OTTOBRE 2019
Home Tags Posts tagged with "venezia"

venezia

0 50

La presidente di Taobuk  Antonella Ferrara tra le protagonistedell’incontro“About Woman”, il 6 settembre all’Hotel Excelsior al Lido

La caratura culturale di Taobuk, il festival letterario internazionale di Taormina, e la sua formula vincente sbarcano al Lido per una riflessione tutta al femminile sul maggiore sforzo richiesto alle donne per affermarsi nel mondo del lavoro: una prevaricazione ancora molto penalizzante, come vuole sottolineare l’incontro che vedrà tra le protagoniste Antonella Ferrara, ideatrice e anima della prestigiosa rassegna. La sua partecipazione si inserisce nell’ambito degli appuntamenti che la Fondazione Ente dello Spettacolo (FEdS) organizza rinnovando, come ogni anno, la partecipazione alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica della Biennale di Venezia.

All’internodel proprio Spazio, allestito presso la Sala Tropicana 1 dell’Hotel Excelsior, in occasione della 76ma edizione della Mostra, la FEdS proporrà un calendario ricco di eventi,curatialla responsabile dei progetti culturali Angela D’Arrigo e dedicati al mondo della settima arte e non solo. Sull’universo femminile sono focalizzati in particolare i due focus “About Women” di venerdì 6 settembre, moderati entrambi dalla giornalista Tiziana Ferrario.

Antonella Ferrara, presidente e direttore Artistico di Taobuk- Taormina International Book Festival, parteciperà al’approfondimento pomeridiano “About Women/La fatica in più”, fissato per le ore 15 del 6 settembre.
La riflessione parte, come si è anticipato, dalla considerazione che nel mondo del lavoro alle donne è richiesto uno sforzo maggiore rispetto agli uomini: farsi ascoltare, coordinare team, superare pregiudizi su ruoli e professioni è una delle sfide costanti, un impegno continuo. Professioniste del mondo del cinema, della comunicazione, della finanza – settori tradizionalmente “maschili” – raccontano come sono riuscite ad affermarsi e qual è “la fatica in più” che ogni giorno affrontano.
Intervengono: Piera Detassis, Direttore Artistico dell’Accademia del Cinema Italiano – Premi David di Donatello; Barbara Giordani, Referente Unione Italiana Casting Director; Chiara Pastorino, Responsabile Global Banding & Performance Management Diversity & Inclusion di Intesa San Paolo;Antonella Sciarrone Alibrandi, Prorettore Università Cattolica del Sacro Cuore;The Giornaliste, collettivo di influencer delcinema.

Un precedente incontro “About Women/Dalle leggi sulle donne alle leggi per le donne” è in programma già al mattino, ore 12.00. Una legislazione attenta, concreta, che investe tutti gli aspetti che entrano in gioco nei casi di violenza sulle donne è l’elemento fondamentale per contrastare il drammatico fenomeno. Prima e dopo la condanna del colpevole, bisogna lavorare alla tutela delle vittime, per tornare presto a una vita normale. Intervengono: Laura Boldrini, Deputata della Repubblica; Francesca Carollo, giornalista; Alessandra Moretti, Europarlamentare; Veronica Pivetti, attrice; Isa Tovaglieri, Europarlamentare; Manuela Ulivi, Avvocata.

Antonella Ferrara

Antonella Ferrara

0 617

E’ tornato in Sicilia per una vacanza all’insegna dell’arte il poliedrico pittore romano Luigi Centra: il 22 agosto a “Villa Caruso” a Santa Teresa di Riva una serata dedicata al pittore.

Articolo  del dott. Rosario Messina

Il pittore Luigi Centra

Il pittore Luigi Centra

Da anni è un assiduo frequentatore della Sicilia ed in particolare di Giardini Naxos e della fascia Jonica  poiché: “con le sue bellezze naturali e la sua storia” come ama ripetere “è una preziosa fonte di ispirazione per i miei lavori artistici”. In molte occasioni ha messo la sua arte, che spazia dalla pittura alla poesia, al servizio di progetti umanitari e per questo qualche anno fa era stato candidato per il Premio Nobel per la pace. Stiamo parlando di Luigi Centra  poliedrico artista romano (originario di Veroli) pittore, scrittore, poeta, scultore il quale con la sua fondazione Onlus ha spesso promosso progetti umanitari per tanti bambini. Proprio per tale generosa dedizione qualche anno fa Luigi Centra era stato inserito tra i candidati per concorrere al Premio Nobel per la Pace dal Nobel Forum della Karolinska Institutet a Stoccolma in Svezia, dall’Amministrazione presieduta da Iornwall e Ann Margret Agneta, “per aver lavorato molto con la sua arte italiana nel mondo a favore dei bambini”. Il progetto che gli a valso la nomination è stato  soprattutto quello realizzato a Kiev in Ucraina quando fu ospite per una serie di seminari dell’Università Tars Scewschenko dove allestì anche una mostra ed il ricavato andò in beneficenza a favore dei bambini di Cernobyl  del reparto oncologico di Kiev. Raccontare del maestro Luigi Centra è come aprire un libro magico sempre pieno di sorprese.

Luigi Centra e Vittorio Sgarbi

Luigi Centra e Vittorio Sgarbi

Anche quest’anno Centra è sceso in Sicilia per godersi qualche giorno di vacanza e per trarre nuova linfa, fonte di ispirazione, per le sue poesie e per i suoi quadri. Tanti gli amici che ha in Sicilia e tra questi la coppia canora Maria Russell e Rosario Todaro che lo hanno invitato a trascorrere qualche giorno di relax nel proprio locale “Villa Caruso” a Santa Teresa di Riva. Ubicato sulla panoramica della cittadina Jonica dove si gode una vista incantevole della riviera jonica e della Calabria è la “location perfetta” come ha detto al suo arrivo Centra “per potermi ispirare , scrivere nuove poesie e realizzare dei quadri”. Non si ferma mai il pittore romano sempre pronto a cogliere da ogni sua esperienza l’ispirazione per alimentare la sua creatività. In occasione del suo soggiorno Rosario Todaro e Maria Russell hanno organizzato nel loro locale sito in Contrata Combrace V. Coletta a Santa Teresa di Riva, giovedì 22 agosto a partire dalle ore 21,00, una serata a tema intitolata “A Cena con il Pittore”. A riguardo i padroni di casa hanno commentato:”Siamo onorati di averlo come ospite a Villa Caruso, è un vulcano di idee e creatività. Luigi Centra ha varcato i confini del Mondo con le sue opere pittoriche moderne e chi verrà per la serata potrà conoscere la sua arte dal vivo. Infatti Centra dipingerà per i nostri ospiti dando un saggio della sua arte.” L’evento di giovedì si prospetta alquanto interessante. Tante le sorprese in programma deliziati dai duetti canori di Rosario Todaro e Maria Russell che intratterranno gli ospiti con le loro canzoni. Rosario Todaro, lo ricordiamo, è autore di tanti successi di musica popolare tra questi il famoso brano intitolato “I Malavoglia” con il quale negli anni 80 del 900 vinse il Festival della Canzone Popolare Siciliana. Anche Maria Russell vanta un curriculum prestigioso. La cantautrice, originaria di Licata, ha al suo attivo parecchi brani di successo. Nel suo repertorio vi sono anche numerose canzoni di Rosa Balestrieri che ha le stesse origini licatesi. Di recente, con il consenso della figlia della Balestrieri, la Russell ha trasformato una delle sue poesie in una suggestiva canzone. Nell’edizione 2018 del Premio Internazionale per l’arte svoltosi a Stra (Venezia) che porta il nome del pittore romano per averlo ideato, è stata una delle finaliste, premiata per la sezione musica con il “Leone d’oro”.

