LUGLIO 2018
Home Tags Posts tagged with "Taormina"

Taormina

0 85
Pippo Galeano e Angela Lombardo

Pippo Galeano e Angela Lombardo

Giardini Naxos – E’ stata un successo così come meritava la mostra-evento di lavori in legno dell’ex presidente del Centro Anziani di Giardini Naxos Pippo Galeano organizzata a Villa Mariuzza nel rione Ortogrande. Ha realizzato un sogno che coltivava da anni Galeano, quello di far conoscere ai suoi concittadini e soprattutto alle nuove generazioni un arte che sta scomparendo. Non ha perso lo smalto e lo spirito di iniziativa Pippo Galeano che in passato si era già reso protagonista di simili iniziative. L’evento patrocinato dal Comune di Giardini Naxos e dall’associazione scientifico culturale Mea Lux presieduta da Angela Lombardo intitolato “Legno e Artigianato Tradizionale” ha dato risalto all’arte tradizionale siciliana del legno attraverso i lavori dell’ebaniste giardinese. La mostra comprende una collezione di oltre cento manufatti realizzati in legno: tavoli, appendiabiti, porta specchi, angoliere, porta bracieri, dispense e tato altro ancora, il tutto impreziosito da pezzi rari come ad esempio un “arcolaio filarino” realizzato in legno di ulivo e frassino per la filatura della lana. “Ho ritenuto di organizzare questa mostra perché, nell’era della globalizzazione, tante tradizioni si stanno perdendo ed è importante il recupero e la salvaguardia delle nostre tradizioni. Occorre trasferire questa nobile arte con amore e dedizione alle nuove generazioni” così ha commentato l’evento Pippo Galeano, visibilmente commosso. Tanti gli ospiti che sono intervenuti alla serata tra i quali il cantastorie di Riposto Luigi Di Pino e Saro Bellinghieri cultore delle tradizioni locali. A presentare l’evento agli ospiti intervenuti è stata la presidente dell’associazione scientifico culturale Mea Lux,  Angela Lombardo. A riprendere i momenti più significativi dell’evento con la sua telecamera è stato il Maestro della fotografia Pino Parisi del Gruppo Culturale Letterario  Sicilia Cori Miu   mentre la poetessa Giusy Di Mauro ha intervistato Pippo Galeano e gli ospiti per il documentario digitale che racconterà la magnifica serata. La serata è stata impreziosita anche dai numerosi scatti del fotografo di Sicilia Cori Miu Mario Guillerno che hanno storicizzato l’evento. Ai numerosi ospiti è stato offerto un succulento cocktail preparato dalle abili mani del barman AIBES Salvatore Ferrara, noto anche per i suoi numerosi trofei conquistati come maratoneta.

            A questo punto è doveroso conoscere meglio Galeano. Giardinese doc, ebanista raffinato e di rara originalità, sin dall’età di otto anni si dedica all’arte del legno  che nel tempo trasformerà in un mestiere. Le prime nozioni dell’uso del legno e delle tecniche per la realizzazione di manufatti Pippo Galeano li apprende frequentando la bottega del noto ebanista Nicola Cristoforo considerato un icona nel suo settore che in quegli anni esercitava la sua professione. Il giovane Galeano dal Maestro apprende con ingegno, passione e tenacia l’arte e i segreti per costruire mobili e manufatti per la casa, elaborando negli anni tecniche personali e, nel contempo, aggiungendo il suo imprinting all’esperienza maturata nella bottega del maestro. Tecniche che il pubblico ha avuto modo di apprezzare nei numerosi manufatti esposti nella mostra.

                        ROSARIO  MESSINA

Il brindisi con i familiari

Il brindisi con i familiari

Al microfono Giusy  Di Mauro

Al microfono Giusy Di Mauro

Al microfono Pippo Galeano

Al microfono Pippo Galeano

Il pubblico intervenuto alla mostra

Il pubblico intervenuto alla mostra

Il pubblico

Il pubblico intervenuto alla mostra

Parete di manufatti in legno

Parete di manufatti in legno

Un tavolo in noce

Un tavolo in noce

Tavolo e sedie

Tavolo e sedie

Alcune panchine

Alcune panchine

Piccolo tavolo e portapenne

Piccolo tavolo e portapenne

Piattaia in castagno dell'Etna

Piattaia in castagno dell’Etna

Arcolaio Filarino

Arcolaio Filarino

 

