Home Rubriche La ricetta del mese La ricetta del mese: Crostata Meringata alle Ciliegie

La ricetta del mese: Crostata Meringata alle Ciliegie

0 1221

Le ciliegie delizie del mese di giugno
1 CiliegeDa nord a sud dell’Italia, la ciliegia è indicata in molti dialetti col termine “cerasa” che deriva dal latino “cerasum” che significa appunto ciliegia.

Le ciliegie sono composte per l’80% circa da acqua, zuccheri, proteine (piccola percentuale), vitamine A e C, potassio, fosforo, calcio, ferro, sodio e magnesio. Da evidenziare la presenza del levulosio, uno zucchero che non ha controindicazioni per i diabetici.
La ciliegia fresca ha proprietà depurative e disintossicanti, oltre a quelle diuretiche  e lassative che fanno della ciliegia un frutto molto utile in caso di gonfiore a livello addominale. Grazie alla presenza dei flavonoidi, in combinazione con le vitamine A e C, l’assunzione di ciliegie stimola la produzione di collagene, apportando così innumerevoli benefici alla nostra pelle. Da sottolineare la presenza di acido malico, che, con le sue proprietà, è in grado di favorire la digestione degli zuccheri e l’attività epatica.

 

 

La ricetta del mese

Crostata meringata alle ciliegie

250 g di pasta frolla (comprata o preparata con 175 g di farina, 75 g di burro) 450 g di ciliegie fresche lavate e snocciolate ( i peduncoli non buttateli sono ottimi diuretici se ne fate una tisana), 50 g di zucchero, 5 g di maizena, 1 dl di vino bianco, 2 albumi, 80 g di zucchero.

Rivestire una teglia da 20 cm di diametro con la frolla, passare in frigo per 30 minuti. Nel frattempo mettere le ciliegie in una casseruola con lo zucchero e fare scaldare 10 minuti a fuoco dolce finchè si saranno ammorbidite.
Accendete il forno a preriscaldarlo a 200°

Cuocere la frolla in bianco (coprendo la frolla con una stagnola a coprendola con dei fagioli) per 10 minuti, poi rimuovere la carta e proseguire la cottura per altri 5 minuti.

Mescolare la maizena con 6 cucchiai di acqua fino ad ottenere una pasta liscia unitela alle ciliegie insieme al vino, cuocere il tutto per pochi minuti e dopo che si è intiepidita versare il composto sulla frolla.

Per la meringa: In una ciotola montare a neve ferma gli albumi con lo zucchero, poi con una sacca da pasticcere formare delle rosette sulla crostata, quindi passare in forno a 150° per 30 minuti.

Servire tiepida.

Buon appetito

Pinella Di Prima

  • Print
Computer Hope