Un dipinto realizzato da Luigi Centra a  Villa Caruso

Un dipinto realizzato da Luigi Centra a Villa Caruso

Luigi Centra, Maria Russell e Rosario Todaro

Luigi Centra, Maria Russell e Rosario Todaro

Luigi Centra assieme al direttore di Sicilia Felix Rosario Messina

Luigi Centra assieme al direttore di Sicilia Felix Rosario Messina

Il cantante Rosario Todaro

Il cantante Rosario Todaro

 

 

BIOGRAFIA  LUIGI CENTRA

La cantante Maria Russell

La cantante Maria Russell

La Russell con il Leone D'oro ricevuto a Stra-Venezia

La Russell con il Leone D’oro ricevuto a Stra-Venezia

Luigi Centra premiato dalla presidente dell'Associazione Mea Lux Angela Lombardo nel corso di una manifestazione di qualche anno fa.

Luigi Centra premiato dalla presidente dell’Associazione Mea Lux Angela Lombardo (la seconda da sinistra) nel corso di una manifestazione di qualche anno fa. Al centro della foto lo scienziato fisico nucleare Fulvio Frisone e la mamma Lucia. 

L’Artista Luigi Centrai,  nato a Carpineto Romano (Roma), nei primi anni ’70 fa parte della corrente artistica che sta rivalutando  e reinterpretando in Italia la Pop-art americana, artisti del calibro di Mimmo Rotella e Mario Schifano del quale diventa amico e frequenta il suo studio a Roma e ad Arcinazzo (Roma).   Nei suoi numerosi  viaggi in Germania aveva già avuto modo di conoscere  Lichtstein,  anch’egli esponente della Pop-art. Ha frequentato nel 1977 uno studio insieme ai suoi amici tedeschi , professori che insegnavano alle rispettive accademie di belle arti di Tubingen in Germania e  nel  1979  anche lui si iscrive all’Accademia di belle arti di Frosinone ma non fu ammesso poi agli esami finali scritti per la sua avanzata età,  quindi egli resta un autodidatta.  Sempre nel 1979 esegue oltre trenta affreschi su rete da trasporto per inserirli nelle pareti.  Centra vive tra il frusinate,  Roma e Venezia, ha lavorato per lungo tempo a favore dei bambini in giro per il mondo. Si ricorda il suo viaggio a Kiev in Ucraina con l’Associazione del  luogo  “Italiamo” , ospite presso l’Università di Taras Scewschenko dove allestì una sua mostra nel  grande corridoio tra i lussuosi lucidi marmi e il ricavato andò naturalmente in beneficenza a favore dei bambini malati presso l’ospedale del reparto oncologico di Kiev, a causa dello scoppio del reattore di Chernobyl. Lui stesso si recò  in vari ospedali  del mondo portando gioia, pace, doni, progetti e quant’altro, con la sua accademia artistica denominata  Accademia Internazionale Artistica Nord Sud. Nello stesso periodo si recò spesso in tantissimi orfanotrofi dello Stato Ucraino insieme ad alcune associazioni tra cui “Fratello Sole” di Cimitile di Nola a Napoli; in queste occasioni l’artista ebbe modo di tenere anche dei seminari di pittura donando opere eseguite con i bambini a persone e insegnanti ,esponendo le altre in permanenza sulle pereti delle scuole . Nel corso della sua carriera Centra  ha collaborato a tante iniziative e ricerche a favore dell’umanità e sull’energia pulita, iniziative molto spesso patrocinate da: ONU, UNESCO ed UNICEF presso l’Università degli Studi di Milano a Crema (Cremona). Nell’ateneo cremonese inoltre gli è stato dedicato uno spazio permanente  con le sue opere esposte. Egli  è un artista vivente al quale  è stato dedicato un museo proprio con centinaia di opere e numerosissimi cartacei  e materiale elettronico ”MUSEO ARTE MODERNA LUIGI CENTRA” presso la Biblioteca del Comune di Monte San  Giovanni Campano (Fr), nonché una sala permanente ”SALA CENTRA”  nel Teatro Federico Secondo presso il Comune di Rocca d’Arce (Fr) ed altre ancora come nella Biblioteca Comunale  di Ceccano (Fr), una saletta con tantissimi cartacei, fotografie, testi, volumi e cd rom; gli è stato anche dedicato uno spazio verde Centra Park” a S. Pietro di Stra (Venezia).

           Luigi Centra  è stato  dichiarato Ambasciatore dell’Arte Italiana nel Mondo ; hanno scritto di lui  critici come: Vittorio Sgarbi , Jonatan  Ziwago,  Rischard  Seidel,  Antonio  Oberti, Prof. Carlo Giulio Argan ; è inserito nelle più prestigiose enciclopedie d’arte moderna e nelle guide turistiche insieme ai più rinomati personaggi del cinema, della televisione, della  moda e dello spettacolo, come: Gucci, Gophard, Cavalli, con vari attori internazionali nel Festival del cinema di  Cannes  riportato sulla “ Tourisme  International  Guest  Guide“ Costa Azzurra Mediterranea,  Nizza (Francia) 2002  e nei migliori musei nazionali di arte moderna nel mondo, come: “Courtauld  Institute  Museum  of  ar Somerset  House”  London ,  il   “ Modern  Art  Museum  Moderner”  Klagenfurt  in Austria,  quello di   New York  negli  U.S.A.”il Museo Nazionale di Arte Moderna”,  “Louisiana National Museum  of  Modern  Art” Humleb/EK  U.S.A.,  ”San Francisco Museum  of Modern Art”  California U.S.A.,  “Museum  of  Contemporary  of  Toronto” Canada, “ National Museum “Hong  Kong”  ( Giappone) e tanti altri  in Italia, come per esempio “Museo Civico di Storia Naturale” e “Museo Del Mare” a  Giardini Naxos di  Messina (Sicilia),  ” Museo del  Vaticano”  e nei  “Saloni di Sua Santità”, il  “Museo  Comunale dell’Informazione  dell’Arte  Moderna”  Senigallia (Ancona) ”Museo dell’Occhiale” di Tai, a Pieve di Cadore (Belluno ),  “Museo Carnico delle Arti e Tradizioni Popolari Luigi Michele Giordani” Tolmezzo (Udine)  “Museo Etnografico di Palazzo Veneziano”  Malborghetto (Udine)  e tanti altri. E’ inserito su molte biblioteche nazionali e comunali in Italia, tra cui: ”Archivio Storico di  Stato  della Biennale di  Venezia”.  Per anni l’artista, che da tempo ha scelto il frusinate e Roma nel Lazio come punto di riferimento, ha lavorato presso la Croce Rossa Italiana contribuendo a favore dei terremotati  e laddove c’è stato emergenza di calamità naturale nel mondo; è stato nel Golfo di Aden, nello Yemen  e  a Tripoli e Bengasi , in Libia (Africa), nella Repubblica  Democratica  del  Congo  R.D.C. ex Zaire, in Somalia ed Etiopia.

