Home Eventi KIWANIS E PREMIO INTERNAZIONALE VIRDIMURA: contro ogni forma di violenza sulle donne...

KIWANIS E PREMIO INTERNAZIONALE VIRDIMURA: contro ogni forma di violenza sulle donne e in difesa degli indifesi, dei minori e dei soggetti affetti da autismo.

0 156

CATANIA -Il tema dei femminicidi e la giornata Internazionale contro la violenza sulle donne hanno visto in prima fila, nell’impegno di promuovere la cultura contro ogni forma di violenze e di soprusi, il Kiwanis International-Divisione Sicilia 2, insieme al Club Acicastello Riviera dei Ciclopi e al Club Catania Centro che ha organizzato un importante convegno su questi temi, svolto all’hotel Nettuno di Catania. Su iniziativa della Prof. Cristina Tornali, Presidente del Kiwanis Acicastello -Riviera del Ciclopi e dall’avv. Antonio Greco, Presidente del Kiwanis Catania Centro hanno relazionato le dottoresse Shannon Arden e Amy Jo Jenkins. Tema in oggetto è stata la esposizione del Progetto SAPR che il governo USA promuove per realizzare un impegno di lotta ai femminicidi e alle violenze sessuali sulla donna, ma, come ha sottolineato il Dott. Alberto Lunetta il programma operativo i rivolge a tutte le violenze, secondo gli standard americani, verso tutti i fragili.  La presenza delle due dottoresse statunitensi è avvenuta grazie al Dott. Alberto Lunetta, rappresentante delle relazioni esterne della base di Sigonella. Il Luogotenente del Kiwanis Sicilia 2 Dott. Antonio Sciuto ha onorato con la sua presenza e le sue parole il riuscitissimo evento, nell’ambito del quale è stato esposto il Progetto e Premio Internazionale Virdimura, esordito già anni fa con il placet della Società Italiana di Storia della Medicina, che promuove la lotta ai femminicidi e ogni forma di sopruso e la sensibilizzazione nella società civile dei temi dell’autismo e della salvaguardia dei diritti dell’infanzia. Per onorare questi temi è stato conferito al progetto americano SAPR illustrato dalle dottoresse americane.

Il premio internazionale Virdimura giunto all’ottava edizione, dopo un primo riconoscimento per i suoi studi, alla prof. dott. Tornali, viene poi da lei ulteriormente promosso nell’ambito internazionale, ottenendone un marchio riconosciuto nella Comunità Europea. Il prestigioso premio viene poi conferito a personaggi illustri e a programmi finalizzati a contrastare ogni forma di violenza e ogni forma di femminicidio, e, in particolare, contro la violenza verso tutti gli indifesi, in particolare i bambini autistici. L’Ain Onlus, Associazione Italiana per Neurodisabili, ne ha sponsorizzato l’evento e l’Accademia Arte Sanitaria ASAS, con il suo Centro Regionale Siciliano, ne ha dato il patrocinio.

Il Virdimura è già stato attribuito ad importanti figure istituzionali, del mondo del volontariato e dell’impegno contro l’autismo che hanno contribuito alla promozione del rispetto della donna, dell’infanzia e alla sensibilizzazione nelle scuole e nella società civile dell’impegno   nella cura e formazione dei bambini autistici. Il premio Internazionale Virdimura è stato istituito in onore della dott.ssa Virdimura prima donna al mondo ufficialmente medico, (1376) siciliana, catanese ed ebrea impegnata nella cura di donne, bambini e disabili, anziani e poveri, nella Sicilia del XIV. Il premio è già stato attribuito ad importanti personalità quali la Presidente della Repubblica di Malta, Marie Louise Coleiro Preca, per il suo aiuto concreto ai bambini autistici e, proprio nel corso del cerimoniale, sono state espresse le sue congratulazioni scritte per questa ultima edizione Kiwaniana. Altra premiata la scrittrice israeliana Miriam Jaskierowicz Arman per i suoi studi sulla voce e sull’autismo. Altri insigniti sono stati anche l’ambasciatore di Israele presso il Vaticano Zion Evrony, Suor Anne, la suora cattolica nigeriana promotrice alla lotta della tratta delle ragazze africane schiave del sesso. A Malta l’edizione del 2019 ha premiato la nota ricercatrice e psichiatra Ethel Felice per gli studi sull’autismo e sulla neurodisabilità. Il premio Virdimura è registrato con copyright in 38 paesi della Comunità Europea ed è presente nel registro ufficiale del Miur della Università e della Ricerca Scientifica.

Il  Luogotenente del Kiwanis – Divisione Sicilia 2 dott. Antonio Sciuto ha sottolineato come la Virdimura con il suo impegno alla tutela dei bambini e delle donne possa essere definita storicamente una Kiwaniana “ante litteram”.

Nel corso della Manifestazione è stata anche conferita una targa di riconoscimento al Dott. Alberto Lunetta per il suo impegno alla promozione della cultura dell’amicizia fra la comunità americana di Sigonella e di Sicilia sia nelle scuole che nelle istituzioni e nella società civile. I presidenti organizzatori dell’evento Cristina Tornali e Antonio Sciuto hanno sottolineato l’impegno assiduo del Kiwanis nel promuovere nella società civile, nelle scuole ed università la cultura della solidarietà e dell’amicizia e del ripudio di ogni forma di violenza. Nell’ambito dell’evento si è lanciato l’appello alla tutela delle donne, con numerosi interventi del pubblico, nonché della difesa dei diritti dell’infanzia e alla tutela dei minori soprattutto i bambini autistici, là dove si esercita spesso, afferma Cristina Tornali, la più perfida forma di violenza: il sopruso sugli indifesi.

LA FOTO CON I PREMIATI

LA FOTO CON I PREMIATI

Un momento della cerimonia

La prof.ssa dott.ssa Cristina Tornali consegna la targa di riconoscimento alle due dottoresse statunitensi

I protagonisti del Premio Virdimura

I protagonisti del Premio Virdimura

  • Print
Computer Hope