SETTEMBRE 2019
Home Tags Posts tagged with "milazzo"

milazzo

0 364

Intense emozioni ha suscitato nella pregevole location di piazza Duomo a Milazzo,  il Concerto della Banda Musicale della Marina Militare .

L’evento rientrante nelle attività collaterali a carattere culturale della Cerimonia di consegna della bandiera di combattimento alla fregata multiruolo “LUIGI RIZZO” , è stato presentato in modo professionale ed impeccabile dall’avv. Silvana Paratore che ha scandito i vari momenti istituzionali e musicali con assoluta padronanza.

La Banda Musicale della Marina Militare uno dei più antichi complessi bandistici militari italiani composta attualmente da un Maestro Direttore, un Maestro Vicedirettore, 102 orchestrali e un archivista, tutti in servizio permanente effettivo, provenienti dai più famosi Conservatori di Musica e selezionati tramite concorsi pubblici, ha incantato il numeroso pubblico presente con un repertorio, che ha abbracciato oltre le tradizionali marce militari, il genere di musica classico,  lirico,  sinfonico,  leggero , jazz.

Dopo il Canto degli Italiani che ha aperto il Concerto della Banda Musicale della Marina Militare magistralmente diretta dal Capitano di Fregata Maestro Antonio Barbagallo, i brani “Un giorno di Regno” di Giuseppe Verdi, L’aria “La donna è mobile” tratta da Il Rigoletto con una intensa interpretazione del giovane tenore Claudio Minardi,  “La grande guerra” di Michele Mangani. Non sono mancati brani che hanno messo in risalto attraverso la magia della musica, i vari stati d’animo che gli uomini di mare vivono nell’espletamento della loro difficile ma splendida missione  come la composizione, musicata dal M° Antonio Barbagallo, suddivisa in tre parti, come il testo poetico del Fogazzaro “ La preghiera del marinaio”.  Emozioni ha suscitato l’esecuzione del brano “Un Americano a Parigi” in cui la banda musicale della Marina Militare ha condotto i presenti verso le sonorità della musica blues .

Brani diversissimi, taluni molto difficili che la Banda centrale della Marina Militare ha eseguito  con una energia ed una capacità veramente straordinarie come “PUSZTA” composizione originale per banda realizzata dal musicista belga Jan Van der Roost (uno dei massimi rappresentanti del genere musica originale per banda) nello stile folk dance legato alla tradizione popolare slava. Dal repertorio classico poi si è passati alle toccanti note di un capolavoro partenopeo quale O surdato nnammurato con una intensa interpretazione della voce della Banda musicale il tenore Claudio Minardi. Dopo il brano “West Side Story”, è intervenuto il Capo di Stato Maggiore della Marina Militare Ammiraglio di Squadra Valter GIRARDELLI. A seguire sul palco è salito anche il milazzese Tonino Lazzaro che ha accompagnato la banda con la fisarmonica nell’esecuzione del brano ”La Cumparsita”. Bis sono stati concessi dal Maestro Antonio Barbagallo a richiesta del numerosissimo pubblico presente .Il Concerto della Banda Musicale della Marina Militare si è concluso con il brano più famoso, immediato e toccante della Marina Militare Italiana che pur non essendo la Marcia d’Ordinanza ufficiale, per tradizione conclude tutti i concerti della Banda Musicale della Marina Militare: la Ritirata.

L'Avv. Silvana Paratore assieme ad alcuni musicisti della banda

L’Avv. Silvana Paratore assieme ad alcuni musicisti della banda

 

0 346

Milazzo - Nel corso di una sobria ma toccante cerimonia svoltasi a bordo della Fregata multiruolo Luigi Rizzo ormeggiata nel Porto di Milazzo, ospiti del Comandante, Capitano di Fregata Vincenzo Pullez, presenti il Sindaco di Milazzo Avv. Giovanni Formica, l’Ammiraglio di Divisione Nicola De Felice Comandante di Marisicilia, il Contrammiraglio Santi Giacomo Le Grottaglie Comandante la Base Navale di Messina, i Labari di varie Associazioni combattentistiche e d’arma, il Rotary Club di Milazzo, ed altri ospiti la Federazione Provinciale dell’Istituto Nastro Azzurro di Messina presieduta dal Maggiore Vincenzo Randazzo, ha consegnato il Labaro della Sezione di Milazzo Barcellona, intitolato all’Ammiraglio Luigi Rizzo di Grado e di Premuda ed al Maggiore dei Bersaglieri Giuseppe La Rosa, al suo Presidente Tenente dei Bersaglieri Filiberto Corso.

Il Labaro della neoformata Sezione decorato di 6 Medaglie d’Oro al Valor Militare, che fanno parte del grande Medagliere della Federazione Provinciale di Messina, che ne conta ben 33 di cui una proprio alla Città di Messina, ha avuto l’onore della presenza sia della Contessa Maria Guglielmina Rizzo Bonaccorsi figlia dell’eroe della prima Guerra Mondiale, sia della Madre del Maggiore Giuseppe La Rosa che ha recentemente donato la propria vita in Afghanistan, facendosi scudo con il proprio corpo all’equipaggio del suo mezzo.

