GENNAIO 2020
Home Tags Posts tagged with "Taormina"

Taormina

0 94

Il 12 gennaio 2020 ” ad Avola si è svolta la prestigiosa manifestazione il “SICILY CLASSIC POWERLIFTING” che ha designato i migliori powerlifters della Sicilia. L’Atleta ragusano Angelo Schembri ha brillantemente svolto le tre prove designati da tale disciplina raggiungendo il 2 posto (medaglia d’argento). Un altro Ragusano Peppe Turco ha conquistato la medaglia di bronzo.  Il Powerlifting è quella disciplina sportiva che si basa su tre alzate fondamentali: Squat, Panca Piana e Stacco da Terra (sia convenzionale che nella variante sumo).

Nato da una costola del sollevamento pesi olimpico, ha trovato la sua consacrazione internazionale negli anni ’70, allorché si sono tenute le prime gare di solo Powerlifting, sancendone così la definitiva indipendenza dal sollevamento pesi (che oggi si focalizza su due differenti alzate: lo strappo e lo slancio).

La preparazione minuziosa e l’impegno profuso dello Schembri hanno permesso di dare nuovo slancio per questa disciplina nell’ambito dello Sport Ibleo. Argento e nuovi PR conquistati in questa ultima gara completa ad Avola!!

Squat: 190kg (+5kg) – Bench Press: 125kg (+2.5kg) – Deadlift: 212.5kg (invariato ma con margine) Tot: 527.5

Coach: Giordano Distefano

L’Accademia delle Prefi con il Presidente Salvatore Battaglia ha omaggiato l’Atleta inserendolo tra i Candidati ad Atleta Regionale 2020. L’ambita Manifestazione e la consegna del Titolo come di consuetudine si svolgerà presso la Terrazza di Minerva nella prima decade di agosto nella sede dell’Accademia a Marina di Ragusa.

Angelo Schembri e Giordano Distefano Coach

Angelo Schembri e Giordano Distefano Coach

Angelo Schembri  2 posto

Angelo Schembri 2 posto

Angelo  Schembri

Angelo Schembri

0 9

Dal 16 al 18 gennaio si svolgerà a Castroreale (uno dei borghi più belli d’Italia) un convegno dal titolo “Memoria e Storia della Shoah” al quale parteciperanno  il prof. Walter Barberis, ordinario di Storia Moderna presso l’Università di Torino e Presidente della  Casa Editrice Einaudi, il prof. Saul Meghnagi già Presidente dell’Istituto per la Formazione di Roma e coordinatore della Commissione Educazione presso l’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, il dott. Roberto Riccardi Generale di brigata e scrittore, che attualmente regge il Comando nazionale per la Tutela del Patrimonio Culturale, i professori Giuseppe Fontanelli associato di letteratura contemporanea e Salvatore Bottari associato di storia moderna entrambi presso l’Ateneo messinese, il  dott. Giuseppe Campagna ricercatore presso il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università di Messina e specialista di studi ebraici. Brani delle opere di Primo Levi e Roberto Riccardi e una poesia di melo Freni saranno letti dall’attore Sebastiano Lo Monaco. L’evento, che coinvolge diverse istituzioni scolastiche del territorio, oltre alle scuole di Castroreale (Liceo delle Scienze Umane, Scuola Media e Scuola Primaria), si propone di sollecitare una riflessione sulla necessità di coniugare la testimonianza e la memoria con l’analisi storica approfondita e documentata onde evitare che, scomparsi i testimoni diretti, a poco a poco si depositi il velo dell’oblio su un evento unico nella sua tremenda ferocia.  Il convegno, al quale la senatrice Liliana Segre ha fatto pervenire un indirizzo di saluto, e l’Assessorato ai beni Culturali della Regione Siciliana ha concesso il Patrocinio gratuito, si concluderà con un concerto di musica sefardita dal titolo “Un volo leggero… per rispondere con la vita” con la cantante Evelina Meghnagi,  e i musicisti Antonio Putzu, Raffaele Pullara, Ettore Baiamonte, Salvo Compagno.

