Home Sicilia Più Giubileo Lauretano: la Madonna di Loreto lascia la circoscrizione dell’Aeronautica Militare che...

Giubileo Lauretano: la Madonna di Loreto lascia la circoscrizione dell’Aeronautica Militare che fa capo all’Aeroporto di Sigonella

0 57

L’effige della Patrona degli aviatori ha pellegrinato attraverso le diverse realtà della Forza Armata e le Diocesi della Sicilia centro orientale

Decine di migliaia di fedeli raggiunti così come le donne e gli uomini di 11 Reparti – tra grandi e piccoli – dell’Aeronautica Militare (AM) del comprensorio della Sicilia centro orientale, tutti facenti capo al Comando Aeroporto di Sigonella. Nel medesimo ambito, 15 sono state le cerimonie religiose, di cui 8 officiate da 7 Arcivescovi o Vescovi diversi a cui si sono associate numerose iniziative collaterali.

In breve, è la sintesi del pellegrinaggio dell’Effige Sacra della Madonna di Loreto nelle provincie di Catania, Messina, Siracusa, Ragusa, Caltanissetta, Enna. Viaggio, della “Patrona degli Aeronauti”, che si ricollega al percorso itinerante nazionale in tutti i Reparti dell’AM, una delle iniziative organizzate per l’anno del “Giubileo Lauretano” concesso da Papa Francesco nel centenario della proclamazione della Beata Vergine di Loreto.

Proprio da Sigonella, luogo di avvio degli eventi delle ultime tre settimane, venerdì 14 febbraio 2020, la “Patrona Aeronautarum” è volata verso la prossima circoscrizione AM, quella di Lecce. Il trasferimento è avvenuto con il velivolo P-72A, approfittando di un’attività esercitativa, già programmata nella zona adriatica, del pattugliatore marittimo del 41° Stormo.

Prima di condurre in processione l’Effige Sacra alla scaletta del velivolo, è stata allestita una celebrazione eucaristica alla presenza di tutto il personale AM di Sigonella, nonché i Comandanti e le rappresentanze degli altri Enti dislocati sul medesimo Aeroporto Siciliano, sia nazionali (Carabinieri e Marina Militare) che stranieri (NATO e USA oltre agli assetti dell’operazione Sophia di Spagna, Polonia, Lussemburgo).

La cerimonia religiosa di saluto è stata presieduta dal Cappellano Militare Don Corrado Pantò e concelebrata dal Don Giovanni Salvia, da Padre Gianluca Monte e dal Cappellano Polacco Mariusz Gawlowski. L’evento è stato allietato dalla cantante e pianista Sandra Fallica.

La Madonna di Loreto era giunta a Sigonella da Lampedusa il 24 gennaio scorso, accolta dal personale AM del Comando Aeroporto, 41° Stormo, 11° Reparto Manutenzione Velivoli, 61° Gruppo Volo APR, 304° Servizio Territoriale Demanio Infrastrutture.

Per alcuni giorni, sono stati diversi i momenti di preghiera nella Chiesa aeroportuale, intitolata proprio alla Vergine Lauretana; svolte anche la processione per le vie dell’Aeroporto e l’alzabandiera solenne. Un momento di preghiera è stato dedicato anche dai militari Spagnoli all’interno del proprio distaccamento di Sigonella.

Nei giorni a seguire, il pellegrinaggio è proseguito al Distaccamento Aeronautico di Siracusa, con l’apertura delle porte del sito militare al pubblico esterno per permettere di raggiungere l’Effige Sacra, e alla 137ª Squadriglia Radar Remota di Mezzogregorio (SR), dove si sono svolte l’alzabandiera, la processione interna e la Santa Messa officiata dal Vescovo di Noto Antonio Staglianò.

Tappa dell’Effige anche al Comprensorio Logistico di Fontanarossa dove, nella locale Cappella, Don Alfio Spampinato ha officiato una Santa Messa.

Come segno di attenzione e vicinanza da parte della Forza Armata, sono stati raggiunti anche nelle realtà più piccole dell’AM presenti sul Territorio: i Teleposti Meteorologici di Enna, Messina, Gela (CL) e Cozzo Spadaro a Portopalo (RG). Nell’occasione, sempre nutrita la partecipazione non solo dei fedeli ma anche delle varie autorità cittadine.

A Enna una cerimonia religiosa all’interno dei locali del Teleposto e la visita del Prefetto Matilde Pirrera.

A Cozzo Spadaro la Santa Messa e la presenza del Vicario della Diocesi di Noto Angelo Giordanella e del sindaco Gaetano Montoneri.

