Home Sicilia Più A CATANIA LA SETTIMA EDIZIONE DEGLI STATI GENERALI DELLA NUOVA COMUNICAZIONE PUBBLICA

A CATANIA LA SETTIMA EDIZIONE DEGLI STATI GENERALI DELLA NUOVA COMUNICAZIONE PUBBLICA

0 77
La sala del Convegno

La sala del Convegno

Catania 15.10.21La nuova comunicazione pubblica è stata oggetto del convegno tenutosi nel palazzo della Cultura di Catania, in occasione della settima edizione degli Stati Generali di Pa Social, organizzati in collaborazione con il Comune di Catania, l’Università di Catania, la Fondazione Italia Digitale e con il patrocinio della Regione Siciliana. L’evento annuale è stato trasmesso su tutti i canali social di Pa Social dove e ancora disponibile e ha preso il via con l’intervento di Francesco Di Costanzo, Presidente Pa Social e Fondazione Italia Digitale:La riforma della legge 150 si rivela necessaria in un settore in continua evoluzione. Serve un riconoscimento professionale delle figure che si occupano di comunicazione, perché organizzare un evento non significa, per esempio, soltanto inviare un comunicato stampa – e aggiunge con rammarico – tra le figure selezionate dal PNRR non se ne conta una che sia inerente alla comunicazione, al giornalismo”. A ricordare l’importanza della comunicazione e del digitale il sindaco di Catania Salvo Pogliese che ha raccontato l’attività del Comune in materia da parte degli uffici comunicazione e innovazione tecnologica e Marina Mancini, coordinatrice regionale Pa Social Sicilia che afferma: ” Questa è un’occasione per parlare a chi ci amministra, perché informazione e comunicazione sono funzioni indispensabili al pari degli altri servizi che una PA offre ai cittadini e anzi trasversale ad essi. Noi del coordinamento siciliano siamo sempre pronti a condividere competenze ed esperienze per comunicare al meglio con i cittadini”. Da remoto è intervenuto Sergio Talamo, direttore Comunicazione Formez PA e dei senatori Maria Laura Mantovani, Caterina Biti, Nazario Pagano, Massimiliano Capitano che hanno ribadito l’urgenza di applicare la legge “151” per il riconoscimento delle professionalità digitali e per una nuova organizzazione del lavoro toccando anche il tema dell’INPGI, l’ustituto di previdenza dei #giornalisti.

La sezione mattutina degli Stati generali e ha compreso tre tavoli di lavoro con numerosi relatori che hanno affrontato vari temi quali la

  • Print
Computer Hope