Auditoriun SS Salvatore Castroreale

Auditoriun SS Salvatore Castroreale

Locandina Castroreale Memoria e Storia della Shoah

Locandina Castroreale Memoria e Storia della Shoah

Piazza Pertini a Castroreale

Piazza Pertini a Castroreale

Piazza Duomo a Castroreale

Piazza Duomo a Castroreale

0 61

In occasione della ricorrenza religiosa in onore di Sant’Antonio Abate, Domenica 19 Gennaio 2020, la Pro Loco di Giarre, presieduta da Salvo Zappalà, in collaborazione con l’Arcipretura Parrocchiale di Sant’Isidoro Agricola, il Comune di Giarre e l’Enpa Delegazione di Mascali sezioni di Catania e Acireale, organizza la 2° Edizione della “Festa e Benedizione degli animali”, che si terrà in Piazza Duomo a Giarre dalle ore 11.00, allo scopo di sensibilizzare la popolazione alla cura degli animali e allo smaltimento delle carcasse. Subito dopo la Benedizione, a cura di Don Nino Russo, in seguito ad un’ordinanza sindacale, sarà possibile fare la microchippatura gratuita. Infine, sarà dedicata a tutti gli amici “animali” una canzone a cura del l’artista Michele Patanè e verrà distribuito il pane benedetto per tutti i presenti.

Bnedizione animali

Bnedizione animali

La giornata della benedizione degli animali

La giornata della benedizione degli animali

Edizione numero Dodici per il Premio Internazionale di Poesia “Maria, Madre del Buon Cammino”, indetto dalla Parrocchia Sacro Cuore di Gesù – S. Venera di Trappitello/Taormina (ME), guidata dal Sac. Padre Tonino Tricomi, e organizzato da Massimo Manganaro e Gioacchino Aveni.

Il Concorso, oggi annoverato tra le più serie competizioni letterarie di rilievo presenti in Italia, è articolato in 5 Sezioni: Adulti (oltre i 15 anni) – A) Poesia in Lingua Italiana a tema religioso, B) Poesia in Vernacolo Siciliano a tema religioso (con traduzione in Lingua Italiana), C) Poesia in Lingua Italiana a tema libero, D) Poesia in Vernacolo Siciliano a tema libero (con traduzione in Lingua Italiana); Juniores (fino ai 15 anni) – E) Poesia in Lingua Italiana o Vernacolo Siciliano a tema libero (religioso e no).

E’ possibile partecipare a più Sezioni, ma con una sola opera per Sezione, dichiarata di propria esclusiva creazione; gli autori si assumono pertanto la responsabilità e garantiscono l’autenticità delle opere. Gli elaborati vanno inviati in sette copie, di cui sei anonime e una contenente l’indicazione della Sezione a cui si partecipa, le generalità (comprensive di età per la Categoria Juniores), l’indirizzo, recapiti telefonici (fisso e mobile) ed eventuale e-mail, presso Parrocchia Sacro Cuore di Gesù – S. Venera – Via Francavilla – 98039 Trappitello Taormina (ME), oppure consegnati presso l’Ufficio Parrocchiale entro il termine di Domenica 16 Febbraio 2020. Si raccomanda di allegare breve curriculum. Gli Organizzatori del Premio si esimono da ogni responsabilità per eventuali smarrimenti o disguidi postali; si consiglia, pertanto, di contattare l’Organizzazione per accertarsi dell’avvenuto recapito delle Liriche. Le opere inviate, qualora se ne abbiano i mezzi, per esigenze organizzative, vanno trasmesse in formato Word anche al seguente indirizzo e-mail: poesia.m.buoncammino@katamail.com. In caso di stampa di una antologia del Premio, non si garantisce la pubblicazione delle Poesie non pervenute tramite e-mail. Per la partecipazione al Premio è richiesto, per spese di segreteria, un contributo complessivo di Euro 10.00 indipendentemente dal numero delle Sezioni alle quali si partecipa. Il contributo va inviato in contanti (si consiglia posta raccomandata). La partecipazione alla Sezione Adulti del Concorso è gratuita per gli studenti che partecipano tramite Scuola. E’ altresì gratuita la partecipazione alla Sezione Juniores del Premio.