         C’è da dire che è un artista a tutto campo che, come un “Gulliver” vagabondo nel mondo,  ha scritto e pubblicato oltre 65 volumi di storia , di guerra e sull’incastellamento delle fortezze e torri di tutto il Sud Lazio ; per questo ebbe il Premio alla cultura dalla presidenza del Consiglio dei Ministri nel 1998. Ha scritto libri d’ arte, racconti, narrativa e poesia, romanzi d’amore, sempre a sue spese. Anche se nel 1986 un suo volume  dal titolo I Porci Portano La Gonna” gli fu censurato e  messo all’indice dall’Annunziatura  Apostolica, all’epoca Romana Chiesa di Stato. Comunque, non ha mai smesso di scrivere!  Nel suo primo volume di poesie dal titolo ”Pensieri Memorie e Canti” nel 1976 l’Editore Guido Massarelli  di Campobasso si legge:  ”Centra è un poeta per vocazione e un pittore per diletto”.

         Luigi Centra è  affreschista ed ha eseguito molti  lavori nei palazzi di antiche nobiltà e in diverse chiese dove ha donato molte opere religiose . Molti sono stati  i “Master Class” nel mondo , tanto che presso alcune accademie di Belle Arti,  gli studenti  hanno avuto modo di scrivere tesi sulla sua figura di artista contemporaneo.   Nel suo viaggio nell’arte lungo una vita  in giro per il mondo  “The  Italian  Art  In The World”, Centra  ha dovuto affrontare numerose  difficoltà , ha sofferto per  varie problematiche che accadono a chi viaggia di frequente , oltre a tanti  avvenimenti anche la fame, soprattutto negli  Stati Uniti d’America o a New York e a Boston  e nella Grand  Rue di Besancon dove scorre il Fiume  Le Dubs e lungo  La Senna  a Parigi in Francia e sulla riva del Tamigi a Londra. Negli anni in cui viveva in Germania  a   Munchen – Monaco di  Baviera- dove scorre il Fiume Isar  e a Hofeim Ried, nei pressi di Worms dove scorre  il  Reno  e l’acqua si adagia  gelida sul Lago di Starnberg  e a Sonthofen nei pressi di Kempten dove scorre il Danubio e il Fiume Iller  Centra  pagava i pasti nei  ristoranti  -Gasthaus- con le sue opere che a volte eseguiva sul posto, come ha fatto in diverse località in Italia, come a Castions  di Strada di  Udine, al  Ristorante Levade. E’ stato tra i primi artisti a dipingere le fotografie in bianco e nero con i colori ricavati dalla carta velina,  in cambio di pochi spiccioli o ciboNel 1960 dipinse la prima tela con le lenzuola usate di sua madre con gli smalti di suo fratello  Mario che faceva il pittore edile. Lui lo aiutava nell’esecuzione dei  geroglifici  e greche  intorno alle  camere e con la pompetta  per  l’insetticida  riempita di colore eseguiva  inconsciamente  la  Pop –Art  sui bordi delle camere intorno e sotto i soffitti.  Stiamo parlando della fine degli anni 50-60 (1959-60).

         Nel 2003 Centra si reca a Boston, a Cambridge, per una sua mostra personale presso la Società Dante Alighieri, ma al ritorno all’Aeroporto di Logan Centra fu scambiato per terrorista e gli furono sequestrati tutti i colori; ci fu un vero incidente diplomatico ma per fortuna si concluse tutto a buon fine.

      Nel 2008 presso la Prefettura di Frosinone gli è stato dedicato un annullo dalle Poste Italiane con lo slogan: ”QUANDO IL COLORE FA RUMORE” 

Nel 2010 è stato premiato nella serata dei Premi “Mea Lux” per i suoi molteplici meriti artistici assieme al fisico nucleare catanese di fama mondiale, Fulvio Frisone. I loro nomi figurano nell’Albo D’Oro dei Soci Onorari dell’Associazione Mea Lux . In quell’occasione, ad entrambi, la presidente Angela Lombardo,  ha consegnato la tessera di Socio Onorario dell’Associazione Scientifico Culturale  “Mea Lux”

Nel 2011 Centra incontra il prof. Vittorio Sgarbi alla  54esima  Biennale d’arte di Venezia.

       Nel corso della sua vita artistica (circa 50 anni) Luigi Centra ha pubblicato diverse sue  monografie; in occasione dei festeggiamenti dei  150 dall’unità d’Italia Luigi Centra ha effettuato uno stage di “Body Art” .

       Nel 2014 partecipa alla Biennale di Verona che ha come tema quello della “Creatività”. Tanti i personaggi noti del mondo dell’arte e della cultura che hanno dato lustro alla manifestazione con i loro interventi, tra questi,  il prof. Vittorio  Sgarbi , Katia Ricciarelli, Red Ronnie e il Critico prof. Paolo Levi di Torino. Alla Biennale  hanno partecipato oltre 900 artisti provenienti da tutto il mondo.  Nello stesos anno Centra partecipa e alla mostra nel Palaexpo di New York curata dal Prof. Francesco Saverio  Russo di Roma.

       Di recente, Centra è stato invitato da una organizzazione Russa ad esporre a Mosca con il Patrocinio dello Stato Sovietico, un’ esposizione a 360 gradi  di sicura  risonanza internazionale.Quest’anno,.

      Nel 2015  la nuova edizione del “Il Premio Internazionale Grandi Artisti Luigi Centra” al Centra Park a Stra Venezia dedicato all’artista in cui sono stati premiati con la dea alata personaggi di spicco nel mondo dello spettacolo e dell’arte in genere.  Sempre nello stesso anno, Centra ha realizzato una esposizione all’Amadeus Hotel, per l’ennesima volta  a Venezia, alla presenza del Critico Giorgio Grasso, dopodiché si è recato su invito di Mediaset con I’international Manager Pasquale Sorabella presso il Padiglione Cibus Italia all’Expo di Milano dove ha eseguito una cinquantina di opere con la Pop -Art  “Spaghetti per Tutti” ed è stato invitato nel padiglione dal Sultano del Qatar per progettare lavori futuri.

