Home Eventi L’UNPLI Sicilia e la Pro Loco Giardini Naxos, nell’ambito del progetto di...

L’UNPLI Sicilia e la Pro Loco Giardini Naxos, nell’ambito del progetto di promozione turistica “Welcome to Alcantara valley” hanno presentano l’evento “Itinerario bizantino della valle Alcantara”

0 736

Gole Alcantara (Motta Camastra) – Prosegue con successo  il progetto di promozione turistica “Welcome to Alcantara Valley”, patrocinato dall’U.N.P.L.I. Sicilia, dal Parco dell’Etna, dal Parco Fluviale dell’Alcantara e dal Comune di Giardini Naxos. Il progetto, realizzato dai volontari delle due Pro Loco,  ha come obiettivo principale la valorizzazione del territorio e lo sviluppo del turismo in tutto il comprensorio della valle dell’Alcantara, attraverso servizi ed eventi organizzati dalle Pro Loco, in sinergia con i vari soggetti pubblici e privati coinvolti. Sabato 15 luglio è stato presentato l’Itinerario bizantino della valle Alcantara. L’evento, svoltosi al Parco Botanico e Geologico delle Gole Alcantara di Motta Camastra, ha visto la presenza di un folto pubblico proveniente da tutta la Sicilia, tra i quali imprenditori, diverse associazioni, i rappresentanti degli enti locali e degli enti regionali, giornalisti, televisione locale e operatori video. Ad inizio  conferenza il presidente della Pro Loco Giardini Naxos prof. Giuseppe Carmeni, ideatore dell’evento, ha illustrato le 5 tappe dell’Itinerario bizantino della valle Alcantara: “Il programma avrà inizio il 29 luglio alle ore 17,00 con l’Itinerario bizantino di Castiglione di Sicilia, con la Cuba bizantina di Santa Domenica, la Chiesa rupestre di Santa Barbara e gli affreschi medievali della Chiesa di San Nicolò. Domenica 6 agosto alle ore 18,00 sarà la volta dell’Itinerario bizantino di Giardini Naxos, con il Castello di Schisò e il porto antico di Naxos. Sabato 12 agosto alle ore 18,00 si ritorna nella valle con l’Itinerario bizantino di Malvagna, con la Cuba tricora di Malvagna. Sabato 19 agosto alle ore 18,00 si prosegue sul versante nord ovest dell’Etna con l’Itinerario bizantino di Maletto e Bronte, con il Museo Civico “Salvo Nibali” di Maletto, e l’insediamento bizantino di contrada Edera a Bronte. Sabato 26 agosto alle ore 18,00 si accenderanno i riflettori sull’Itinerario bizantino di Roccella Valdemone, con il complesso rupestre di Rocca Pizzicata.” – Il presidente ha di seguito sottolineato che:in ogni Itinerario racconteremo la storia della valle Alcantara bizantina, la bellezza del paesaggio e della natura in cui sono immersi i siti archeologici e i monumenti, ma sarà anche una ricca occasione per promuovere le eccellenze enogastronomiche locali, attraverso degustazioni curate dai comuni o dalle Pro Loco coinvolte. Ci tengo a precisare che è stato possibile realizzare questi eventi grazie alla collaborazione del Parco dell’Etna, del Parco Fluviale dell’Alcantara, del Parco Archeologico di Naxos, dell’Istituto Siciliano di Studi Bizantini e Neoellenici “Bruno Lavagnini”; dei Comuni e delle Pro Loco di Giardini Naxos, Malvagna, Castiglione di Sicilia, Roccella Valdemone, Bronte e Maletto, del Parco Botanico e Geologico delle Gole dell’Alcantara, della Tenuta Rustìca, dell’Istituto di Archeoastronomia Siciliana, della Diocesi di Acireale; delle associazioni di Sicilia Antica di Bronte Maletto, del Cantiere di Restauro del Castello di Schisò, da Gusto di Campagna e dell’A.I.G.A.E. Sicilia”. Nel corso della conferenza, ogni itinerario è stato introdotto da un relatore, la prof.ssa Lucia Arcifa, Ricercatrice Dipartimento di Processi Formativi Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Catania, ha parlato della Sicilia nord orientale nell’età bizantina e presentato l’insediamento bizantino di contrada Edera a Bronte. Il prof. Angelo Manitta, Presidente dell’Accademia Internazionale Il Convivio, ha illustrato le Cube bizantine della valle Alcantara. L’architetto Daniele Raneri, Progettista e Direttore dei Lavori nel settore dei Beni Culturali, il Castello di Schisò e il porto antico di Naxos nell’età bizantina. L’astrofisico Andrea Orlando, Presidente dell’Istituto di Archeoastronomia Siciliana, i siti rupestri dell’Akesines dai siculi ai bizantini e Rocca Pizzicata a Roccella Valdemone. La dott.ssa Francesca Migneco, Storico dell’Arte, gli affreschi medievali della chiesa di San Nicolò a Castiglione di Sicilia. La geologa Violetta Francese, Coordinatrice A.I.G.A.E. Sicilia, il Parco Fluviale dell’Alcantara e il versante nord-ovest del Parco dell’Etna. Ha concluso il Vicepresidente dell’UNPLI Sicilia Santi Gentile, portando i saluti del Presidente Nazionale dell’UNPLI Nino La Spina impegnato in Sardegna, così come il dott. Antonino Portaro, uno dei relatori, è stato trattenuto a Roma per un impegno improvviso di lavoro. L’evento è stato presentato da Giovanni Bucolo, Direttore artistico Naxos Entertainment.

Da sin. Giuseppe Carmeni e Angelo Manitta

Da sin. Giuseppe Carmeni e Angelo Manitta

Il Vice presidente UMPLI Sicilia Santi Gentile

Il Vice presidente UMPLI Sicilia Santi Gentile

Il prof. Angelo Manitta

Il prof. Angelo Manitta

Il tavolo dei relatori

Il tavolo dei relatori

Il Pubblico

Il Pubblico

Intervento del prof. Manitta

Intervento del prof. Manitta

Gianni Bucolo

Gianni Bucolo

La prof. Lucia Arcifa

La prof. Lucia Arcifa

L'Astrofisico Andrea Orlando

L’Astrofisico Andrea Orlando

L'architetto Daniele Raneri

L’architetto Daniele Raneri

Violetta Francese

Violetta Francese

 

  • Print
Computer Hope