Il Bando completo del Premio è consultabile sulla Pagina Facebook Premio di Poesia “Maria, Madre del Buon Cammino” – Trappitello Taormina.

Si spera in edizione che eguagli il successo della precedente. Alla passata edizione del Premio hanno partecipato ben 208 Poeti provenienti da tutta Italia e da oltre confine

Per ulteriori informazioni: poesia.m.buoncammino@katamail.com – Tel. 350/1184653.

La Madonna

La Madonna

Al centro Padre Tonino

Al centro Padre Tonino

Il Bando della XII Edizione

Il Bando della XII Edizione

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

BANDO DI PARTECIPAZIONE

 

PREMIO INTERNAZIONALE DI POESIA

‘‘Maria, Madre del Buon Cammino’’

XII EDIZIONE

Scadenza 16 Febbraio 2020

 

 

La Parrocchia Sacro Cuore di Gesù – S. Venera di Trappitello/Taormina indice la Dodicesima   Edizione    del    Premio   Internazionale   di   Poesia    “Maria,   Madre   del  Buon  Cammino”, così articolato:

 

Art. 1 – Sezioni: Sono previste 5 Sezioni.

 

ADULTI – (oltre i 15 anni)

  1. A) Poesia in Lingua Italiana a tema religioso; B) Poesia in Vernacolo Siciliano a tema religioso (con traduzione in Lingua Italiana); C) Poesia in Lingua Italiana a tema libero; D) Poesia in Vernacolo Siciliano a tema libero (con traduzione in Lingua Italiana).

 

*JUNIORES – (fino ai 15 anni)

  1. E) Poesia in Lingua Italiana o Vernacolo Siciliano a tema libero, religioso e no.

 

*(In tutte le copie deve essere indicata l’età di chi ha composto la Poesia)

 

Art. 2 – Giuria: La Giuria sarà nominata dagli Organizzatori del Premio.

 

Art. 3 – Selezione: Per ognuna delle 5 Sezioni verranno selezionati, a giudizio insindacabile e inappellabile della Giuria, i primi tre classificati e gli assegnatari di Menzioni d’Onore, di Merito e Speciali.

 

Art. 4 – Premiazione: I  vincitori  saranno  proclamati  nel  corso  della  Cerimonia  di  Premiazione  che  si  terrà nel 2020.

 

Art. 5 – Modalità di Partecipazione: E’ possibile partecipare a più Sezioni, ma con una sola opera per Sezione, dichiarata di propria esclusiva creazione; gli autori si assumono pertanto la responsabilità e garantiscono l’autenticità delle opere. Gli elaborati vanno inviati in sette copie, di cui sei anonime e una contenente l’indicazione della Sezione a cui si partecipa, le generalità, l’indirizzo, recapiti telefonici (fisso e mobile) ed eventuale e-mail, presso PARROCCHIA SACRO CUORE DI GESU’ – S. VENERA – Via Francavilla – 98039 Trappitello Taormina (ME)  oppure consegnati  presso l’Ufficio Parrocchiale  entro il termine di  Domenica 16 Febbraio 2020. Si raccomanda di allegare breve curriculum. Gli Organizzatori del Premio si esimono da ogni responsabilità per eventuali smarrimenti o disguidi postali. Si consiglia di contattare l’Organizzazione per accertarsi dell’avvenuto recapito delle Liriche.

 

Art. 6 –  Le opere, già inviate come da Art. 5, qualora se ne abbiano i mezzi, vanno trasmesse in formato Word    anche al seguente indirizzo e-mail: poesia.m.buoncammino@katamail.com. In caso di stampa di una antologia del Premio, non si garantisce la pubblicazione delle Poesie non pervenute tramite e-mail.

 

Art. 7 –  Per  la  partecipazione  al  Premio  è  richiesto,  per  spese  di  segreteria,  un  contributo  complessivo  di Euro 10.00 indipendentemente dal numero delle Sezioni alle quali si partecipa. Il contributo va inviato in contanti (si consiglia posta raccomandata). La partecipazione alla Sezione Adulti del Concorso è gratuita per gli studenti che partecipano tramite Scuola. E’ altresì gratuita la partecipazione alla Sezione Juniores del Premio.