0 192

Affascinati dallo stupore suscitato dalle antiche rovine del monastero basiliano di San Salvatore della Placa, in cui la natura, la storia e la bellezza del paesaggio si fondono diventando realtà, si è splendidamente conclusa la prima tappa dell’Itinerario dei palmenti rupestri di Francavilla di Sicilia. I numerosi presenti hanno fatto un viaggio nel tempo alla scoperta dell’antica produzione del vino nella valle Alcantara, e sono stati guidati per mano dai proff. Salvatore Puglisi e Angelo Manitta, e dal dott. Enzo Crimi. Il presidente dell’associazione Naxos Entertainment Giovanni Bucolo e l’ideatore e coordinatore dell’evento Giuseppe Carmeni hanno ringraziato il Sindaco di Francavilla di Sicilia Vincenzo Pulizzi, e il Vicesindaco Carmelo Magaraci, per l’ospitalità e per aver collaborato alla realizzazione dell’evento, la Soc. Coop. Turistica per l’accoglienza e per aver promosso in modo eccellente i prodotti tipici della città dell’olio.

Sabato 21 luglio si continua con la seconda tappa “I palmenti rupestri di Rocca Pizzicata”. Il complesso rupestre di Rocca Pizzicata è un luogo suggestivo, ricco di storia e di fascino, per certi versi ancora sconosciuto e avvolto nel mistero. Il raduno è previsto alle ore 17,00 presso la Tenuta Rustìca di proprietà della famiglia Fisauli a Roccella Valdemone, l’Itinerario è difficoltoso e in campagna, pertanto si consiglia un abbigliamento da escursione naturalistica con scarpe da trekking. La Tenuta Rustìca si raggiunge imboccando la s.p. 2 per Roccella percorrendola per 2 km da Mojo, alla fine dei quali si troverà la segnaletica verticale con le indicazioni del punto di raduno. I visitatori saranno guidati per l’occasione dall’ex commissario del Corpo Forestale della Regione Sicilia Enzo Crimi, il quale illustrerà la natura e il paesaggio di Roccella Valdemone; dall’autore del libro “La valle dei palmenti” Salvatore Puglisi, dall’archeologo Marco Scaravilli, studioso e conoscitore del complesso rupestre e dal presidente dell’Istituto di Archeoastronomia Siciliana Andrea Orlando, il quale farà luce sulle connessioni astronomiche e sull’orientamento del sito rupestre di Rocca Pizzicata. Al Termine dell’itinerario i proprietari della Tenuta Rustica organizzeranno una degustazione di prodotti tipici. La visita e la degustazione sono gratuite, ma è obbligatoria la prenotazione, per info.: 3406700563. L’evento sarà realizzato in collaborazione con il comune di Roccella Valdemone e il Club Alpino Italiano della sezione di Bronte diretto da Angelo Spitaleri.

Gli escursionisti

Gli escursionisti

Itinerario

Itinerario

Palmento Rupestre

Palmento Rupestre

0 16

Nell’ambito di “TAOMODA 2018”, kermesse di eventi esclusivi che alla moda coniuga turismo, charity, design, cultura, sana alimentazione, firmata da Agata Patrizia Saccone con il patrocinio della Camera Nazionale della Moda Italiana, giovedì 19 luglio sarà la volta del “Caffè Letterario”, realizzato in collaborazione con l’associazione “Arte & Cultura a Taormina”.

Ospite del “Giardino degli Ulivi” dell’Eden Grand Hotel San Pietro la serata, che avrà inizio alle ore 18:00, vede la presenza degli scrittori Manuela Diliberto, autrice di “L’Oscura Allegrezza”, Rosellina Salemi, con “I Mariti Inutili” scritto a quattro mani con Januaria Piromallo, e Michele Torpedine, autore di “Ricomincio Dai Tre”. Coordinato dalla giornalista MariaTeresa Papale, presidente di “Arte&Cultura a Taormina”, l’incontro è moderato dalla scrittrice ed autrice televisiva Catena Fiorello.

