SETTEMBRE 2019
Home Tags Posts tagged with "Tosca"

Tosca

0 322

TaorminaTris di successi per il festival della grande musica organizzato dal “Taormina Opera stars” che si é concluso con un’ovazione per la replica di Tosca andata in scena al Teatro Antico. Una serie di spettacoli, tutti di grande qualità, che ha raccolto, nel complesso, quasi diecimila spettatori. Un successo questo maturato grazie all’alta competenza degli artefici del festival, Maurizio Gullotta, Antonio Lombardo e Franco Barbera. Quella appena trascorsa è stato, decisamente, la tre giorni delle curiosità. Ad esempio, nell’ultima rappresentazione di Tosca, si è trovato in scena, tra i gentiluomini del “Te Deum”, addirittura il cantautore, Piero Pelù. Un omaggio questo all’opera tanto amata dalla compagna, Gianna Fratta, che ha diretto l’orchestra del “Taormina Opera star” in due splendide serate. Al termine le migliaia di spettatori hanno anche applaudito i macchinisti che sono riusciti, con perizia tecnica, a posizionare il grande angelo di sei metri che riproduce il famoso castello romano dal quale, poi, Tosca si lancerà nel vuoto. Uno spettacolo nello spettacolo che è stato apprezzato dal pubblico. E nel parterre dell’opera lirica non potevano mancare volti noti. Tra attori, personaggi politici e del mondo dello spettacolo è stata notata la presenza di Piero Barone del “Volo” con cui l’orchestra del “Taormina Opera Stars” si è più volte esibita già dal 2017. A conferma delle presenze del bel mondo operistico, particolarmente emozionante è stata la premiazione del soprano, Ines Salazar, che ha interpretato il ruolo dell’eroina pucciniana nell’edizione del centenario della composizione scelta dal mai dimenticato Luciano Pavarotti. A questa artista il vice sindaco, Enzo Scibilia, ha consegnato l’ambitissimo premio alla carriera del festival giunto alla sua quarta edizione. L’ultima rappresentazione del capolavoro di Puccini, grazie alle voci di Maria Tomassi (Tosca) e Francesco Anile (Mario Cavaradossi) ha ottenuto almeno quindici minuti di applausi. Bravi tutti gli altri cantanti che hanno preso parte alle performance come  Pedro Carrillo nel ruolo del barone Scarpia. Applausi non sono mancati anche per il coro del “Taormina Opera stars”. Sicuro, inoltre, il coro delle voci bianche “Vincenzo Bellini” diretto da Daniela Giambra. Il pubblico ha apprezzato tutto Il cast del calibro di: Graziano D’Urso (Cesare Angelotti/carceriere), Riccardo Palazzo (Spoletta), Alessandro Vargetto (sacrestano/Sciarrone) e Pasquale Auricchio (pastorello). Scelta azzeccata quest’ultima del bravissimo direttore artistico, Davide Dellisanti, nell’assegnare il ruolo del “pastorello” al controtenore Auricchio conferendo così all’opera “Tosca” un tocco nuovo distaccandosi dalla scelta tradizionale, pur non intaccando la raffinatezza e l’eleganza della scrittura pucciniana, di affidare l’interpretazione di tale personaggio ad una voce bianca, ad un mezzosoprano o ad un tenore. Con questa scelta del direttore artistico anche questo ruolo ha suscitato particolari sensazioni all’orecchio di spettatori e appassionati. Apprezzata anche la cura dei dettagli della splendida scenografia allestita da “La bottega fantastica”, di Daniele Barbera. Movimenti in scena assolutamente impeccabili di comparse e del gruppo “Sikilia”. Allestimento di Tosca, quindi, da non dimenticare sotto ogni punto di vista che conferma la solidità organizzativa del “Taormina Opera stars” che riesce a superare anche i più impensati imprevisti. La scena è stata impreziosita, infine, da costumi di Rosaria Finocchiaro, luci di Giuseppe Sapuppo, acconciature e trucco di Alfredo Danese con la la collaborazione dell’ Accademia Iside ed effetti speciali di Gaetano La Mela. Ma la chicca del Festival è stato l’appuntamento con le “Div4s”, gruppo canoro nato da un’idea di Andrea Bocelli. I soprani Maria Luisa Venosa, Federica Balucani, Arianna Lorenzi ed Anna Konovalova hanno fatto “volare” il bel canto tra le mura dell’antica cavea. Grandissima voce, bellezza, presenza scenica e nuove coreografie sono state il cocktail che ha incantato il pubblico del Teatro Antico rimasto a bocca aperta per la performance di autentiche star del panorama internazionale che per l’occasione si è avvalso della collaborazione del coro ed orchestra del Taormina Opera stars (con l’aggiunta di chitarre elettriche basso e batteria), diretti, con maestria, dallo stesso Dellisanti e del baritono, Andrea Carnevale. Intensa la successione dei brani che ha toccato Bizet, Verdi, Puccini i pezzi della tradizione italiana e dei film. Un crescendo di emozioni che si è concluso con Il bis del successo di Bocelli “Con te partirò”. Grande soddisfazione, dunque, per la manager del gruppo, Francesca Volpini, al termine di una serata indimenticabile. Il festival quest’anno, infine, ha avuto la collaborazione di tanti sponsor tra cui Jaguar che ha messo a disposizione una fiammante auto che ha contribuito alla promozione di un vero e proprio evento dell’estate taorminese. Riprese di Videobank delle serate che hanno dato giusto rilievo al sito storico.