 

Art. 8 – Gli elaborati inviati non saranno restituiti e potranno essere pubblicati dagli Organizzatori del Premio senza che i Poeti abbiano nulla a pretendere come diritti d’autore.

 

Art. 9 – E’ facoltà dell’Organizzazione, qualora si rendesse necessario, apportare modifiche al presente Regolamento.

 

Art. 10 – La partecipazione al Premio comporta automaticamente l’accettazione di tutti gli Articoli del presente Regolamento.

 

Il Parroco, Presidente del Premio

Sac. Antonino Tricomi

 

PER INFORMAZIONI: poesia.m.buoncammino@katamail.com – 350/1184653

 

FACEBOOK: Premio di Poesia “Maria, Madre del Buon Cammino” – Trappitello Taormina

 

0 33

 

Taormina Film Fest e Videobank S.p.A. nuovamente insieme per il prossimo triennio, sotto l’egida della Fondazione Taormina Arte Sicilia e dell’Assessorato Regionale del Turismo dello Sport e dello Spettacolo guidato dal Dott. Manlio Messina,  per continuare a scrivere la storia di uno dei festival cinematografici internazionali più longevi e prestigiosi d’Europa. Il fortunato sodalizio rinnova la passione, l’impegno e naturalmente le ambizioni al termine di un florido biennio che – per la prima volta in una travagliata decade – ha attestato i risultati di merito di una lungimirante gestione, rispettosa della storia dell’evento. Varcata la soglia delle sessantacinque primavere del festival, l’azienda leader nelle telecomunicazioni e nel broadcasting video riparte, infatti, con un’edizione che si ispira alla tradizione del passato ma che si proietta fermamente al futuro, con una guida sicura verso il conseguimento di ulteriori e duraturi successi.

            La 66ª edizione, che avrà luogo dal 28 giugno al 4 luglio 2020, vedrà l’operato di un Comitato Artistico – già al lavoro nella programmazione – inquadrarsi nel solco della valorizzazione degli unici storici appuntamenti taorminesi e dell’istanza “filologica” già intrapresa dalla produzione presieduta dal general manager Lino Chiechio e dall’amministratore unico Maria Guardia Pappalardo. A dirigere il festival con il consueto entusiasmo Leo Gullotta, vincitore di 3 David di Donatello e 4 Nastri d’Argento, icona siciliana nel mondo appena reduce dal doppiaggio di Joe Pesci in “The Irishman” di Martin Scorsese e dal travolgente successo di acclamate tournée teatrali. È invece un ritorno alle origini per il regista Francesco Calogero – storico collaboratore del festival, già organizzatore delle retrospettive e curatore del catalogo sotto la direzione artistica di Guglielmo Biraghi e Sandro Anastasi, poi anche conduttore degli incontri con gli autori nelle successive edizioni dirette da Enrico Ghezzi – al quale sono affidate le categorie competitive della Selezione Ufficiale. Sarà quindi Francesco Alò, dal 2002 firma per Il Messaggero, incontrastato e autorevole protagonista delle video-recensioni sul web per BadTaste.it, a farsi carico dei titoli che ineriscono al “nuovo corso” dell’audiovisivo, dalle amatissime serie tv delle più celebri piattaforme e i loro protagonisti ai blockbuster che ogni sera popoleranno il Teatro Antico, al pari degli oltre 3.000 spettatori che il 5 luglio scorso hanno assistito al debutto di “Spider-Man: Far From Home” di Jon Watts.