L’associazione “Arte&Cultura a Taormina” è sponsorizzata dall’Associazione Albergatori di Taormina e Patrocinata da partners di rilievo quali l’Assessorato Regionale ai Beni Culturali ed Identità Siciliana, il Comune di Taormina, Taormina Arte Sicilia, Fondazione Mazzullo, Club per Unesco di Taormina, Valli d’Alcantara e d’Agrò, Gais Hotels Group e l’associazione calabrese Piazza Dalì

LOC. FIORELLO -  JPEG OK

0 83

Messina – Si è tenuta anche in Sicilia, presso la base logistica all’interno dell’area protetta dell’associazione di volontariato ambientale “Ramarro Sicilia” l’iniziativa indetta da Federtrek Italia denominata “ Natura senza barriere”.Madrina della quarta edizione l’avv. Silvana Paratore che ha sostenuto come sia importante rendere la natura vivibile per tutti quale elemento inclusivo e costruttivo di una comunità. L’escursionismo non puo’ e non deve, ha aggiunto la Paratore, essere considerata una esperienza riservata a pochi: occorre che molte barriere siano superate con un significativo cambiamento di visuale ed atttraversoprogetti che sappiano coniugare con attenzione e sensibilità, soluzioni per l’accessibilità nel pieno rispetto del patrimonio storico-culturale  e paesaggistico dell’ambiente. Presenti all’evento l’Assessore all’ambiente di Caltagirone Francesco Caristi, il consigliere comunale Giuseppe Carnibella e la Comunità di 1° accoglienza di San Michele di Ganzaria con i ragazzi extracomunitari accolti nell’ambito del progetto F.A.M.I. (Fondo asilo migrazione integrazione). Un contributo attivo all’iniziativa promosso dal Ramarro Sicilia e dalla Associazione Centro Educazione Ambientale (CEA) Messina onlus di Francesco Cancellieri, è stato reso dal gruppo Masci Messina 1 Il Faro. Lodevole l’impegno posto in essere dal Magister Lillo Brigandi e dai rappresentanti del Masci Messina 1 “ Il Faro” per una ottima riuscita dell’evento. Di Macchia Mediterranea e delle relazioni che intercorrono fra il mondo vegetale ed il genere umano ne ha parlato il Presidente di Ramarro Sicilia Renato Carellache ha sostenuto come all’interno della Riserva naturale orientata Borgo di Santo Pietro si realizzano attività laboratoriali di pittura, cosmesi naturale, fitoalimurgia, ricerca e cucina delle verdure selvatiche commestibili nonché fervida attività di volontariato ambientale con cui si mira al recupero sociale.  L’obiettivo di Ramarro Sicilia ha sottolineato Carella, è la rinaturalizzazione del bosco con essenze arboree ed arbustive appartenenti alla Macchia Mediterranea (a sostegno del Progetto della Carta dei Comuni Custodi della Macchia Mediterranea – www.cartamacchiamediterranea.it).  Adeguato ed attrezzato il sito di fruizione dedicata posto a disposizione di tutte le entità e le organizzazioni del territorio impegnate sui temi dell’accoglienza e dell’inclusione. Interessante il percorso di Orienteering appositamente pensato per una fruibilità allargata ed il “sentiero tattile e degli odori” che consente la riconoscibilità delle principali specie arboree ed arbustive della Macchia Mediterranea. Ricca la colazione offerta dal Ramarro a tutti i presenti nonché il pranzo condiviso all’insegna dei valori dell’amicizia, della fratellanza, dell’inclusione ed integrazione sociale. Non sono mancati momenti dedicati ai giochi antichi, all’ascolto musicale ed alla riscoperta della macchia mediterranea.

I volontari

I volontari

Al centro l'avv. Silvana Paratore

Al centro l’avv. Silvana Paratore

Volontari

Volontari

Foto di gruppo

Foto di gruppo

0 124

Un po’ di Sardegna in Sicilia. Venerdì 13 luglio, alle ore 18:30, ospite della suggestiva terrazza sui tetti dell’Hotel Isabella di Taormina, messa generosamente a disposizione da Isabella Bambara De Luca, il “Caffè Letterario” di SPAZIO al SUD condotto dalla giornalista Milena Privitera presenterà il cagliaritano Fabio Pinna, giovane informatico che “ai bit preferisce le parole”. Dedito alla poesia ed alla letteratura, tra un lavoro precario e l’altro esordisce nella scrittura nel 2006 con “Senza sottile dispiacere” ed in un paio d’anni trasforma il proprio blog personale, usato per pubblicare recensioni di libri, in un progetto collettivo per diffondere letteratura. Nasce così il sito “Leggere a Colori”, punto di riferimento per gli amanti dei libri, che con le sue anteprime, gli approfondimenti letterari ed una recensione giornaliera, nel 2016 diventa un network con 100.000 utenti iscritti e 3 milioni di pagine visitate all’anno.