Le due Madrine in un momento di grande commozione, hanno appuntato le Medaglie sul Labaro mentre il prof. Biagio Ricciardi Vicepresidente Provinciale della Federazione e Speaker della cerimonia leggeva le motivazioni.

La Benedizione del Labaro da parte del Cappellano della Base Navale di Messina don Andrea di Paola e la recita della Preghiera del Marinaio, hanno avviato la Cerimonia verso la conclusione realmente terminata dopo il tradizionale scambio dei Crest di Nave Rizzo e del Nastro Azzurro.

Si sente l’obbligo di ringraziare il Capo di Stato Maggiore della Marina Ammiraglio di Squadra Valter Girardelli, e l’Ammiraglio di Squadra Donato Marzano Comandante in Capo della Squadra Navale che hanno consentito lo svolgimento della cerimonia a bordo della unità.

da sx il magg. randazzo il dott.  david truscello e il presidente della neo sezione Ten. Corso Filiberto

da sx il magg. randazzo il dott. david truscello e il presidente della neo sezione Ten. Corso Filiberto

da sx padre e madre di La Rosa la  Contessa rizzo la presidente del comitato dame sul leggio il Prof. Dott.  Biagio Ricciardi il comandante della nave L Rizzo  Vincenzo Pullez

da sx padre e madre di La Rosa la Contessa rizzo la presidente del comitato dame sul leggio il Prof. Dott. Biagio Ricciardi il comandante della nave L Rizzo Vincenzo Pullez

0 967
MorrealeDopo il grande successo a Palazzo Corvaja di Taormina adesso Van Gogh Multimedia Experience é allestita nel Complesso Monumentale Guglielmo II di Monreale .L’adesione di numerose scuole siciliane e gli orari in occasione delle festività natalizie
Van Gogh Multimedia experience, l’esposizione multimediale sulla vita e le opere del grande pittore olandese, allestita nel Complesso monumentale Gugliemo II di Monreale, sta suscitando grande interesse da parte di numerose scuole  per l’alto valore didattico. Hanno già aderito: l’Istituto Rosina Salvo di Trapani; l’Istituto Secondario di Lercara Friddi; l’Istituto Setti Carraro di Palermo; l’Istituto Tecnico per il Turismo Pio la Torre di Palermo; l’Istituto Antonino Veneziano di Monreale; la Scuola Secondaria di I Grado Giosuè Carducci di Bagheria; l’ICS S. Casella di Pedara; l’Istituto Autonomo Comprensivo P.M. Rocca di Alcamo; l’Istituto Giovanni XXIII – Piazzi di Palermo; l’ICS Balsamo – Pandolfi di Termini Imerese; l’ICT Calderone di Carini; e le scuole di Campofelice di Roccella e Collesano. Altre richieste stanno arrivando all’organizzazione.
L’esposizione, organizzata in occasione dei grandi eventi d’arte previsti per Palermo Capitale Italiana della Cultura 2018, da BICUBO Srl di Milano, e curata dalla professoressa Giovanna Strano, in collaborazione con il Comune di Monreale, e con il patrocinio della Regione Siciliana Assessorato dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, Palermo Arabo-Normanna e le Cattedrali di Cefalù e Monreale ed Unesco, proporrà fino al prossimo 29 aprile 2018, il racconto multimediale sulla vita e le opere di Van Gogh.
La mostra multimediale prende in esame, attraverso proiezioni in diversi grandi monitor, la vita e le opere del grande artista, con la visione in video di molti dipinti e disegni realizzati nel corso della sua esistenza, completata con informazioni in italiano ed inglese, dei periodi artistici vissuti da Van Gogh negli ultimi dieci anni della sua vita.  Per prenotare la visita gli istituti dovranno contattare il call center tel. 3280593427.
“Van Gogh Multimedia Experience – spiega l’organizzatore Salvatore Lacagnina – vuole accompagnare anche le scolaresche in uno straordinario viaggio alla scoperta della storia e delle opere del pittore attraverso il racconto per immagini e suoni, in una strabiliante avventura nel tempo e nello spazio. E’ una esperienza didattica e formativa sicuramente nuova rispetto alle solite mostre, una “full immersion tra la musica ed i fantastici colori di Van Gogh in un percorso che, tra schermi e totem, consente di approfondire la straordinaria attività creativa di quello che è universalmente riconosciuto come il maggiore artista di tutti i tempi. Un viaggio virtuale alla scoperta del pittore, dell’artista, dell’uomo: Vincent Van Gogh”, aggiunge Lacagnina.
Raggruppati per tematiche: dai paesaggi, ai fiori passando ancora per i ritratti e i celebri autoritratti, le immagini scorrono sugli schermi per una mostra che si visita nella penombra al fine di apprezzare appieno la brillantezza della tavolozza dello straordinario artista olandese. Una vita travagliata quella di Vincent Van Gogh, votata alla ricerca della bellezza espressa con dense pennellate che sprigionano pura emozione, il percorso, consente inoltre di ammirare la ricostruzione della “Camera da letto” di Vincent Van Gogh, dipinto del 1889, tema caro all’artista e più volte replicato con piccole varianti. Il visitatore potrà inoltre immergersi nella visione 3D utilizzando la realtà virtuale di una serie di dipinti a 360 gradi con un apparecchio speciale.
L’esposizione Van Gogh Multimedia Experience si presenta agli occhi dei visitatori con migliaia di immagini del maestro fiammingo, proiettate su schermi giganti. Foto che si alternano in un carosello infinito di colori e luci e che immergono il visitatore nel mondo di questo grande maestro che ha lasciato un segno indelebile nella storia dell’arte moderna. Da contorno fanno le musiche che trasportano il visitatore verso l’espressione pittorica di un talento naturale in cui traspare con insistenza la sofferenza di una vita tormentata; in sostanza una mostra creata per i sensi.
I visitatori hanno la possibilità di immergersi nei dipinti di Van Gogh, traendone particolari che difficilmente potrebbero captare dall’opera originale. È proprio grazie all’intreccio tra arte e tecnologia che oggi si possono realizzare mostre che hanno anche il grande vantaggio di sollecitare la curiosità dei più giovani, creando dei veri e propri spazi didattici, come la ricostruzione fedele della camera da letto di Van Gogh, nel cui dipinto l’artista olandese ha voluto esprimere la tranquillità e far risaltare la semplicità per mezzo di un simbolismo cromatico. Nella pittura di Van Gogh è facile individuare gli elementi oggettivi che hanno contraddistinto tutta la vita di uomo e artista solitario e ribelle. Le immagini proiettate su grandi schermi fissano l’attimo fuggente, in un gioco di  luci, suoni e colori ricollocando in un presente futuro quello che questo grande maestro ha voluto lasciare in eredità e le opere stesse diventano come le pagine del diario di una vita.
Gli orari programmati per le festività natalizie e fine anno: 24 dicembre 9,30 – 16; 25 dicembre 9,30 – 13,30;  31 dicembre 9,30 – 18; 1 gennaio chiusura.
Fino al 29 aprile 2018
Orari: dal lunedì al giovedì e la domenica 9,30 – 19,30; venerdì e sabato dalle 9,30 alle 21,30.
La biglietteria chiude trenta minuti prima dell’orario di chiusura e svolge orario continuato
Foto della Mostra