            E, sempre nell’ottica di una “opération vérité”, è una precisa scelta editoriale quella di voler tornare a riservare la principale delle categorie competitive internazionali alle opere prime e seconde come quando, nel segno di una fortunata e memorabile epoca festivaliera, proprio a Taormina, nel ’73, veniva premiato il debutto cinematografico di Steven Spielberg con “Duel” (senza dimenticare quelli di Robert Rodriguez con “El mariachi”, di Luca Guadagnino con “Qui” e le innumerevoli novità proposte nella Settimana del Filmnuovo). Si rinsalda così il legame tra la nobile tradizione dell’evento e il rinnovato appuntamento che – ritrovata l’opportuna competitività e continuità – non si alimenta esclusivamente di ricordi ma, valorizzando il territorio e con ampia visione strategica, prosegue la sua inarrestabile crescita su un piano eminente, sempre al centro della programmazione cinematografica e della filiera festivaliera.

Il logo del Film Fest Taormina 2020

Il logo del Film Fest Taormina 2020

0 256

Con il concerto Li tri re d’orienti, patrocinato dal Comune di Giardini Naxos, il maestro Nino Buda ha voluto creare un’occasione per stare insieme in modo semplice e sereno e festeggiare con l’Epifania  i 70 anni di vita del Gruppo Folk Naxos che ha portato in tutto il mondo la tradizione popolare, il sapere, la cultura di tutta la Sicilia.

E’ stata una suggestiva carrellata di canti, novene, nenie, filastrocche, canti di questua appartenenti alla tradizione natalizia con cui il Gruppo Naxos è riuscito a far rivivere le emozioni e i sentimenti del  Natale di una volta.

Sono canti raccolti dallo storico Gruppo Folk Naxos in oltre mezzo secolo di attività con un paziente lavoro di ricerca effettuato sul campo registrando dalla viva voce “ nannareddi” e “nuvineddari” o attraverso vecchi testi etnomusicologici .

Il concerto spettacolo si è svolto nella Chiesa S. Maria Raccomanda gremita da un attento pubblico che ha seguito con interesse le varie fasi dello spettacolo applaudendo i valenti interpreti Francesco Egitto (fisarmonica) Concetto Straguzzi (voce e tamburo), Marcello Cacciola (chitarra e flauti di canna), Maria Raneri (voce solista e idiofoni) e lo stesso direttore Nino Buda (voce narrante e tamorra) sempre più bravi e professionali.

Una particolare ovazione l’hanno ricevuta i piccoli canterini di Naxos, figli e nipoti dei vecchi componenti il gruppo folk Naxos molti dei quali hanno preso parte allo spettacolo creando così una sorta di aggregazione generazionale di una tradizione che, rinnovandosi nel tempo, resta sempre viva.I piccoli interpreti, sostenuti dall’amore per le tradizioni popolari da Carla e Roberta Buda, Carmelo Maieli (chitarra), Gaetano D’Angi (fisarmonica) e Nino Gullotta (friscalettu)  hanno cantato le antiche novene natalizie, e ricreato in maniera mimica le azioni dalla classica scena presepiale, mandando in visibilio il pubblico.

Al gruppo si sono affiancati i bravi ragazzi dell’ACR della locale Parrocchia guidati da Mariangela Licosi e Maria Concetta Giandinotto.

I canterini

I canterini

Il gruppo dei musicanti

Il gruppo dei musicanti

I musicanti del Gruppo Folk Naxos

I musicanti del Gruppo Folk Naxos

0 39

Gremito il Salone delle Bandiere per l’incontro promosso in occasione della Giornata Nazionale del Tricolore dal titolo: “Simboli, valori e prospettive del processo di unificazione nazionale dal 1861 ad oggi“. L’evento promosso dall’A.N.I.O.M.R.I.D. (Associazione nazionale insigniti dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana e Decorati) è stato coordinato e moderato dal Cavaliere della Repubblica avv. Silvana Paratore delegato territoriale per Messina e Provincia dell’ANIOMRID.

Dopo i saluti dell’Assessore comunale Dafne Musolino che ha ribadito l’importanza di celebrare la Giornata Nazionale del Tricolore istituita con legge 31.12.1996 n. 671, è intervenuto il Presidente Nazionale ANIOMRID Cav. Ufficiale della Repubblica Francesco Frazzetta che ha presentato l’associazione che si ispira agli ideali della Costituzione Italiana, ai principi della Dichiarazione Universale dei diritti dell’Uomo ed ai principi del libero associazionismo ed il cui scopo è riunire le persone insignite delle Onorificenze della Repubblica Italiana ed i decorati.