La Tosca

La Tosca

Le DIV4S

Le DIV4S

Il pubblico

Il pubblico

0 215

TaorminaSarà il bravissimo tenore, Francesco Anile, che interpreterà il ruolo di Mario Cavaradossi in Tosca in programma al Teatro Antico il 21 agosto. Si prospetta, dunque, un altro appuntamento da non perdere con la musica dopo il successo della prima del capolavoro di Puccini che ha registrato oltre 4mila presenze, nell’allestimento proposto dal “Taormina Opera Stars”. Applausi a scena aperta e con richiesta di bis, sono arrivate all’esecuzione delle principali romanze dell’opera come “Recondita Armonia”, “Vissi d’Arte” e “Lucevan le stelle”. Il risultato sono stati, poi, almeno dieci minuti  di applausi finali arrivati anche al maestoso angelo del terzo atto che ha impreziosito le scene costruite da “La Bottega Fantastica”. Un’edizione resa complicata, ma proprio per questo più appassionante, all’improvvisa indisposizione occorsa l’ultimo giorno di prove al tenore, Marcello Giordani, che doveva interpretare, appunto, il ruolo di Cavaradossi, brillantemente sostituito dal giovane Orazio Taglialatela, che ha incontrato il favore del pubblico, sostenuto dall’esperienza di Carmela Apollonio, mirabile Tosca, e dalla sicura direzione del Maestro Gianna Fratta. Come non bastasse l’incidente a Giordani, l’attore televisivo Bruno Torrisi, incaricato della regia, ha deciso nell’ultimo giorno prima del debutto di non firmarla . Si è così prodotta un’edizione di Tosca rigorosamente aderente al libretto che ne ha esaltato musica e canto, scelta premiata da un pubblico entusiasta che ha potuto goderne nel fantastico scenario unico al mondo del Teatro Antico di Taormina. Replica, dunque, il 21 agosto, alle ore 21, con protagonisti pluripremiati: il tenore Francesco Anile, appunto, nel ruolo di Cavaradossi e Maria Tomassi ad interpretare Tosca.