Foto della Mostra

 

0 846

Milazzo. Reduce dal successo di E nascìu la Luci Eterna, recital incentrato su canti della tradizione siciliana del Natale, il 7 febbraio Oriana Civile sarà in scena al Teatro Trifiletti di Milazzo con Di mafia si muore sempre tre volte, spettacolo teatrale incentrato sulle donne diventate loro malgrado simbolo di coraggio e fulgido esempio per le giovani generazioni.

Insieme ad Oriana Civile, a dividere il palcosenico da protagonista c’è Beatrice Damiano, altra ottima interprete dalla forte carica emotiva.

Le protagoniste del dramma, interpretate dalle due attrici, raccontano in prima persona le loro vicende, regalando agli spettatori un’illuminante chiave di lettura psicologica delle loro azioni. Si raccontano storie normali di persone normali che, nell’ambito di una vita ordinaria, hanno tirato fuori con straordinaria forza e tenacia la capacità concreta di opporsi al male. Rossano Artino, nei panni di un moderno giornalista dallo stile “virgiliano”, accompagnerà il pubblico alla scoperta di questi straordinari personaggi.

Il testo è di Marina Romeo che ne cura anche la regia.

Lo spettacolo è inserito nella rassegna Se si insegnasse la bellezza. La celebre frase di Peppino Impastato è il titolo di un percorso sulla legalità ideato da Salvo Presti, assessore alla Pubblica Istruzione, e promosso dal Comune di Milazzo in collaborazione con l’associazione culturale Magico.

La rappresentazione avrà luogo nelle ore antimeridiane della giornata in due repliche, in modo tale da dare la possibilità ai ragazzi delle scuole di partecipare ad un evento culturalmente importante e altamente formativo per le giovani generazioni.

Durante l’arco della mattinata interverrà Piero Campagna, fratello di Graziella, la diciasettenne di Saponara barbaramente uccisa per avere casualmente scoperto la latitanza del boss Gerlando Alberti junior e del suo scagnozzo Giovanni Sutera, ricercati per associazione a delinquere di stampo mafioso e per traffico di stupefacenti.

Graziella Campagna, straordinariamente interpretata da Oriana Civile, è uno dei personaggi più toccanti e commoventi dell’intera opera, sia per la sua innocenza, la sua totale estraneità a Cosa Nostra e la sua giovane vita stroncata dal braccio truce e senza scrupoli della mafia, ma anche e soprattutto per l’omertà e i depistaggi che hanno caratterizzato questa triste vicenda.

Appuntamento dunque al Teatro Trifiletti martedì 7 febbraio alle ore 09:00 per il primo spettacolo e alle ore 11:00 per la seconda messa in scena.

Una scena dello spettacolo

Una scena dello spettacolo

Oriana Civile

Oriana Civile

 

RIMANI IN CONTATTO