          Il giorno 8 dicembre 2015 le Poste Italiane gli hanno  dedicato un secondo annullo postale dal titolo ”Quando il colore fa rumore

In questo periodo Centra sta donando diverse opere di medie e grandi dimensioni ai musei italiani e stranieri, oltre a  libri, stampa e fotografie e quant’altro.

  Infine, è doveroso ricordare, i lavori esposti a Villa Balestra presso il Comune di Rodigo in quel di Mantova dove sono state allestite due sale. Si tratta di  una mostra permanente con le opere del  M° Centra su Ippolito Nievo e Giovanni Verga, uno scambio culturale tra Nord e Sud Italia.

Inaugurazione della Mostra

Inaugurazione della Mostra

Uno dei quadri della mostra: il porto di Aci Trezza

Uno dei quadri della mostra: il porto di Aci Trezza

Sala Permanente con alcune opere di Centra

Sala Permanente con alcune opere di Centra

  Intanto la sua storia artistica una sorta di “work in progress”  prosegue spedita verso nuovi traguari poichè Luigi Centra per quest’anno ha già in programma altri interessanti appuntamenti con l’are e la cultura dove scriverà altre meravigliose pagine con i suoi penneli.  

0 1151

In questo scorcio finale dell’estate 2018 alquanto bizzarra sul fronte meteo e purtroppo funestata da disgrazie che hanno scosso terribilmente l’opinione pubblica in un agosto terribilis, diamo conto, ed è giusto, anche di cose belle che accadono nel nostro Paese. A Pantelleria è spuntata una gondola sul Lago di Venere che è un’ampia distesa di acqua salmastra un tempo vulcano attivo  e meta turistica molto gettonata per via delle sue acque termali ricche di zolfo,acque che in alcuni punti del lago raggiungono i 60°. I turisti vi si immergono  per qualche minuto  e  amano cospargere di fango la loro pelle ricavandone enormi benefici. Le acque del lago di Venere hanno dei colori indescrivibili ,ora verde chiaro,ora turchese e via dicendo,insomma un incanto,ebbene è qui che l’Artista Marco Papa di origini marchigiane ma di casa in Sicilia alle Isole Pelagie e Egadi ha portato la sua iniziativa che si chiama: “Meta gondola fisica” che ancora per qualche giorno sarà visibile al lago di Venere a Pantelleria. L’iniziativa in corso ha avuto un precedente importante;lo scorso anno è stata infatti protagonista alla “Festa del Redentore” a Venezia nel bacino di S.Marco grazie al mecenate Jacopo Nani Mocenigo, riscuotendo un incredibile successo. Vi consigliamo di visitare il sito di Marco Papa: www.marcopapa.com per poter visualizzare di più. La gondola di Marco Papa è  realizzata in fibra di carbonio ed è stata trasportata dalla “Serenissima” fino all’Isola dei conigli, uno dei nomi con i quali è conosciuta l’Isola di Pantelleria dove ci sono capperi ovunque e non solo. La grande gondola ormeggiata nelle acque del Lago di Venere è a disposizione dei turisti e di quanti volessero fare questa esperienza unica di navigare nelle acque del lago,questo è possibile alla sera dalle ore 20 fino alle 24,a parte l’aspetto romantico aggiungiamo anche l’incanto del luogo e quasi certamente qualcuno chiuderà gli occhi pensando di essere a Venezia. Ci preme far sapere ai nostri lettori che Marco Papa è un’artista straordinario e in questo articolo ci siamo limitati più che altro a dare notizia della sua ultima creatura: “Meta gondola fisica”. In seguito pubblicheremo un’intervista esclusiva a questo incredibile artista il cui spessore artistico è notevolissimo e come tutti i grandi artisti unisce alle sue doti anche una notevole estrosità.

                       Salvo Fazio

Il Lago di Venere a Pantelleria

Il Lago di Venere a Pantelleria

La Gondola sul lago di Venere

La Gondola sul lago di Venere

La Gondola

La Gondola

Un altra immagine della gondola di

Un altra immagine della gondola di Marco Papa

0 2297

San Pietro di STRA (Venezia) – Sempre più ambita la dea alata del Premio Internazionale Grandi Artisti “Luigi Centra” che ogni anno si arricchisce sempre più di firme eccellenti, italiane ed internazional Quest’anno la collaborazione con l’artista poliedrica Flower Terry Tedeschi è stata preziosissima. Direttrice artistica e presentatrice dell’evento, anche lei premiata con la statuina per il suo talento artistico , è riuscita a “scovare” nomi eccellenti della musica e dello spettacolo che ci hanno onorato della loro presenza.

Questa V° edizione, svoltasi l’11 giugno 2017 sempre al Centra Park a Stra (Venezia), ha visto sul palco personaggi noti in Italia e all’estero, ma soprattutto è stata un’edizione speciale, gemellata con il “Festival Internacional de Cortometrajes de Loja” FICL.

A rappresentare la Spagna per l’occasione di nuovo il grande attore Luis Fernandez de Eribe, premiato con il Leone d’oro di Venezia; David Ferraro Jericoh, regista, produttore e attore e l’attrice spagnola Paloma Albero Asensio , entrambi premiati con la dea alata, quest’anno ideata e realizzata interamente dal maestro Luigi Centra; Santi Gomez, premiato come attore rivelazione dell’anno che ha ricevuto il leone stilizzato in premio.

Ancora dalla Spagna i famosi biscotti del dolcifico Bonachera con i quali sono stati omaggiati tutti gli ospiti al Premio, una vera bontà!!!

E a sorpresa, direttamente da New York il grande produttore Jerry Ferraro a ritirare il Leone d’oro.

Tanti i premi speciali assegnati quest’anno, come la statuina dello scultore ciociaro Romano Orgiti con la quale sono stati premiati il cantautore Pino d’Isola per i suoi primi 50 anni di carriera, Antonio Centra brillante architetto di Colleferro (Roma) e il dolcifico Bonachera di Loja (Granada).

Altro ambito premio il Leone in plexiglass, più moderno. È stato assegnato alla stilista di Seregno (MB) Rita Balestrieri che per l’occasione ha vestito alcune modelle con abiti da lei realizzati con i colori del Maestro Luigi Centra; l’attrice e modella spagnola Camilla Osto; il poeta calabrese Mercurio Arena che ci ha commosso con i versi di una sua poesia sulla sua infanzia e per finire il produttore Ezio Scimè da Milano.

Anche la fashion designer polacca Patrycja Plesiak ha ricevuto il suo meritato riconoscimento per la collaborazione avuta con Luigi Centra, creando degli abiti stampati con le opere dell’artista che ha presentato anche alla fashion week di Parigi.