Tosca

Tosca

0 399

Taormina – Anche quest’anno il “Taormina Opera stars” si propone con  un appuntamento da non perdere che andrà in scena nella splendida cornice del Teatro Antico. Qui, grazie ad una splendida scenografia de “La bottega fantastica”, sarà possibile appassionarsi, ancora una volta, ad un’opera tra le più conosciute di Giacomo Puccini (che andrà in scena il 16 ed il 21 agosto). Un allestimento di Tosca all’insegna di qualità e tradizione sotto ogni punto di vista che conferma la dedizione con cui il “Taormina Opera stars” prepara i suoi appuntamenti. Quello di quest’anno è il quarto festival che nasce dalle fatiche di un gruppo animato dalla voglia di fare sempre meglio. Ed appunto nello spirito della qualità degli eventi nell’ambito delle serate estive è previsto il 20 agosto il concerto delle “Div4s“. Il gruppo di soprani, conosciuto in tutto il mondo, sarà a Taormina in una serata dove il programma andrà dalla lirica al pop con le più belle arie dell’opera di Verdi, Puccini, Bellini, le canzoni classiche napoletane, la musica dei film di Nino Rota, Ritz Ortolani, Ennio Morricone per arrivare ai grandi successi internazionali. Gli appuntamenti del Festival saranno accompagnati dalle note eseguite dall’orchestra selezionata dall’organizzazione guidata da Maurizio Gullotta, Antonio Lombardo e Franco Barbera. La direzione artistica è stata affidata al puntuale ed esperto, Davide Dellisanti. L’orchestra, appunto, è diventata punto di riferimento degli appuntamenti musicali che hanno affascinato il pubblico, vedi la collaborazione con “Il Volo” e la trasferta internazionale alle Canarie dove, nello splendido teatro di Fuertevetura, il complesso musicale ha ottenuto un’ovazione al termine di una spettacolare Aida. Assolutamente stellare, infine, il cast dei cantanti di Tosca. Nel ruolo di Cavaradossi si troverà il tenore di fama internazionale, Marcello Giordani. Accanto a quest’ultimo andrà in scena, nel ruolo di Floria Tosca, la bravissima Carmela Apollonio punto di riferimento, anch’essa della lirica mondiale.

L’eccezionale cast di Tosca prevede infine:
Floria Tosca: Carmela Apollonio/(21 agosto) Maria  Tomassi
Mario Cavaradossi: Marcello  Giordani
Il Barone  Scarpia: Pedro  Carrillo
Cesare Angelotti: Shy  Zong
Il  Sagrestano: Haocheng Lei
Spoletta: Stefano Sorrentino/(21 agosto) Riccardo  Palazzo
Sciarrone/Carceriere: Alessandro Vargetto
Pastorello: Pasquale Auricchio

Locandina  della Tosca

Locandina della Tosca

Le DIV4S

Le DIV4S

0 270

 TaorminaDal Metropolitana di New York al Teatro Antico. Marcello Giordani, il grande tenore, che è spesso apparso da protagonista nel palcoscenico americano, sarà Mario Cavaradossi nella Tosca in programma nella cavea taorminese il 16 e 21 agosto. Un appuntamento questo da non perdere proposto dal “Taormina Opera stars” che anche quest’anno ha preparato un allestimento di Tosca all’insegna di qualità e tradizione. Il tutto sarà accompagnato dall’orchestra selezionata dall’organizzazione guidata da Maurizio Gullotta, Antonio Lombardo e Franco Barbera. La direzione artistica é stata affidata al puntuale ed esperto, Davide Dellisanti. L’orchestra, appunto, è diventata punto di riferimento degli appuntamenti musicali che hanno affascinato il pubblico, vedi la collaborazione con “Il Volo” e la trasferta internazionale alle Canarie dove, nello splendido teatro di Fuertevetura, il complesso musicale ha ottenuto un’ovazione al termine di una spettacolare Aida. Adesso vi è grande attesa per l’arrivo di Giordani sul palco di Taormina. Il cantante, fin dal suo debutto, nel 1986, è emerso come uno dei più prominenti e ricercati cantanti d’opera, ed è stato acclamato dalla critica internazionale come “… forse il più grande tenore della sua generazione.” È apparso sulla scena di tutti i principali teatri d’opera del mondo ed ha cantato con i più rinomati direttori d’orchestra. La sua eccezionale versatilità gli ha permesso di coprire un vasto repertorio che va dal bel-canto di Bellini, Donizetti e Rossini, ed il lirismo del repertorio operistico francese, alle opere di Puccini e Verdi e alle grandi composizioni vocali di Berlioz, quali La damnation de Faust, Les Troyens, e più recentemente, alle opere più rappresentative del Verismo italiano, Cavalleria Rusticana e Pagliacci. Accanto a Giordani si troverà in scena, nel ruolo di Floria Tosca, la bravissima Carmela Apollonio punto di riferimento della lirica mondiale. L’eccezionale cast di Tosca prevede infine:
> Floria Tosca: Carmela Apollonio/(21 agosto) Maria Tomassi
> Mario Cavaradossi: Marcello Giordani
> Il Barone Scarpia: Pedro Carrillo
> Cesare Angelotti: Shy Zong
> Il Sagrestano: Haocheng Lei
> Spoletta: Stefano Sorrentino/(21 agosto) Riccardo Palazzo
> Sciarrone/Carceriere: Alessandro Vargetto
> Pastorello: Pasquale Auricchio