Hanno suscitato interesse le relazioni del prof. Luigi D’Andrea che ha ricostruito in chiave storico giuridica il potere simbolico cromatico del Tricolore nazionale ricollegandolo ai valori sanciti dalla Costituzione; del Commendatore della Repubblica Prof. Corrado Savasta dell’Università Dante Alighieri di  Reggio Calabria che  ha chiarito il tema della differente valenza e finalità degli strumenti grafici dello stemma soffermandosi in particolare sulla simbologia laica non priva di complesse e delicate implicazioni dell’emblema della Repubblica italiana. Seguito il contributo  del prof.  Stefano Salvatore Scoca ordinario di Diritto Amministrativo all’Università internazionale Dante Alighieri di Reggio Calabria  (nipote del membro dell’assemblea costituente che ha scritto l’art. 53 Cost) che ha affrontato, con i peculiari strumenti di analisi propri del diritto amministrativo, la delicata e complessa tematica della continuità istituzionale tra il Regno d’Italia e la Repubblica italiana. A concludere la tavola rotonda l’ing Mario Paolo Mega che ha relazionato sull’unita nazionale nel sistema infrastrutture. Lo Stretto di Messina e la continuità territoriale analizzando le criticità e cogliendo le prospettive della conurbazione logico-vettoriale nello Stretto di Messina.

Numerosi gli studenti del Liceo La Farina e dell’ istituto Basile diretti dalla  prof.ssa Pucci Prestipino. A porgere i saluti per le scuole, il prof. Nino Carabellò che ha sottolineato la speranza che celebrazioni come quella della giornata nazionale del tricolore facendo riscoprire la storia, possano consentire di vivere in modo più critico e consapevole il presente.

Presenti il Viceprefetto di Messina dott.ssa Natalia Ruggeri, il Capitano di Fregata Felice Miraglia Vicecomandante del Nucleo di Supporto logistico Marina Militare di Messina; il Ten. Col. Lorenzo Italiano comandante del Reparto Comando e supporti tattici Aosta; il Lgt Gaetano Ilacqua comandante della stazione dei carabinieri di Messina Arcivescovado; il 1° maresciallo Nicola Branca del Reparto comando e supporti tattici Aosta; il Direttore dell’Agenzia delle Dogane di Messina dott. Ivan Spina; il Dirigente dell’Ispettorato Ripartimentale delle Foreste di Messina dott. Giovanni Cavallaro; la dott.ssa Maurizia Longo Dirigente emerito dell’Autorità di sistema portuale dello Stretto; il Tenente dei Carabinieri Marco Dolci coordinatore regionale dei volontari di guerra e commissario provinciale combattenti e reduci; l’associazione nazionale del Fante rappresentata dal consigliere nazionale Commendatore della Repubblica prof. Domenico Venuti; la Guardia Costiera Volontaria; il Masci Messina 1 Il Faro.  A fine evento lo scambio di gagliardetti dell’A.N.I.O.M.R.I.D  alle autorità presenti ed ai relatori.

Fare memoria delle vicende legate al Tricolore, ha concluso la Paratore, può significare “ non perdere le radici” di chi ci ha preceduto nella costruzione dell’Unità d’Italia e soprattutto mantenere vivi i sentimenti e gli ideali che sono presenti nella nostra Costituzione.

foto di gruppo con autorità civili, militari, relatori e associazioni combattentistiche e d'arma

Foto di gruppo con autorità civili, militari, relatori e associazioni combattentistiche e d’arma

D'Andrea, Frazzetta, Musolino, Paratore, Mega, Savasta, Scoca

D’Andrea, Frazzetta, Musolino, Paratore, Mega, Savasta, Scoca

l'avv. Silvana Paratore e l'Ing. Mario Paolo Mega Presidente Autorità di Sistema Portuale dello Stretto

l’avv. Silvana Paratore e l’Ing. Mario Paolo Mega Presidente Autorità di Sistema Portuale dello Stretto