Nel corso della cerimonia è stato consegnato anche un altro importante premio, il Leone d’oro di San Marco. Il simbolo di Venezia è stato assegnato  al regista veneto Claudio Polotto, al pittore dei Vip Ariedo Lorenzone di Milano, alla cantautrice di origini siciliane  Maria Russell.

Diverse le Menzioni d’onore che sono state assegnate:

alle modelle Carlotta Aldighieri, Francesca Lo Voi e Sonia Vieira, al cantante e polistrumentista Roberto Marigo, alla cantante Violetta Binetti, al gruppo musicale “The Rogers”, al pittore Ilario Pietribiasi, all’artista “Sir Flans” Jose Luis Corcoles, al comunicatore Davide Meneghini, all’art director Guido D’Annunzio, all’imprenditrice Teresa Musilli, al mitico Dr. Felix Dj e speaker di RDS (in postuma – ritira premio Joy Salinas), alla radio spagnola Alhamilla Radio Mar – Maria Cazorla e alla italianissima RGS – Radio Green Stage che ha trasmesso in diretta tutto l’evento dalla sua postazione al Centra Park, intervistando di volta in volta i vari ospiti e premiati. Grazie ad Azzurra, Isabetta e al presidente Francesco Pellovini.

I premiati con la Dea  Alata  invece sono stati:

la cantante Alessandra Ferrari, la cabarettista Giusy Zenere, il cantautore George Aaron, l’artista dj Angelus Marino, il cantante lirico Diego Bragonzi Bignami, la pop-star internazionale Joy Salinas, l’ex bassista dei Nomadi Umberto Gabriele Maggi, lo scrittore Fabio Melelli e il tenore lirico Rodolfo Maria Gordini.

“Un grazie di cuore per l’organizzazione impeccabile come sempreha commentato al termine della manifestazione Luigi Centrada ormai cinque anni, buona parte del successo è dovuto grazie all’attenzione e alla disponibilità dei padroni di casa Gianfranco Brusegan e Margarita Elsensohn ai quali vanno i ringraziamenti di tutti per l’ospitalità e la cordialità con i quali siamo stati accolti. Quest’anno abbiamo avuto l’onore di avere tra gli ospiti il Doge Presidente dell’ Associazione Cavalieri di San Marco di cui ora fa parte anche Gianfranco Brusegan, riconoscimento molto ambito. Grazie anche alla direttrice artistica Flower Terry Tedeschi, donna di un’energia unica e di grande professionalità.  Grazie alle due “storiche” vallette Sheila Brusegan e Priscilla Centra che con la loro bellezza impreziosiscono l’evento. Grazie anche a tutti i Media che hanno dato visibilità alla manifestazione in particolare al Web Magazine SiciliaFelix magistralmente diretto dal giornalista Rosario Messina per i numerosi articoli dedicati ad ogni edizione dell’evento.”

Ci sembra doveroso prima di concludere, ricordare anche il Maestro  Luigi Centra che quest’anno ha realizzato l’ambita statuetta  della Dea Alata ed ha svolto un grande lavoro di coordinamento.

The Family Photo

The Family Photo

La cantautrice Maria Russell premiata con il Leone D'Oro

La cantautrice Maria Russell premiata con il Leone D’Oro

La premiazione di Maria Russell

La premiazione di Maria Russell

Luigi Centra con il pluripremiato attore Spagnolo Eribe

Luigi Centra con il pluripremiato attore Spagnolo Luis Fernandez De Eribe

Premiati

Premiati

Premiati

Premiati

gruppo 1

Un momento della manifestazione

Ospiti  con Luigi Centra

Ospiti con Luigi Centra

I premi

I premi

La Radio intervista a Luigi Centra

La Radio intervista a Luigi Centra

Premiati

Premiati

Premiati

Premiati

un

Un numero del mangiatore di fuoco

Luigi e Terry con un premiato

Luigi e Flower Terry con un premiato

TV, Media e Reporter al Premio Centra 2017

TV, Media e Reporter al Premio Centra 2017

0 4065

Quest’anno il Premio Luigi Centra si gemella con il Premio Cinematografico di Loja (Spagna)

L’11 giugno 2017 si terrà a Stra (Venezia), presso il Centra Park, la quinta edizione del Premio Internazionale grandi Artisti “ Luigi Centra “ : il riconoscimento, dedicato e intitolato all’artista originario di  Carpineto Romano (Roma) che oggi vive a Veroli, ogni anno premia personalità che si sono distinte nel campo dello spettacolo, dell’arte, della musica, del cinema, della televisione, della fotografia, del management artistico, della diplomazia internazionale.

Un evento di risonanza internazionale che negli ultimi anni è diventato un appuntamento di grande rilievo, considerato anche  il grande livello degli ospiti e dei premiati.

Quest’anno il Premio vedrà la presenza di numerosi artisti  selezionati dallo staff organizzativo  con particolare cura e  maestria. L’evento è stato  affidato,  alla direzione artistica di Flower Terry Tedeschi, alla fama del  maestro Luigi Centra e al noto artista-fotografo Gianfranco Brusegan.

Come sempre i molti ospiti prestigiosi faranno da cornice al premio, che si svolgerà nell’intera giornata dell’11 giugno a partire dalle 14,30. La conduzione  della kermesse è dell’artista  Flower Terry Tedeschi, presente all’evento nella doppia veste di conduttrice e direttrice artistica del Premio internazionale Grandi Artisti “Luigi Centra” 2017.  Ad affiancarla nella conduzione saranno due belle giovani ragazze, Priscilla Centra figlia dell’artista Luigi e, la modella Sheila Brusegan figlia del fotografo Gianfranco Brusegan.

Nel corso delle varie edizioni il  Premio Centra ha visto premiati artisti di fama internazionale, come l’autore musicale Lorenzo Pilat, storico collaboratore di Adriano Celentano, il regista Giuseppe Ferlito, il regista austriaco Karl Fischer, la produttrice Carlotta Bolognini, il conduttore televisivo Alberto Francesconi, il musicista Umberto Scipione, autore di colonne sonore di film di grande successo per registi come Alessandro Benvenuti e Alessandro Siani.

Nell’edizione del 2017 di Giugno gli artisti che verranno con la dea  Alata e gli altri riconoscimenti previsti dal Premio Internazionale Grande Artisti “ Luigi Centra “ arrivano da tutte la parti del mondo, dalla Francia all’America, dal Giappone alla Cina, passando per Spagna, Grecia e Russia.