Il tenore Marcello Giordani

Il tenore Marcello Giordani

0 821

TaorminaChiude in bellezza il Taormina Opera stars con la rappresentazione della Tosca al Teatro Antico che ha ricevuto un’ovazione da parte del pubblico come le tre precedenti rappresentazioni operistiche che avevano visto due bellissime edizioni di “Cavalleria rusticana” ed un’altra serata del capolavoro di Giacomo Puccini. La replica dell’opera pucciniana, che era stata interrotta dal maltempo di mercoledì scorso, è stata adesso riproposta, appunto, domenica. Anche questa volta il risultato è stato un enorme successo di pubblico. “Da anni nella cavea taorminese – ha commentato il presidente dell’associazione Aldebaran, Maurizio Gullotta, che ha organizzato il Festival, diventato punto di riferimento degli spettacoli che si svolgono nell’area storica – non si registrava una presenza così alta di pubblico per assistere ad un’opera. Un risultato importante raggiunto grazie agli sforzi di tutti i collaboratori”. Intanto l’ultima serata del festival ha visto come protagonisti i cantanti accuratamente scelti dal direttore artistico, Davide Dellisanti. La performance ha registrato la voce calda e pastosa del soprano, Mariarita Chiarelli che, con molta disinvoltura tecnica, ha affrontato la tessitura vocale rendendo il personaggio di Tosca sia sensibile che battagliero senza mai perdere la rotondità nella voce. Il Cavaradossi del tenore, Domenico Menini, si è fatto immediatamente amare sia per la bellezza del timbro che per qualità di attore già con l’aria “Recondita armonia” conquistando il pubblico che ha interrotto l’orchestra con un fragoroso applauso. Scarpia è stato interpretato dal baritono, Andrea Carnevale che, ancora una volta, ha affrontato il ruolo con un carisma tipico dei cantanti del passato mantenendo il personaggio sempre elegante e allo stesso tempo disinvolto ed efficace. Il maestro Alessandro Cedrone alla guida dell’orchestra “Taormina opera stars”, uno dei più grandi Direttori italiani, è riuscito ad avere un controllo notevole del complesso, segno questo di grande talento ed esperienza. Alla fine applauditi tutti: Angelotti, Munkyu Park; sagrestano, Dante Muro; Spoletta, Riccardo Palazzo e Pastorello, Carmen Maggiore. Uno spettacolo questo che ha visto scene e costumi di Alfredo Troisi, la partecipazione del Coro lirico siciliano diretto da Francesco Costa, Coro di voci bianche “I piccoli cantori” coordinato da Salvina Miano, Scenografia e attrezzeria “Bottega Fantastica” di Daniele Barbera ed i costumi della “Casa D’arte” di Francesca Pipi. Si è così concluso con l’ennesimo strepitoso successo, il festival che ha premiato alla carriera il maestro, Donato Renzetti ed il soprano, Stefania Bonfadelli. Come si ricorderà, infine, Cavalleria ha avuto puntate le telecamere della Bbc. Intanto il sodalizio è già all’opera per la stagione di spettacoli dell’estate 2017. Sono in programmazione, sempre al Teatro Antico: “Aida”, “Carmen” e “Turandot”.

