con grande maestria, competenza ed estrema musicalità. La prima perfomance artistica si è espletata, il 26 Dicembre 2017 presso la Cattedrale Maria SS. Della Provvidenza in Montalbano Elicona, uno dei Borghi più belli d’Italia. La seconda esibizione, ha avuto luogo il 27 Dicembre 2017 presso il Duomo di Taormina, uno degli angoli caratteristici del centro storico,suggestiva location ricca di storia e splendido fascino.

I due Concerti della Stagione Concertistica Natalizia 2017 del duo Di Mauro- Forzisi, sono stati inseriti nel contesto delle manifestazioni natalizie, organizzate dall’ amministrazione Comunale sia di Montalbano Elicona che di Taormina, durante i quali, i maestri hanno visto partecipe, un numeroso pubblico attento ed interessato al repertorio proposto, che ha dimostrato loro unanimi consensi. Al momento il soprano Giusy Di Mauro, accompagnata al pianoforte dal M° Francesco Forzisi, ha all’attivo numerosi concerti in varie sale e teatri della Sicilia dove la cultura e la valorizzazione dei luoghi d’arte sono “l’essenza” di ogni evento.

Giusy Di Mauro a Montalbano

Giusy Di Mauro a Montalbano

Il concerto di Montalbano: Giusy Di Mauro e Francesco Forzisi

Il concerto di Montalbano: Giusy Di Mauro e Francesco Forzisi

Il concerto di Montalbano

Il concerto di Montalbano

Giusy  Di Mauro si esibisce a Taormina

Giusy Di Mauro si esibisce a Taormina

Il duo Di Mauro- Forzisi al concerto di Taormina

Il duo Di Mauro- Forzisi al concerto di Taormina

 

0 5256

2x MenhirMontalbano Elicona, la Stonehenge siciliana, è stato eletto il borgo più bello d’Italia nella trasmissione televisiva di Rai3 “Alle falde del Kilimangiaro” condotta da Dario Vergassola e Camila Raznovic. Dietro il borgo messinese al secondo posto si è classificato Monteverde un piccolo comune in provincia di Avellino e, al terzo posto, Castel Sardo un piccolo borgo a picco sul mare della Sardegna. L’ambito riconoscimento è maturato dopo una lunga e complessa fase eliminatoria che ha visto gareggiare numerosi e suggestivi borghi di tutta la penisola. Montalbano Elicona è un borgo medievale che vanta un patrimonio artistico, culturale e storico invidiabile. Il borgo montanaro messinese è salito alla ribalta delle cronache per un luogo suggestivo, le Rocche dell’Argimusco, i megalitici che sovrastano il territorio di Montalbano, pietre giganti che da una parte dominano l’Etna e dall’altra le Isole Eolie. In questa zona sorgono numerosi roccioni di arenaria quarzosa modellati in forma curiosa. Secondo la tradizione popolare questi megaliti, sarebbero l’opera di popolazioni preistoriche: sarebbero antichi menhir o dolmen. Diversi geomorfologi ed archeologi attribuiscono ritengono invece che l’origine di queste forme è assolutamente naturale, dovut, in particolare all’erosione eolica.
Tra i megaliti più notevoli, nei pressi della Portella Cerasa si ergono maestosi due grandi massi di forma allungata, mentre un altro megalite poco distante avrebbe aspetto di aquila e vi sarebbe stato inciso il simbolo del sole. Più ad ovest, in località Portella Zilla, una costruzione pastorale ingloba i resti di un dolmen con davanti un gran masso, che sarebbe quanto resta di un menhir rovinato al suolo. Il sito naturalistico è diventato tanto famoso da diventare uno dei luoghi prediletti dai cultori dell’archeoastronomia. Nel 2014 in occasione della terza edizione del festival internazionale di archeoastronomia “Pietre & Stelle” (Andrea Orlando astronomo e ricercatore astrofisico nucleare dell’università di Catania è il direttore artistico) tra gli ospiti illustri vi fù il maestro Franco Battiato il quale  il giorno del solstizio d’estate, il 21 giugno, presentò il suo ultimo documentario intitolato “Attraversando il Bardo” incentrato sul tema della morte e di come essa è concepita nelle diverse tradizioni spirituali sia occidentali che orientali. Alcune riprese del video sono state girate sull’altopiano dell’Argimusco. Mistero, Spettacolo e Spiritualità sembrano caratterizzare sempre più questo luogo incantevole. Qualunque sia la verità sulle origine dei megaliti, certo è che le Rocche dell’Argimusco sono diventate oltre che meta di appassionati di archeoastrea Orlando, ronomia,  anche di numerosi visitatori. Sul posto si respira comunque un atmosfera mistica, spirituale e naturale da mozzafiato che certamente ha contribuito a far si che il piccolo borgo fosse eletto il più bello d’Italia.
ROSARIO MESSINA

Stonehenge  1X Banner Battiato

RIMANI IN CONTATTO