LISTA DEI PREMIATI  AL CENTRA PARK 11 GIUGNO 2017

PREMIO INTERNAZIONALE GRANDI ARTISTI “LUIGI CENTRA”-

Via Barbariga 108  San Pietro di Stra Venezia

 Conduttrice Artista Flower Terry Tedeschi, che ha organizzato l’evento mondiale     

 

PREMIATI CON LA DEA ALATA  DELL’ARTISTA LUIGI CENTRA E ATTESTATI INTERNAZIONALI  DI CERTIFICAZIONE AL PREMIO

1- Flower Terry Tedeschi  -Artista  conduttrice –

2 –Alessandra Ferrari  -Cantante-

3-Giusy Zenere  – Cabarettista –

4-George Aaron -Cantautore-

5-Angelus Marino – Artista DJ –

6- Diego Bragonzi Bignami –  Cantante Lirico –

7-David Ferraro Jericoh – Regista  – Attore  drammatico cinematografico –cantante produttore-compositore musicista-Cabarettista-

8-Paloma Albero Asensio –Attrice –

9- Joy Salinas– Cantante

10- Umberto  Gabriele Maggi  Dei Nomadi –Bassista-

11- FABIO MELELLI –Scrittore Cinematografico –

12 –Rodolfo Maria Gordini  Cantante Lirico

13 – Patrycja Plesiak  (Stilista)

14 – Rita Balestrieri (Stilista)

 

MENZIONI D’ONORE- (attestati)

1 –Carlotta  Aldighieri- Modella e Fotomodella-

2- Francesca Lo Voi – Modella- e Fotomodella-attrice-

3-Sonia Vieira —–Modella e-Fotomodella

4-Roberto Marigo —-Cantante –chitarrista-Polistrumentista-

5-Violetta Binetti….Cantante

6-The  Rogers-gruppo musicale

7-Ilario Pietribiasi –Pittore

8-Teresa Musilli -imprenditrice

9-Jose Luis Corcoles –Artista “Sir Flans”

10-Dr.Felix Rotimi Imevbore  – DJ – Attore – Cantante – Speaker –(ritira attestato Joy Salinas)

11-Davide Meneghini  ­-Comunicatore

12- radio – Radio Green Stage (RGS)

13- Santi Gomez -Attore

14 – Mercurio Arena – Poeta

15 – Guido D’Annunzio  (Art Director)

 

PREMI SPECIALI CON LA STATUETTA -OPERA DELLO SCULTORE ROMANO ORGITI (attestati) 

 

1-Pino d’Isola –   Cantautore “premio alla carriera “

2- Antonio  Centra -Architetto  –

3 Dolcificio-Bonachera Roscos De Loja-

 

 

SUPERPREMIO SPECIALE CON IL LEONE DI SAN MARCO

 

1.Luis Fernandez De Eribe –Attore

2-Claudio Polotto-regista

3-Ariedo Lorenzone -Pittore dei VIP

4- Maria Russell – cantautrice

 

TRA GLI SPONSOR è prevista anche la presenza del noto imprenditore spagnolo del dolcificio di biscotti Bonachera Roscos De Loja che distribuire oltre 150 confezioni di biscotti che portano il suo marchio a tutti i premiati e ospiti presenti al Festival.

L’istituzione del Premio Centra, nato nel maggio del 2013, si deve al noto fotografo Gianfranco Brusegan, amico e collaboratore di Luigi Centra, che ha individuato quale location il Centra Park, un magnifico spazio nel verde con la celebre Sala Centra, una sala dove sono raccolte alcune opere dell’artista Luigi Centra.

Una nota di merito va dedicata ad uno dei premiati, Radio RGS Green Stage che ha dato un apporto prezioso per veicolare messaggi e informazioni utili nelle aree terremotate.LOGO  RADIO

 

 

FESTIVAL CINEMATOGRAFICO DI LOJA (Spagna)

Promoter del prestigioso festival spagnolo è Loja Pablo Diaz Alamo

Il 27/28/29 Ottobre 2017 al Festival Cinematografico di Loja in Spagna, tra gli ospiti d’onore ci sarà anche l’artista Luigi Centra  assieme alla collaboratrice di studio Cecilia Minotti. Presenteranno il cortometraggio del regista Angelo Bianchi di Alatri (Frosinone) dal titolo “I Colori dell’Anima” girato al Campo di Concentramento delle Fraschette di Alatri nel frusinate.  Nel corso del Festival Luigi Centra premierà assieme ai noti attori Luis Fernandez De Eribe, David Ferraro e Santi Gomez  alcuni registi provenienti da tutto il mondo con il “Leone di San Marco di Venezia” realizzato dallo stesso artista romano.

La partecipazione di Luigi Centra al festival spagnolo sugellerà un gemellaggio internazionale tra il Premio Stra Luigi Centra di Venezia e il Festival del Cinema di Loja (Granada-Spagna)

Da sin. Brusegan, Luis Fernandez De Eribe e Centra

Da sin. Brusegan, Luis Fernandez De Eribe e Centra

Premio Centra 2016

Premio Centra 2016

Costumi Veneziani al Centra Park

Costumi Veneziani al Centra Park

Edizione del premio 2016

Edizione del premio 2016

I premiati del 2016

I premiati del 2016

Flower Terry Tedeschi

Flower Terry Tedeschi

Edizione 2016

Edizione 2016

Il direttore artistico del Premio edizione 2017 Flory Terry Tedeschi

Il direttore artistico del Premio edizione 2017 Flory Terry Tedeschi

il tenore Rodolfo Maria Gordini

il tenore Rodolfo Maria Gordini

Rodolfo Maria Gordini

Rodolfo Maria Gordini

La Cantautrice Maria Russell

La Cantautrice Maria Russell

0 2835

STRA (Venezia)- Si è svolta a Stra (Venezia) domenica 12 giugno 2016 la IV° edizione del Premio Internazionale Grandi Artisti Luigi Centra.

L’evento, con la direzione artistica di Pasquale Sorabella, si conferma un appuntamento di alto spessore culturale e vede la partecipazione di artisti provenienti da varie nazioni europee e perfino dagli USA.

Sedici sono stati i personaggi ai quali è andata la prestigiosa Dea Alata, la scultura bronzea creata dal Maestro Sergio Lombardi e otto invece gli artisti che sono stati insigniti della Menzione d’onore del Premio Centra.

Il Premio, che vuol essere un riconoscimento alla cultura e alla divulgazione dell’arte attraverso personaggi di spicco del mondo della televisione, del cinema, della musica, della pittura, della moda, della canzone, ha visto quest’anno sul simbolico “red carpet” nomi di assoluto prestigio.

Il Premio, nato nel 2013 per volontà di Gianfranco Brusegan, noto fotografo dei VIP, si è subito distinto per la scelta dei premiati, prediligendo nomi che rappresentano il mondo delle arti senza badare alla notorietà ma solo ed esclusivamente sulla base della qualità dei lavori svolti.