A Taormina, Pinna presenterà “Il lieto fine è Dispari”, collage di una cinquantina di brevi racconti di vita vissuta: venticinque racconti pari e ventiquattro racconti dispari, che, come pari e dispari, sono le due facce della stessa medaglia. La vita. Immagini di vita semplice, comune, spesso triste e dolorosa, pensieri sparsi e riflessioni coraggiose convogliate in racconti brevi e intensi che parlano di occasioni mancate, di promesse non mantenute, di conformismo e d’Amore. Quello vero, reale, non quello delle favole. L’amore che reputi eterno e che ti abbandona. L’amore geloso, l’amore affittato, l’amore represso. L’amore che hai immaginato, sperato, e che non si è mai concretizzato. L’amore che, piuttosto che in ciò che è perfetto, si trova “in un volto struccato, in un seno poco abbondante, in qualche kg di troppo e nel disordine delle piccole cose quotidiane

I protagonisti dei racconti si chiamano Gaspare, Eléna, Gabriele, Anna, Gianmarco, Maria, ma potremmo essere ciascuno di noi: tra il cielo bigio di Milano, il gelo della Russia ed il mare luccicante della Sicilia assolata danno vita ad una girandola di amori e di incontri, veri, immaginari, occasionali, in un mondo di sofferenza dove l’amore la fa da padrone, perché “l’amore è questo: un incomprensibile accidente che si risolve, come un enigma, mano a mano che ci si lascia cullare dalla sua inafferrabilità”.

Ed anche se l’amore non è sempre “pari”, voluto cioè da entrambi i protagonisti, anzi molto più spesso è “dispari”, unilaterale, vissuto solo per metà, esso, comunque, deve essere vissuto senza rimpianti, senza “se” e “chissà”. Perché, inaspettatamente, in alcuni casi “Il lieto fine è dispari”.

Inserito nel cartellone estivo SPAZIO al SUD dell’associazione “Arte & Cultura a Taormina”, presieduta dalla giornalista MariaTeresa Papale che ne firma anche la direzione artistica, l’evento condotto con taglio volutamente informale all’insegna di un “incontro tra amici”, ha la sponsorizzazione dell’Associazione Albergatori di Taormina, il patrocinio dell’Assessorato Regionale ai Beni Culturali ed Identità Siciliana, del Comune di Taormina, di Fondazione Mazzullo, Taormina Arte, Club Unesco di Taormina, Valli dell’Alcantara e d’Agrò, di “Gais Hotels Group”, dell’Hotel Isabella e dell’associazione culturale calabrese “Piazza Dalì”.

La Locandina dell'evento letterario

La Locandina dell’evento letterario

0 55

Taormina – Grazie alla collaborazione tra Navigare e Puntoeacapo chi acquista un biglietto per i grandi concerti Tao Musica 2018 al Teatro Antico di Taormina potrà visitare ad un prezzo scontato la Mostra multimediale su Amedeo Modigliani  in corso di svolgimento a Palazzo Corvaja.

A Taormina la grande musica “si mette in mostra”, il fermento artistico, culturale e turistico dei mesi estivi trova infatti conferma nella sinergia tra due eventi di punta della stagione: il ricco programma del TAOmusica 2018 (www.puntoeacapo.uno) con alcuni dei più attesi concerti al Teatro antico e la prestigiosa mostra Modigliani Experience, Les Femmes (www.modiexperience.com), realizzata dallIstituto Amedeo Modigliani, che si sta svolgendo dal 9 Giugno al 21 ottobre a Palazzo Corvaja  Taormina.