Santa Messa anche a Gela dove la Madonna è stata accolta, tra gli altri, dal Vicario Foraneo Pasqualino Di Dio, dal Sindaco Lucio Greco e dagli studenti del locale Istituto aeronautico “E.Majorana”.

A Messina, gli organizzatori dei tradizionali festeggiamenti in onore della Madonna di Lourdes hanno voluto cambiare il percorso della processione di centinaia di fedeli per permettere loro l’accesso all’interno del Teleposto ed incontrare l’Effige Lauretana. Nella giornata anche la visita del Prefetto Maria Carmela Librizzi.

Inoltre, partita da Sigonella, la “Patrona Aeronautarum” il 6 febbraio è giunta al Distaccamento Aeronautico di Lampedusa, dove è stata accolta dall’Ordinario Militare per l’Italia Monsignor Santo Marcianò e dal Capo di Stato Maggiore AM, Gen.S.A. Alberto Rosso, e successivamente accompagnata nell’area della base allestita per la celebrazione eucaristica, presieduta dall’Arcivescovo di Agrigento Cardinale Francesco Montenegro.

Diverse le cerimonie nelle varie Diocesi del territorio Siciliano.

A Siracusa, l’Arcivescovo Metropolita Salvatore Pappalardo ha accolto la Madonna di Loreto nel Santuario delle Madonne delle Lacrime, in occasione della giornata del malato; all’interno del Santuario anche una processione.

A Messina, l’Arcivescovo Metropolita Giovanni Accolla nella Cappella dell’Arcivescovado.

A Vizzini (CT), il Vescovo di Caltagirone Calogero Peri ha officiato nella Chiesa di Sant’Agata, oltre a prendere parte alla locale processione. Presenti le autorità cittadine tra cui il sindaco Vito Saverio Cortese, oltre ad altri Sindaci del comprensorio.

A Comiso, nella Chiesa di San Biagio ha officiato Don Giuseppe Riggio, su delega del Vescovo di Ragusa Carmelo Cuttitta.

Ad Acireale, il Vescovo Antonino Raspanti ha accolto la Vergine Lauretana in Cattedrale. Nella stessa città, un giorno dedicato ai fedeli per l’adorazione all’interno del omonimo Santuario della Madonna di Loreto, concluso con la cerimonia religiosa di Don Rosario Gulisano.

A Catania, l’Arcivescovo Metropolita Salvatore Gristina ha celebrato in Cattedrale la Santa Messa delle Forze Armate e di polizie, nell’ambito dei festeggiamenti cittadini per la Santa Patrona Sant’Agata; nell’occasione, la Madonna di Loreto ha incontrato Sant’Agata nella propria Cappella nella stessa Cattedrale.

Mons. Gristina ha officiato anche alla Chiesa Santa Maria dell’Aiuto dove la Madonna di Loreto, dopo essere stata accolta da Mons. Carmelo Smedila e dai fedeli, è rimasta esposta un intero giorno; all’interno della stessa Parrocchia è fedelmente riprodotta “La Santa Casa” così come l’originale di Loreto”.

Nell’organizzazione degli eventi locali, fondamentale è risultato il supporto fornito dai soci delle Associazioni Arma Aeronautica di Catania, Siracusa, Acireale e Vizzini.

A conclusione delle attività legate al pellegrinaggio della Madonna Lauretana, il Colonnello Pilota Gianluca Chiriatti, Comandante della circoscrizione AM, del Comando Aeroporto e del 41° Stormo di Sigonella, ha sottolineato che: “La presenza dell’Effige Sacra Lauretana in Sicilia è stata un’occasione di unione e partecipazione tra il personale dell’Aeronautica Militare e tutti i Cittadini; abbiamo avuto la possibilità di celebrare e venerare, da privilegiati, da molto vicino, la nostra Celeste Patrona; confido che il Giubileo Lauretano il punto di un nuovo rilancio per ricordare quelli che sono i principi che muovono le Istituzioni rendendole unite e al fine di rendere al Paese il servizio migliore”.

Il Colonnello Chiriatti, ho concluso ricordando l’iniziativa benefica “un dono dal cielo”, che l’Aeronautica – come segno di generosità – sta portando avanti nell’anno giubilare per essere vicino ai meno fortunati. Infatti, l’Aeronautica Militare sta raccogliendo fondi destinati a tre ospedali pediatrici: Istituto Gaslini di Genova, Bambino Gesù di Roma e Santobono di Napoli.

La Madonna di Loreto

La Madonna di Loreto

  • Print
Computer Hope