Nell’Albo d’oro del Premio si annoverano Lorenzo Pilat (autore di “Finchè la barca va”), Karl Fischer (produttore tv tedesco) nella I° edizione. Alla seconda edizione i Paps’n’skar (tra i loro successi “Stasera la luna”). Alla terza edizione il Maestro Umberto Scipione (autore delle musiche di “Benvenuti al sud” e “Un boss in salotto”), il regista Giuseppe Ferlito (attualmente al cinema con “Infernet” presentato nel corso della III° edizione), l’editore della WBE Channel USA Sebastiano Sandro Ravagnani.

Il Premio Internazionale Grandi Artisti Luigi Centra già dallo scorso anno si avvale della collaborazione dell’emittente televisiva americana WBE Channel che quest’anno ha effettuato una diretta streaming in concomitanza con altre tre dirette streaming mondiali, su RDL TV, su Euro Channel e su Istrione TV.

Sul palco del Centra Park sono saliti, per essere insigniti della Dea Alata, CECILIA GAYLE (la cantante di “El Pam Pam”); ENRICO BERUSCHI (attore e personaggio televisivo); LORELLA RIDENTI (direttore della rivista “ORA”); ADRIANO BONFANTI (autore e produttore di moltissimi programmi Mediaset – attualmente in onda con “La strada dei miracoli”); GIGI REGGI (Capostruttura reti Mediaset, giornalista e scrittore); MATTEO SETTI (attualmente in tourneè con “Notre dame de Paris” nel ruolo di Gringoire); UWE KOCKISCH (interprete della serie tv tedesca “Il commissario Brunetti – in arrivo dalla Germania); LUIS FERNANDEZ DE ERIBE (tra i più noti attori spagnoli, campione d’incasso con il film “Bajo un manto de estrellas” – in arrivo dalla Spagna); DANILO DAITA (ideatore e produttore televisivo di Sanremo DOC); CARLOTTA BOLOGNINI (produttrice cinematografica e scrittrice); ROY GERACI, ALEX NEWSOME e THOMAS TOFFOLI (registi cinematografici); GERARDO AVALLONE (organizzatore concerti di solidarietà); LUIGI DONADIO (discografico); ANNALISA MARTINISI (cantante) e MARINO RONCARI (pittore – dalla Florida USA).

Sono stati invece premiati con la Menzione d’onore del Premio Centra:

PATRYCJA PLESIAK (stilista polacca che ha realizzato i tre meravigliosi abiti delle vallette Sheila Brusegan e Priscilla Centra);

IZABELA KOSSOWSKA e SANDRA SKRZYPCZAK , stiliste polacche anche loro, rispettivamente madre e figlia che hanno creato un loro marchio di moda “BezAle” anche per i diversamente abili;

FEDERICA LAMBIASE, cantante, attualmente in classifica in America;

VALERIA SORLI, attrice e giornalista di costume;

TEODORO MURDOLO, fotoreporter, anche Ceo di RDL TV;

STILE LIBERO ROBI, dj e musicista, la cui musica ha fatto da colonna sonora all’intero pomeriggio;

ARIEDO LORENZONE, pittore dei VIP.

Tanti gli ospiti intervenuti al Centra Park a divertirsi e a divertire con le loro performance, come Domenico Altobelli, tenore del Teatro La Fenice di Venezia; Emanuele Cozzi dei Paps’n’skar; la show woman Flower Terry Tedeschi e ancora il cantante Pino D’isola.

Ha presentato l’evento Francesco Lombardi, più noto come Ghyblj (volto storico del Maurizio Costanzo Show), affiancato da due vallette d’eccezione, la modella Sheila Brusegan e Priscilla Centra, figlia del Maestro Luigi Centra al quale è dedicato il Centra Park e l’intero Premio.

Non sono mancati ospiti a sorpresa dell’ultima ora, come Davide Veronese, sosia ufficiale di Luca Zaia presidente della Regione Veneto.

La festa è stata impreziosita anche dai meravigliosi abiti di Aldo Zornetta, costumista della Regata di Venezia.

Tante le telecamere puntate a riprendere l’evento e altrettanti i fotografi pronti allo scatto ad ogni premiazione, uno fra tutti Angelo Gennaro.

La festa si è svolta in un clima di gioiosa allegria, un pomeriggio trascorso tra amici in assoluta tranquillità, grazie all’impeccabile organizzazione della padrona di casa, Margarita Elsensohn.

 

La Rivista  ORA:

Anche la rivista nazionale di gossip ‘ORA’ parla del Premio Internazionale Grandi Artisti ‘Luigi Centra’, svoltosi il 12 giugno scorso al Centra Park di Stra (Venezia) e dedicato all’eclettico artista, pittore della Pop-art americana ed impressionista astratto.

L'articolo sulla rivista ORA

L’articolo sulla rivista ORA

Il Premio, giunto ormai alla IV edizione, è nato da un’idea di Luigi Centra e del famoso fotografo dei VIP Gianfranco Brusegan che ha voluto addirittura intitolare un parco presso la sua abitazione a Stra (Venezia) al suo amico pittore, il Centra Park appunto.

Lo scopo principale del Premio Centra è soprattutto divulgare l’arte attraverso personaggi famosi e non, nazionali ed internazionali, che arrivino indistintamente dal mondo della musica, del cinema, della TV, della pittura,  per premiare i loro meriti artistici più che la loro popolarità.

Quest’anno hanno ricevuto la Dea Alata, realizzata dallo scultore ciociaro Sergio Lombardi:

registi come Roy Geraci, Alex Francesco Newsome e Thomas Toffoli; l’attore comico Enrico Beruschi; Adriano Bonfanti e Gigi Reggi, rispettivamente autore e dirigente Mediaset; la produttrice cinematografica Carlotta Bolognini; la direttrice della rivista ‘Ora’, Lorella Ridenti; la cantante napoletana Annalisa Martinisi e la cantante sudamericana Cecilia Gayle; Gerardo Avallone, organizzatore di eventi di beneficienza; l’ideatore di Sanremo DOC, Danilo Daita; il produttore discografico Luigi Donadio; l’attore spagnolo Luis Fernandez de Eribe; il cantante del musical ‘Notre dame de Paris’, Matteo Setti e il pittore italiano Marino Roncari, ora residente in America.

Consegnate inoltre varie menzioni d’onore a:

Patrycja Plesiak, Izabela Kossowska e Sandra Skrzypczak, stiliste polacche; Teodoro Murdolo, fotoreporter; Ariedo Lorenzone, pittore ritrattista dei VIP; Valeria Sorli, giornalista di costume; Stile Libero Robi, DJ.

Sono intervenuti come ospiti il cantante Pino D’Isola, la show woman Flowerterry , il tenore della Fenice di Venezia Domenico Altobelli, Emanuele Cozzi dei Paps’n’skar e il sosia ufficiale del governatore del Veneto Luca Zaia, Davide Veronese.

Presentatore della serata il mitico Ghyblj, affiancato da due bellissime vallette, Sheila Brusegan e Priscilla Centra.

Direttore artistico dell’evento Pasquale Sorabella.

