Home Sicilia Più “DOC”, la rassegna itinerante del cinema d’autore e documentari promossa dal cinefilo...

“DOC”, la rassegna itinerante del cinema d’autore e documentari promossa dal cinefilo Beppe Manno ha fatto tappa a Giardini Naxos

0 268
Il logo della mostra itinerante

Il logo della mostra itinerante

A cura del dott. Rosario Messina

Giardini Naxos (Me)La Rassegna itinerante del cinema d’autore e documentari “DOC” ideata e promossa dal cinefilo Beppe Manno, di Agira, un funzionario della Pubblica amministrazione regionale appassionato di cinematografia, ha fatto tappa anche a Giardini Naxos. Ad organizzare ed ospitare la prestigiosa rassegna, presso un noto lido della cittadina jonica, è stato il promoter giardinese di eventi Francesco Cubito assieme ai figli Enrico e Francesco (cantautore). La rassegna, come la definisce lo stesso ideatore, è un viaggio cinematografico” che ha già toccato oltre 60 tappe in Sicilia. L’evento a tema, organizzato a Giardini Naxos, è stato intitolato “La bellezza della Sicilia raccomandata attraverso il cinema”.

La serata è iniziata con la proiezione di un cortometraggio animato dedicato a due grandi del cinema italiano, Federico Fellini e Totò ed è proseguita con la proiezione di vari cortometraggi realizzati da filmaker siciliani. Tra questi un corto suggestivo sui luoghi più belli della Sicilia “meno conosciuti” di Maurius Mele, il pluri premiato  corto di animazioneLila”  di Gary Lascano   ed alcuni video dedicati a temi attuali come quello dell’immigrazione

I video hanno appassionato gli ospiti presenti che hanno apprezzato parecchio le realizzazioni proiettate. “Lo scopo di questa rassegnaha esordito Beppe Manno nel presentare la serata è quello di far conoscere a tutti ciò che passa per i festival del cinema del reale. Purtroppo i cortometraggi di autor spesso non hanno una distribuzione e allora mi sono detto perché non farli conoscere portandoli direttamente in giro per la Sicilia e, soprattutto, in quelle piccole realtà dove non c’è il cinema. I video trasmettono tante emozioni e veicolano tanti messaggio socio culturali e di alto valore artistico. Per questo è importante educare il pubblico all’immagine e, raggiungerlo, attraverso questa mostra itinerante. Riguardo questa serata dedicata alla nostra terra e alle sue bellezze, i video realizzati parlano di cinema come cultura di immedesimazione, nell’attimo in cui la bellezza diventa suggestione e capacità di sintesi figurativa. Con essa il montaggio crea velocità e le immagini danzano con la musica e il suono. Personalmente ritengo che il cinema è un sogno che ci viene raccontato con immagini attraverso un montaggio meraviglioso e sorprendente che poi viene enfatizzato anche dai suoni, dalle musiche di sottofondo e dalle colonne sonore. I video di questa sera dedicati alla Sicilia, documentano la bellezza che è, come un pugno allo stomaco che ti colpisce e ti sorprende. La bellezza sta nella capacità di cogliere, di sentire e di vedere gli elementi che, in armonia tra loro, creano forme di cultura e trasmettono felicità in ogni età.

Beppe Manno al film fest di Taormina

Beppe Manno e Adriana Tuzzeo al film fest di Taormina

Apprezzabile l’idea di Beppe Manno poiché attraverso la rassegna itinerante che promuove corti e docufilm il cinema d’autore è portato in mezzo alla gente di Sicilia. La rassegna piace molto anche se la gente non è abituata a vedere film impegnativi e tantomeno cortometrggi. Questo è un tipo di cinema diverso da quello che viene fatto in televisione e bisogna abituare il pubblico a poco a poco. Nell’immaginario collettivo il cinema è considerato la settima arte, espressione dovuta al poeta italiano Ricciotto Canudo, il quale racchiuse, nel 1923, le forme artistiche in “sette arti”, (poi passate a nove con le aggiunte negli anni sessanta operate dal critico francese Claude Beylie) posizionando appunto il cinema al settimo posto, perché cronologicamente nata dopo le precedenti sei e prima delle ultime due. La cinematografia è una delle forme d’arte moderna, nonché uno dei più grandi fenomeni sociali, mediatici  e culturali di fine diciannovesimo secolo. Il cinema è una scienza di emozioni, racconta storie e ci dà informazioni. Per tale motivo Manno ha deciso di veicolare cultura dedicandosi a far conoscere le meraviglie della cinematografia ai propri conterranei e, ai ragazzi delle scuole.