Il Viceprefetto dott.ssa Natalia Ruggeri, l'avv. Silvana Paratore e il Presidente ANIOMRID Cav. Uff. Francesco Frazzetta

Il Viceprefetto dott.ssa Natalia Ruggeri, l’avv. Silvana Paratore e il Presidente ANIOMRID Cav. Uff. Francesco Frazzetta

Il Viceprefetto dott.ssa L'avv. Silvana Paratore e il Presidente ANIOMRID Cav. Uff. Francesco Frazzetta

L’avv. Silvana Paratore e il Presidente ANIOMRID Cav. Uff. Francesco Frazzetta

Il pubblico presente

Il pubblico presente

L'inno tricolore

L’Inno Tricolore

0 67

A Messina coinvolgente l’appuntamento con  la giornata nazionale del “Tricolore” e la presentazione della sesta edizione del Calendario da tavolo degli Alpini, presenti autorità civili e militari assieme alle delegazioni delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma. L’evento si è svolto nel salone di rappresentanza dell’Unuci Unione Nazionale Ufficiali in Congedo di viale Europa al civico 162, presieduta dal gen. Giuseppe Briguglio. Il ricordo della 23^ giornata celebrativa nazionale, istituita per ricordare la nascita del tricolore, è stato organizzato da tutte le Associazioni Combattentistiche e d’Arma con la partecipazione dell’Ancri Associazione Nazionale Cavalieri della Repubblica Italiana presieduta dal cav. Pietro Bongiovanni, e il coordinamento del magg. Vincenzo Randazzo. I lavori sono stati aperti dal gen. Briguglio, il quale ha ricordato le origini del Tricolore e e in particolare la “Giornata Nazionale della Bandiera”, istituita con legge 671/1996 e che  si festeggia il 7 gennaio di ogni anno. In tale occasione al Quirinale viene eseguito il “Cambio della Guardia” in forma solenne che i Corazzieri svolgono in uniforme di gala, lo stesso rito viene ripetuto il 2 giugno Festa della Repubblica.  A seguire la prof.ssa Anna Maria Crisafulli Sartori, “Dama” dell’Istituto del Nastro Azzurro, ha evidenziato   i valori del Tricolore e l’importante ruolo che ha avuto Messina nel Risorgimento italiano. Il magg. Randazzo ha ricordato la commovente storia del rientro in Patria della Bandiera di Guerra reggimentale del veterano magg. Calogero Brancatelli alla presenza del figlio Salvatore attuale presidente dell’associazione Combattenti e Reduci peloritana. L’evento commemorativo ha ospitato la presentazione del “Calendario da tavolo 2020″ del Gruppo Alpini di Messina, presieduto dal dott. Giuseppe Minissale.  L’elegante opera giunta alla sesta edizione,  è stata presentata dal cav. Domenico Interdonato, il quale si è soffermato a mostrare in video le interessanti  86 immagini, che fissano i momenti associativi più importanti del trascorso 2019.