Grazie alla collaborazione tra Navigare e Puntoeacapo, i possessori dei biglietti d’ingresso ai concerti del TAOmusica 2018 potranno, infatti, usufruire di uno sconto (ticket € 7 invece di € 10, senza limiti di tempo) per vivere l’esperienza multimediale della mostra, con oltre 40 opere nelle quali è riprodotto l’immaginario femminile di Amedeo Modigliani insieme a contenuti multimediali, quali ad esempio un docu-video realizzato da Sky Arte, oltre ad animazioni e altri contenuti multimediali che arricchiscono la mostra rendendo levento un eccezionale momento di divulgazione culturale dellarte di Amedeo Modigliani.

TAOMUSICA 2018 // CONCERTI IN PROGRAMMA

Gianni Morandi  18 luglio
Riki – 19 luglio
Fiorella Mannoia  22 luglio (organizzato dal CIR)
Il Volo  28 luglio (organizzato dallAIRC)
Ermal Meta – 17 agosto
Gianna Nannini  18 agosto
Max Gazzè  25 agosto
Fabrizio Moro  29 agosto

mostra Modigliani experience

mostra Modigliani experience

0 124

TaorminaE’ Claudia Cardinale l’ospite d’eccezione del Premio Cinematografico delle Nazioni che si tiene al Teatro Antico di Taormina il prossimo 13 luglio dove le viene consegnato il riconoscimento alla Carriera. Ideato da Gian Luigi Rondi, il Premio Cinematografico delle Nazioni grazie ad Agnus Dei di Tiziana Rocca e ad EvenTao di Michel Curatolo è tornato a  premiare ospiti nazionali e internazionali del mondo della cultura e dello spettacolo.
L’edizione 2018 del Premio nasce sotto il segno della lotta contro la violenza sulle donne.
Due giorni di eventi con un convegno il 12 luglio, organizzato da EvenTao e Associazione Medea dal titolo “Educare alla non violenza: percorsi di tutela giuridica e sociale” con esperti delle scienze giuridico e sociali. Il 13 luglio alla presenza di Cateno De Luca, Sindaco Città Metropolitana di Messina; Gianfranco Micciché, Presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana; Mariella Ippolito, Assessore alla Famiglia, Politiche sociali e del lavoro della Regione Siciliana, viene presentata e firmata la Carta di Taormina promossa dall’associazione Medea che impegna  il mondo del volontariato  e le istituzioni alla lotta contro violenza di genere e in genere.

Oltre a esponenti del mondo politico, della cultura e dello spettacolo che intervengono sull’argomento, anche le testimonianze di tre ex Miss, vittime di violenze: XimenaZamora (Ecuador), Perihan Fateen, (Egitto) e Mouna Kamassi (Tunisia ed Emirati) e la proiezione di un docufilm tematico.

Claudia Cardinale

Claudia Cardinale

0 329

Dopo il successo riscosso lo scorso anno, abbiamo deciso di confermare la II edizione del Concorso fotografico “Estate 2018 – Casa Sicilia – Progetto Sicilia nel Mondo”. Siamo certi che in tanti, ritorneranno in Sicilia in occasione delle ferie estive, pertanto “Progetto Sicilia nel Mondo” chiede ai siciliani, che vivono nel mondo di inviare una bella foto, che li ritrae nei luoghi del cuore, colorati e panoramici, che sappiano esaltare  momenti di pura sicilianità, vissuti da soli, in famiglia o con gli amici.

Le foto “Estate 2018 – Casa Sicilia”,  dovranno riguardare il periodo di vacanze trascorse nell’isola, da giugno a settembre 2018, dovranno essere corredate dal luogo e dai nomi delle persone ritratte, ma soprattutto da un saluto o una dedica per un max di 3-4 righe. Gli scatti dovranno essere inviati entro il 21 settembre 2018, alla mail progettosicilianelmondo@laquilone.eu o direttamente via messenger a Carmen Intile coordinatrice del Progetto e animatrice delle pagine social.

Le foto pervenute saranno inserite sul nostro gruppo social “Progetto Sicilia nel Mondo”. Alle prime tre classificate, accuratamente selezionate dal direttivo del “Progetto Sicilia nel Mondo” – Associazione L’Aquilone Onlus di Messina, sarà dedicata la giusta attenzione mediatica, la consegna dell’attestato e al primo classificato assoluto sarà consegnato anche un premio-ricordo.