 Conosciamo meglio quando è partita l’iniziativa che ha il merito di aver coinvolto anche i giovani delle scuole e qual’è lo scopo per cui è stata ideata.  A parlarne è il suo ideatore, Beppe Manno il quale spiega:L’iniziativa della rassegna itinerante del cinema è  partita più di cinque anni fa, mira a far conoscere e veicolare in tutta la Sicilia, il buon cinema d’autore, che viene spesso rappresentato da produzioni indipendenti che non hanno visibilità nelle sale cinematografiche per via di una scarsa distribuzione territoriale.

Molti di questi lavori cinematografici  hanno ottenuto diversi riconoscimenti : il visto del Ministero della Cultura- Direzione per il Cinema , la qualifica di Cine d’essai.

 Il cinema, e in modo particolare il documentario, ovvero cinema del reale, oltre a essere un prodotto  di alto valore artistico, è anche il punto di partenza per sollevare nuove domande, per interrogarsi sulla storia e sulle azioni tra gli uomini e i luoghi, uno strumento in grado di parlare delle culture e  di raccontarle. La chiusura delle sale cinematografiche, la difficoltà distributiva di un certo cinema d’autore realizzato da giovani autori, la forza comunicativa delle immagini in movimento, nonché il bisogno di crescita culturale del nostro Paese mi hanno spinto nel 2014 a dar vita ad un vero e proprio, festival itinerante del cinema d’autore e documentari. Abbiamo proiettato, documentari e cortometraggi, nelle scuole, nelle piazze nei parchi-auditorium, nelle sale Comunali, coinvolgendo attorno alla visione collettiva, molte persone. Lo scopo ambizioso è quindi, quello di seminare negli studenti  “la memoria del presente”, per costruire un futuro d’impegno civile, solidale e  legale. Non c’è nessuna forma d’arte forte come il cinema per colpire la coscienza, scuotere le emozioni e raggiungere le stanze segrete dell’anima. Si tratta di proporre un  progetto cinematografico che rappresenta  un opportunità per diventare creativi e protagonisti, un luogo che coniuga sociale, cultura e formazione e  utilizza la cultura e il cinema come strumento di crescita e di educazione alla legalità.

L’idea di accostare il cinema alla scuola attraverso percorsi tematici e didattici nasce dalla volontà di rispondere a richieste di un numero sempre maggiore di docenti di utilizzare le possibilità offerte dal cinema ad integrazione del programma scolastico. Ritengo che sia un operazione culturalmente interessante che crea scambi e condivisioni.  Bisogna, quindi, fare in modo che anche le nuove generazioni, siano sempre più coinvolte in processi culturali in cui sviluppare il loro talento. Il cinema è un laboratorio di idee dalle quali trarre opportunità di crescita e di sviluppo, un settore in cui l’arte traslata e plasmata in vari modi, può essere raccontata a tutti.” Il cinema è un sogno che ci viene raccontato con immagini attraverso un montaggio meraviglioso e sorprendente, enfatizzato dai suoni che produce la musica di sottofondo. La diversità delle immagini, coesiste con la ricchezza della narrazione e gli occhi del fotografo e del regista costruiscono il dialogo visivo che viene narrato. Per questi motivi, i ragazzi devono cercare la Sicilia, con l’occhio del paesologo e dell’abbandonologo  andando anche alla ricerca di cose dimenticate e abbandonate nell’oblio, per risvegliare la consapevolezza che niente è perso e nessuno può togliere ai giovani la speranza di costruire posti meravigliosi dove prevalga l’arte, la cultura e la bellezza del domani.”

ROSARIO  MESSINA

Beppe Manno presenta la rassegna itinerante a Giardini Naxos

Beppe Manno presenta la rassegna itinerante a Giardini Naxos

Beppe Manno

Beppe Manno e Adriana Tuzzeo al Timeo di Taormina

Una delle tappe della rassegna in Sicilia

Una delle tappe della rassegna in Sicilia a Petralia Sottana (Pa) dove Beppe Manno è stato premiato in occasione della notte bianca del cinema

  • Print
Computer Hope