Home in evidenza A Giardini Naxos al via il “Progetto Sun” per i portatori di...

A Giardini Naxos al via il “Progetto Sun” per i portatori di handicap

0 1518

Giardini Naxos (Me) – “Quando la solidarietà verso le persone diversamente abili, diventa concretezza“. Potrebbe essere questo lo slogan per denominare il progetto “Sun” che l’amministrazione comunale di Giardini Naxos del Sindaco Pancrazio Lo Turco ha reso operativo. A spiegare i termini del nuovo servizio è l‘assessore ai Servizi Sociali Sandra San Filippo che ha curato l’iniziativa la quale dice: ” Il progetto Sun è stato attivato a partire dal 23 novembre. Avrà la durata di un anno e garantirà l’assistenza domiciliare a tre utenti portatori di handicap residenti nel Comune di Giardini Naxos. Porterà ai destinatari e, alle loro famiglie, un sostegno che possa alleviare la loro situazione già difficile a causa del loro stato di disabilità.
L’iter che ha portato all’approvazione del progetto era iniziato circa un anno fa, con la pubblicazione da parte della Regione, di un avviso (con D.A. 76 del 29/01/2015) in base al quale si potevano presentare dei progetti di assistenza per disabili in situazione di compromissione funzionale o minori disabili che svolgono attività di socializzazione che vengono assistiti all’interno del nucleo familiare. Il progetto, è stato approvato ed ammesso a finanziamento, il sei ottobre 2015 con il D.D. n. 2381 della Regione Sicilia. A predisporlo e metterlo in atto è stata la Società Cooperativa Delfino di Catania che opera nel settore da circa venti anni accumulando esperienza e professionalità ad alti livelli. Sono gli operatori della Delfino a prestare l’assistenza ai tre disabili destinatari del servizio. La realizzazione del progetto sun è stata attuata con la collaborazione dell’assessore ai Sevizi Sociali del Comune di Giardini Naxos, Sandra Sanfilippo la quale ha dimostrato grande sensibilità verso le persone con disabilità e soprattutto verso le loro famiglie che sono di fatto i principali ammortizzatori sociali delle nostre comunità le quali spesso sono costrette ad affrontare sacrifici enormi per assistere i loro familiari portatori di handicap.

  • Print
Computer Hope