La coordinatrice del Progetto Carmen Intile, dopo il lancio del concorso ha dichiarato: “Noi siciliani siamo accomunati dal forte e sentito valore della sicilianità e dal grande attaccamento   alla nostra amata terra, come fossimo una grande famiglia. Ed è per questo che vogliamo raddoppiare e crescere insieme a Voi, insieme questo potrà realizzarsi. Buone vacanze e un caloroso abbraccio da tutti noi di Progetto Sicilia nel Mondo”.

La locandina dell'evento

La locandina dell’evento

Foto Concorso

Foto Concorso

Foto Concorso

Foto Concorso

0 50
 
Messina – “Il concetto di accessibilità nel verde è una sfida per distruggere, materialmente e non solo il concetto di inabilità. Le relazioni che intercorrono fra il mondo vegetale e il genere umano rivestono un ruolo importante sullo sviluppo delle nostra civiltà, al di là degli aspetti meramente produttivi. L’importanza che la sfera naturale e le piante hanno sul benessere delle persone non ha confini. Il legame fra ambiente, territorio e paesaggio si fonda sul valore della natura, che attraversa trasversalmente differenti culture, gruppi etnici, occupazioni, età, scolarità, livello economico, luogo di residenza, paese di nascita. Il verde è sempre inclusivo e rappresenta un elemento essenziale nella percezione dei luoghi
Natura Senza Barriere è una iniziativa di Federtrek Italia giunta alla quarta edizione e si svolgerà contemporaneamente in tutta italia nei giorni 7 e 8 luglio p.v. in stretta sinergia con Istituzioni, Associazioni e organi di informazione.  
Consapevole del significato della proposta e dei valori che essa promuove l’Associazione di Volontariato Ambientale  “Ramarro Sicilia” aderisce con convinzione  alla proposta e contestualmente fa proprio l’impegno di  sostenere la causa con azioni concrete e continuate nel tempo.
Il Ramarro gestisce da tempo una porzione degradata estesa 12 Ettari del SIC  ITA 070005 Santo Pietro e l’incontro previsto per domenica avrà luogo presso la propria base logistica ubicata all’interno  di quell’area protetta, dove è altresì in corso di avanzato svolgimento  un progetto di rinaturalizzazione con essenze arboree ed arbustive appartenenti alla Macchia Mediterranea.
 
Al di là della episodicità dell’iniziativa l’ulteriore contributo che l’Associazione proponente si prefigge di dare è quello di adeguare e rendere disponibile codesto sito come luogo attrezzato di fruizione dedicata e di offrirne la disponibilità a tutte le entità e le organizzazioni del territorio impegnate sui temi dell’accoglienza e dell’inclusione.
A tal fine Il primo degli obbiettivi collegati allo scopo è quello di realizzare tutti i possibili adeguamenti funzionali della struttura nella direzione della massima accessibilità.
 
Altre componenti già delineate di quest’altro progetto del Ramarro sono quelle di realizzare,  sull’area circostante, un percorso di Orienteering appositamente pensato per una fruibilità allargata ed un “sentiero tattile e degli odori” che consenta la riconoscibilità delle principali specie arboree ed arbustive della Macchia Mediterranea. La Manifestazione, aperta a tutti,  avrà inizio alle ore 10, si svolgerà secondo il programma di massima delineato nell’allegata locandina e si concluderà  alle ore 17.
Madrina d’onore della Manifestazione l’Avv. Silvana Paratore.
Locandina

Locandina Evento

AVV. SILVANA PARATORE MADRINA EVENTO E IL PRESIDENTE DI RAMARRO SICILIA RENATO CARELLA

AVV. SILVANA PARATORE MADRINA EVENTO E IL PRESIDENTE DI RAMARRO SICILIA RENATO CARELLA

 