FOTO GRUPPO

LA FOTO DI GRUPPO

Un momento della manifestazione

Francesco Lombardi con Sheila Brusegan e Priscilla Centra

Fotografi e Cameramen

Fotografi e Cameramen

Gli Ospiti

Gli Ospiti

Cecilia Menotti e Lorenzoni Ariedo

Cecilia Menotti e Lorenzone Ariedo

Protagonisti del  Centra Park

Protagonisti del Centra Park

Il Maestro Luigi Centra

Il Maestro Luigi Centra

Con Luis Fernandez De Eribe

Con Luis Fernandez De Eribe

Collage dei Premiati

Collage dei Premiati

La Manifestazione

La Manifestazione

Artisti

Artisti

Luigi centra con la figlia Priscilla

Luigi centra con la figlia Priscilla

Priscilla e la stilista Sheila

Priscilla Centra e la modella Sheila Brusegan con una premiata

 

0 1896

Premiati personalità della musica, del cinema e della televisione

Stra (Venezia) – E’ calato il sipario sulla terza edizione del Premio Internazionale Grandi Artisti “Luigi Centra“. E’ stato l’ennesimo successo ben meritato dell’ispiratore dell’evento, il pittore romano Luigi Centra, artista a tutto tondo della Pop Art, conosciuto in tutto il mondo.  La consegna delle raffinate statuette delle Dee Alate è avvenuta all’interno del “Centra Park”  del Comune di Stra (Venezia). Una location raffinata e storica  immersa nel verde del parco di una villa d’epoca dove già da qualche anno è possibile ammirare una mostra permanente di opere dell’artista. La manifestazione, organizzata dal fotografo dei vip Gianfranco Brusegan e curata dal Direttore Artistico Pasquale Sorabella  è stata arricchita dalla presenza di numerosi artisti provenienti da ogni parte d’Italia. Tanti i premiati, personalità del mondo del cinema, della canzone, del cabaret, della musica, della televisione, della fotografia e perfino della diplomazia internazionale e del management artistico. Tra gli ospiti intervenuti ricordiamo la dott.ssa Stefania Fochesato, Presidente della Fondazione “La città della speranza” di Padova – Ospedale pediatrico per la ricerca e la cura dei tumori infantili; i produttori cinematografici Thomas Toffoli e Alex Francesco Newsome; lo scultore Sergio Lombardi autore delle raffinate statuette della “Dea Alata”; Emanuele Cozzi dei Paps “N” Skar, un gruppo dance noto per alcuni successi come “Voglio tornare negli anno 90″, “Vieni con me”, “Ti ricordi quella volta” e tanti altri. Alla manifestazione hanno partecipato anche nomi noti del mondo della moda, del Festival Show e della World Bilateral Agency per Expo Milano 2015, Astana 2017 e Dubai 2020. Articolata la manifestazione che è iniziata con un pranzo offerto agli ospiti ed è proseguita con intermezzi musicali, interventi e le premiazioni.

Tra coloro che sono stati premiati in questa edizione, nomi di spicco come, Umberto Scipione, quattro volte candidato al Premio David di Donatello; Giuseppe Ferlito, regista e sceneggiatore; Domenico Altobelli tenore del coro del Teatro “La Fenice” di Venezia; Claudio Alberto Francesconi, noto musicista; Sebastiano Sandro Ravagnati, autore Tv; Angelo Bianchi, regista di documentari e cortometraggi, fotografo professionista; Paolo Favaro cabarettista di Zelig; il cantante Giuliano dei Notturni; il regista Renzo Di Francesco; il manager Pasquale Sorabella. Nel corso della cerimonia delle premiazioni anche alcune menzioni d’onore assegnate a: Gianfrancesco Spina, conosciuto anche come “Il piccolo Lord”; Renato Converso (comico); Peter Zagar (fotografo professionista); sua eccellenza l’Ambasciatore onorario di Santo Domingo per l’Europa e l’America Latina, il Dr. Andrea Tasciotti, Presidente Europeo di INI Mission (Jesus International Mission India), membro del Consiglio Europeo, diplomatico della World Academy of Human  Science – Brasile; Laurea Honoris Causa della Human Science University di Miami.

E’ stata una manifestazione ricca di sorprese e tanta cultura, il tutto documentato dalle telecamere dell’emittente americana WBE  Channel, di Sarasola in Florida (USA) e quelle di Istrione Tv. Nel corso della cerimonia dei premi,è stato realizzato un collegamento in diretta con gli Stati Uniti per una breve intervista ad uno dei premiati, l’editore Sebastiano Sandro Ravagnani.  Madrina della serata la modella Sheila Brusegan la musa ispiratrice dello scultore Sergio Lombardi per la realizzazione della statuetta “Dea Alata” consegnata ai premiati. A consegnare i premi, oltre a Sheila si sono alternati l’ambasciatrice della bellezza per gli italiani all’estero Francesca Morreale e la figlia del Maestro Centra Priscilla.

Il Premio ha ricevuto i patrocini morali di prestigiosi enti internazionali: ADMIR (American Diplomatic Mission for International Relations of Miami); WAOHS  (World Academy of Human Sciences di Santa Maria do Sur – Brasile); World Jesus Mission International (India); World Business Entertainment (Gruppo editoriale di Sarasola in Florida), la TV Americana WBE Channel e l’associazione CinemArteAtro Arti dello Spettacolo di Milano.

E’ appena calato il sipario sulla terza edizione del premio ma già fervono i preparativi per la prossima kermesse per la quale già la direzione artistica ha in programma candidature da tutto il Mondo ed in particolare anche dalla Spagna e da New York (Usa).

Il Premio Grandi Artisti “Luigi Centra”

Il Premio Internazionale Grandi Artisti “Luigi Centra” è stato fortemente voluto dal fotografo dei Vip Gianfranco Brusegan che lo organizza da quando nel 2013, intitolò il suo parco a Luigi Centra, il “Centra Park” dove è stata allestita una mostra permanente delle opere dell’artista romano.

Voglio ringraziare l’amico fraterno Gianfrancoha detto al termine della manifestazione Luigi Central’anima di questo prestigioso premio. In sole tre edizioni, l’evento ha raggiunto una notorietà inaspettata e questo, grazie anche ai protagonisti che ogni anni si sono avvicendati nelle premiazioni, e soprattutto al costante e generoso impegno dello staff organizzativo che oltre all’amico Gianfranco Brusegan, ha visto lavorare dietro le quinte Margaretha la splendida moglie di Gianfranco, il nostro direttore artistico Pasquale Sorabella, la mia manager Cecilia Minotti e mia figlia Priscilla“.

L'artista Luigi Centra

L’artista Luigi Centra

Riprese al Centra Park

Riprese al Centra Park

Un Collage dei Premiati

Un Collage dei Premiati

Premiazione Ambasciatore Tasciotti

Premiazione Ambasciatore Tasciotti

RIMANI IN CONTATTO