Cavalleria Rusticana: La scena della processione

Cavalleria Rusticana: La scena della processione

La Tosca

La Tosca

0 832

Taormina (Me). Applausi del pubblico anche prima della chiusura dell’opera per “Tosca”, all’insegna della tradizione, proposta dal “Taormina opera stars” dell’associazione Aldebaran, presieduta da Maurizio Gullotta. Tutti in piedi nella cavea, infatti, per applaudire a scena aperta quando ancora il bravo direttore d’orchestra, Alessandro Cedrone, stava scandendo le ultime note del capolavoro di Puccini. Soddisfazione per questo momento di grande musica è stato espresso dal direttore artistico, Davide Dellisanti. Bravi i cantanti. Il ruolo di Angelotti è stato magistralmente interpretato dal basso, Munkyu Park, voce profonda ricca di armonici. Il sagrestano è stato interpretato dal basso, Dante Muro, che ha dimostrato una padronanza scenica tipica di un grande attore, accompagnato da una voce facile in acuto. Brillante ed onestissimo il Cavaradossi di Domenico Menini che grazie a musicalità e padronanza tecnica ha reso il personaggio virile e allo stesso tempo romantico grazie alle mezze voci e al fraseggio raffinato. Lo Scarpia di Andrea Carnevale è stato imponente già dalle prime note entrando nel ruolo con con voce autoritaria e voluminosa che sovrasta l’orchestra con facilità mantenendo una dizione tipica del canto all’italiana del passato. La Tosca di Rossana Cardia ha avuto mille sfaccettature: donna gelosa, innamorata, devota e mai rassegnata che combatte fino all’ultimo. Voce questa dal timbro caldo e di infinite possibilità e dinamiche che vive il personaggio da grande attrice emozionandosi ed emozionando. Lo Spoletta di Gianni Locorotondo è una voce di tenore drammatico di prima qualità ed ha dimostrato inoltre ottima presenza scenica. Brava anche il pastorello interpretato da Carmen Maggiore. L’orchestra del “Taormina Opera Stars” ha interpretato al meglio l’opera grazie anche alla guida di Cedrone uno dei direttori di opera lirica più competenti e sensibili che riesce ad ottenere una gamma timbrica e dinamica di grande varietà rispettando fedelmente quello che Puccini ha scritto. La regia di Alfredo Corno ha fatto rimanere incollati i migliaia di spettatori presenti a questo appuntamento di musica. Incastonata nel Teatro Antico è risultata la scena di Alfredo Troisi che è riuscito ad interpretare i colori dell’area storica. Belli anche i costumi ideati dallo stesso Troisi. Grande impegno e bravura espressa da tutti quanti hanno preso parte alla rappresentazione come il Coro lirico siciliano, il maestro del coro, Francesco Costa, Coro di voci bianche “I piccoli cantori”, il maestro del coro voci bianche Salvina Miano, l’attrezzeria “Bottega Fantastica” di Daniele Barbera. I costumi infine sono stati messi a disposizione della “Casa D’arte” di Francesca Pipi.

Un’altra serata apprezzatissima, dunque, per Il “Taormina Opera stars”, dopo quella altrettanto importante di “Urlo Mediterraneo” e “Cavalleria rusticana”. Quest’ultimo spettacolo andrà in replica il 22 agosto, mentre “Tosca” il 24 dello stesso mese, sempre al Teatro Antico.

La Tosca

La Tosca

RIMANI IN CONTATTO