0 324

Messina - L’edizione 2018 del GALA’ DEL CINEMA è stata una esplosione di gioia, solidarietà, allegria e commozione La Kermesse, targata Dancing Ros Messina  si è tenuta al Teatro Savio. Direttore Artistico dell’evento Rosalinda Panarello. La serata presentata dall’avv. Silvana Paratore si è aperta con un omaggio alla Terra di Sicilia a cura del Coro dell’Unitre diretto dal Maestro Aldo Beninati. Coinvolgenti i brani Oili Oilà, Regginella Campagnola e l’Inno di Unitre apprezzati dal numeroso pubblico presente. Ad alternarsi sul palco registi, produttori ed attori messinesi del calibro di Salvatore Arimatea, Antonello Piccione, Salvo Grasso, Claudio Bellezza, Fabio Schifilliti. Non solo film , ma anche musica con colonne sonore di capolavori di cinematografia. Emozione ha suscitato l’esecuzione a cura dell’artista cantante pianista Antonio D’Amore di brani come Run to you e I will always love you tratti dal film La Guardia del Corpo e la performance canora di Sebastian Oliva con brani tratti dal suo Ellepi “Era Sonrisa”. Commovente l’omaggio reso durante la serata all’attore, regista e sceneggiatore messinese Tano Cimarosa. Proiettato il corto realizzato dal nipote Salvatore Arimatea che contiene l’ultima scena della lunghissima carriera di Cimarosa. Il ricordo della degna sepoltura a Tano Cimarosa è stato evocato da Todo Modo di Josè Villari con un video. Significativo il video messaggio dell’attore messinese Nico Zancle che ha espresso il vero senso del cinema porgendo anche egli un doveroso omaggio in ricordo di Gaetano Cisco alias Tano Cimarosa. Nel corso dell’evento non sono mancati balli a cura della Dancing Ros con coreografie ideate da Rosalinda Panarello ed ispirate a pellicole che hanno fatto la storia del cinema. E proprio ispirandosi alla scena del film Pane Amore e.. in cui Sophia Loren e De Sica ballano il mambo, che la dancing ros ha incantato i presenti con Mambo Italiano. Ed ancora ispirandosi al genere film avventura, con costumi peculiari, applauditissima l’esibizione delle under 15 sul brano Animals. Omaggio è stato reso anche ad una delle personalità più creative ed influenti del cinema muto Charlie Chaplin ed ad uno dei capolavori di Francis Ford Coppola:Il Padrino. Ha scosso gli animi la brillante esibizione del corpo di ballo dell’Unitre Messina diretto da Rosalinda Panarello sulle note della colonna sonora di La vita è bella di Roberto Benigni. Sono intervenuti sul palco il Presidente della Università della Terza età prof. Dott. Basilio Maniaci che ha affermato come occorra trasmettere la memoria storica alle nuove generazioni come archivi viventi. Per le più giovani non sono mancati richiami a Betta Lemme , alla serie Il trono di Spade, al film Make it happen con costumi e coreografie originali che hanno incuriosito il pubblico. Ogni uscita del corpo di ballo della Dancing Ros è stato curato nei dettagli con abiti ispirati alle trame, ai protagonisti dei film capolavori di incassi.Coniugare salute e benessere è stato il monito di Giovanni Cucinotta della Gc sport che ha creduto nel progetto di Rosalinda Panarello sposandone idee e propositi. Ha suscitato interesse il Reportage degli attori italo americani curato con professionalità e competenza dal fotografo professionista Franco Maricchiolo: reportage nato dalla passione con cui egli ha fotografato e intervistato 120 personalità Italo americane legate da un unico grande denominatore: l’amore per l’Italia. Alle fiabe si è ispirato il Laboratorio teatro danza dell’Associazione culturale Tersicore di Antonella Gargano che con i ragazzi della Meter e Miles di Saro Visicaro hanno messo in scena una rappresentazione ispirata alla storia di Pinocchio. Messaggi sociali importanti come quello dall’aspetto emotivo del rapporto padre e figlia è stato il tema della coreografia ispirata al film Dirty Dancing che ha visto danzare le under 15 della Dancing Ros coi loro papà. Magistrale l’interpretazione della giovane Aurora De Luca del monologo di Clitennestra tratto dall’ifigenia ianulide di Euripide. Entusiasmo, tenacia, commozione hanno caratterizzando una serata nella quale si è dimostrata l’elevata valenza comunicativa del Cinema.

La presentatrice Silvana Paratore

La presentatrice Silvana Paratore

3 Un momento della manifestazione

3 Un momento della manifestazione

Uno degli ospiti del Gran Galà

Uno degli ospiti del Gran Galà

Silvana Paratore presenta un ospite

Silvana Paratore presenta un ospite

RIMANI IN CONTATTO