Il Calendario degli Alpini

Il Calendario degli Alpini

La foto di gruppo con i partecipanti

La foto di gruppo con i partecipanti

Il pubblico presente all'incontro

Il pubblico presente all’incontro

0 28

Si celebrerà a Messina la Giornata Nazionale del Tricolore, giorno 7 gennaio al Salone delle Bandiere del Comune di Messina, con inizio alle ore 09:30, alla presenza di Autorità religiose, civili e militari e di studenti. Prevista la tavola rotonda sul tema: Simboli, valori e prospettive del processo di unificazione nazionale dal 1861 ad oggi. L’evento promosso dall’ A. N. I. O. M. R. I. D (Associazione Nazionale Insigniti dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana e Decorati) sezione territoriale di Messina col patrocinio del Comune di Messina sarà coordinato e moderato dal Delegato Territoriale A. N. I. O. M. R. I. D. Cav. Avv. Silvana Paratore. Tra gli illustri relatori: il prof. Luigi D’Andrea, Ordinario dell’Università degli Studi di Messina, che si soffermera ‘sul Tricolore simbolo dell’ Unità Repubblicana;  il Commendatore Corrado Savasta, Prof. a contratto dell’Università Dante Alighieri di Reggio Calabria, che relazionera’ sull’ Emblema della Repubblica Italiana tra laicita’ e simbolismo; il prof. Stefano Scoca, Ordinario di Diritto Amministrativo presso l’Università Dante Alighieri di Reggio Calabria, che si soffermera’ su Unificazione territoriale, unità legislativa e continuità amministrativa. A concludere la tavola rotonda, sarà l’ing. Mario Paolo Mega, Presidente dell’Autorita’ di Sistema Portuale dello Stretto, che parlerà dell’Unità nazionale nel sistema infrastrutturale, con particolare riguardo allo Stretto di Messina e la continuità territoriale. La giornata Nazionale della Bandiera (Festa del Tricolore) è stata istituita con legge 671 del 31.12.1996. Tra gli interventi in programma, quello del Sindaco di Messina On.le Cateno De Luca, e del Presidente Nazionale A. N. I. O. M. R. I. D. Cav. Uff. Francesco Frazzetta.

L’evento è aperto alla partecipazione di tutti i Cittadini.

Locandina festa Tricolore

Locandina festa Tricolore

0 31

Si chiuderà in Sicilia il lungo anno di celebrazioni per i 50 anni di carriera di Katia Ricciarelli, soprano di fama internazionale. Tre gli eventi in programma, organizzati in collaborazione con l’ente musicale italiano e l’assessorato al Turismo della Regione siciliana, il 28 dicembre al Teatro Bellini di Adrano (CT), il 29 dicembre al Teatro Vittorio Emanuele di Noto (SR) ed il 30 dicembre al Teatro Pirandello di Agrigento (AG). Tre omaggi alla lunga e brillante carriera che ha visto la Ricciarelli debuttare nel 1969 con la Boheme a Mantova e da lì iniziare una brillante attività che l’avrebbe portata presto ad esibirsi sui più prestigiosi palchi internazionali. Nella prima serata, il 28 dicembre, il grande soprano non sarà presente in teatro ma saranno tanti i cantanti che le renderanno omaggio. Su tutti Piero Giuliacci, tenore di fama internazionale esibitosi nei più grandi teatri italiani e non solo. Insieme a lui ci saranno tanti giovani e talentuosi cantanti tra cui il soprano Laura Di Marzo, originaria proprio di Adrano. Sarà invece Katia Ricciarelli la special guest star delle date del 29 e 30 dicembre, rispettivamente al Teatro Vittorio Emanuele di Noto (SR) ed al Teatro Pirandello di Agrigento (AG). Nel corso delle due serate saranno proposte alcune delle opere più rappresentative della carriera della grande artista. Tra i cantanti che si esibiranno, oltre a Katia Ricciarelli, i tenori Piero Giuliacci e Roberto Cresca, il baritono Alessio Quaresima Escobar ed i soprani Laura Di Marzo e Marzia Catania. Ad accompagnarli sarà la giovane pianista Alessia Coccia. Gli artisti eseguiranno, insieme a Katia Ricciarelli, anche alcuni brani natalizi per augurare a tutti buone feste. “E’ un grande onore per noi del Mythos Opera Festival chiudere questo anno con tre omaggi alla grandissima ed internazionale carriera di Katia Ricciarelli che proprio nel 2019 festeggia i 50 anni dal debutto – dichiara Roberto Cresca, ideatore della manifestazione – Chiudiamo questo anno con questi tre eventi che saranno di grandissimo prestigio proprio per la presenza della Ricciarelli stessa che ha deciso di chiudere insieme a noi questo anno di festeggiamenti. Insieme a Katia Ricciarelli ci saranno tanti giovani cantanti lirici in una sorta di passaggio di testimone tra la grandissima diva internazionale e le giovani generazioni per dimostrare – conclude Cresca – che la lirica è sempre viva ed ha un fulgido futuro davanti”.

Katia Ricciarelli

Katia Ricciarelli

RIMANI IN CONTATTO